slide-a-4

E’ arrivato Google Instant. Influenzerà il Posizionamento su Google?

In September 9, 2010
On SEO
47 Views

Lanciato l’8 Settembre 2010, modifica le modalità con cui l’azienda di Montain View mostra i risultati di ogni ricerca effettuata dagli utenti.

Fino a qualche giorno fa, i risultati della ricerca venivano mostrati solamente al click del tasto “Cerca”. Ora, con Google Instant, già dalle prime lettere inserite nel box di ricerca, Google inizierà a mostrare i risultati. E questi verranno automaticamente aggiornati ad ogni modifica al testo di ricerca.

Con questa nuova funzione, le ricerche su Google saranno molto più rapide e veloci, sia rispetto a quanto lo erano in precedenza, sia rispetto a quanto lo sono attualmente in tutti gli altri motori di ricerca.

Impatto di Google Instant

Una possibile differenza potrebbero notarla i webmasters, poichè si registrerà un incremento nel numero delle impressioni ricevute dal proprio sito. Con questo nuovo metodo di ricerca, un’impressione viene calcolata non solamente al completamento della ricerca da parte dell’utente, ma anche nei casi in cui:

  • L’utente inizia a scrivere il testo di ricerca e clicka su un link nella pagina visualizzata.
  • L’utente, per qualunque motivo, non modifica la sua query di ricerca e vengono mostrati i risultati automaticamente per un minimo di 3 secondi.

Conclusione & Impressioni

Nonostante quanto si dica online, Google Instant non influenza assolutamente l’algoritmo con cui Google decide quali siti mostrare nelle prime posizioni e nelle prime pagine, quindi il posizionamento su google non è influenzato.

Abbiamo confrontato più volte il posizionamento dei siti dei nostri clienti su Google per più di 60 parole chiave differenti e nessuno di questi è stato soggetto ad un cambiamento nelle SERPs dopo l’avvento di Google Instant.

Tuttavia, ci saranno altre ripercussioni, non sottovalutabili per un SEO\SEM.

  1. I siti favoriti da questo cambiamento saranno quelli nelle primissime posizioni, perchè saranno gli unici che un utente avrà il tempo di vedere finchè digita il testo della ricerca.
  2. Saranno i siti con contenuti generali a registrare l’incremento più cospicuo di impressioni.

Supponete di ricercare un “hotel a venezia”. Iniziando la vostra ricerca, scriverete “hotel” e Google vi mostrerà già dieci risultati inerenti la parola “hotel” , ma non “hotel venezia”. Di conseguenza, i siti “generali”, che raccolgono hotels di tutti i tipi saranno certamente favoriti rispetto a siti mirati ad una nicchia di mercato limitato. E questo è valido per tutti i settori.

Tramite Google Instant, gli utenti, specialmente i meno esperti,  saranno influenzati dai risultati che vedranno apparire ancora prima della fine della digitazione della propria ricerca.  La conseguenza sarà un’aumento delle ricerche generiche e che, molto probabilmente, non daranno nessun esito positivo agli utenti.

Sarà poi compito dell’utente stesso raffinare la sua ricerca, aggiungendo altre parole chiave, per trovare risultati più mirati al suo scopo iniziale. Se così fosse, questo nuovo sistema, nato per velocizzare le ricerche, finirà per far perdere tempo, anzichè guadagnarne, agli utenti che si faranno influenzare dai risultati che appariranno prima del termine della digitazione della propria ricerca.

Invece, se gli utenti non verranno influenzati ad effettuare ricerche più generali, allora Google Instant raggiungerà il suo scopo e le ricerche saranno realmente più veloci rispetto a prima.

Un’altra piccola grande scommessa lanciata da Google.

Leave A Comment