<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 4 maggio, 2020
Topic Ecommerce

Fare content marketing per un eCommerce significa pianificare, realizzare e diffondere contenuti originali, utili e informativi per catturare l'attenzione dell'utente, invogliandolo all'acquisto di un prodotto o al contatto con l'azienda.

Quanto tempo hai a disposizione per questa lettura?

 
30 secondi 5 minuti

ecommerce-content-marketing-1

I benefici universali del Content Marketing

Da quando è arrivato Internet ad allietarci le giornate, molte cose sono cambiate nel mondo del marketing. Anno dopo anno i siti web, insieme alle tecnologie sempre più avanzate, hanno cambiato faccia e modo di comunicare. Il primo approccio più formale e altisonante è stato abbandonato, negli ultimi anni, per lasciare spazio ad una maggiore connessione umana. L’approccio al pubblico è quindi diventato più amichevole e meno distaccato e questo è merito anche del content marketing.

I benefici che apporta sono molteplici e validi per qualsiasi tipo di attività online, che si tratti di un eCommerce o di un sito web tradizionale. Ecco qualche esempio:

  • content-marketing-278x300-278x300.jpgCONNESSIONE: quando l’utente accede ad un contenuto prodotto su di un determinato sito, tende a sentirsi seguito ed esaudito nella sua ricerca di informazioni. Il contenuto messo a disposizione diventa quindi una prova di professionalità e un vero e proprio servizio offerto all’utente, che si sentirà sempre più in sintonia con il tale brand.
  • CONVERSIONE A LEAD: L’empatia creata tramite il content marketing porta all’ acquisizione di lead. L’utente interessato ai contenuti creati decide di dare ancora più fiducia e di entrare in quello che viene chiamato Funnel di conversione. Con questa mossa l’utente sceglie inconsciamente di diventare lead, per poi intraprendere la trasformazione a cliente.
  • FEDELTÁ: una volta acquisito il cliente, la content marketing strategy non si ferma. Se i contenuti che hai prodotto sono stati in grado di accalappiare un utente e di trasformarlo in cliente, questi sono in grado anche di mantenerlo vivo. Infatti grazie alla connessione formatasi, il cliente deciderà di tornare ed acquistare nuovamente.

  • SEO BOOST: Abbinando determinate parole chiave al contenuto dei post, potrai ottenere un'ottimizzazione SEO del tuo sito web e quindi una posizione migliore su Google. I motori di ricerca, poi, premiano i siti che fanno content marketing, perché i contenuti testuali prodotti periodicamente fanno presupporre impegno e dedizione da parte dei gestori: a Google questo piace molto.
  • DIFFUSIONE: una volta completato il tuo contenuto e pubblicato sul tuo sito, come puoi fare per promuoverlo? Che strade puoi utilizzare per pubblicizzare il tuo eCommerce? I social media sono un'ottima soluzione. La rete di contatti che si può ottenere tramite questo strumento (per lo più gratuito) è incredibile e se il contenuto prodotto risulta essere accattivante e interessante, potrà essere salvato e ripostato dagli utenti, fino ad arrivare ad una diffusione molto più grande di quella che potresti immaginare. Provare per credere!

Il Content Marketing per l’eCommerce

content-marketing-1.jpgNel giro di pochi anni la diffusione della strategia di marketing basata sulla produzione di contenuti è cresciuta a dismisura, grazie anche all'avvento dell'Inbound Marketing, fino ad arrivare a intaccare anche la struttura testata dell’eCommerce. Inizialmente infatti l’avvento del content marketing negli shop online aveva destato qualche perplessità, specialmente visto che questo tipo di sito non era interessato a fare “scuola” o a produrre contenuti di genere: il suo unico vero obiettivo era ed è quello di vendere i prodotti inseriti all’interno del suo catalogo online. Tuttavia non ci è voluto molto per comprendere il potenziale del content marketing anche nell’ambito eCommerce, ed ora un buono shop online non può farne a meno!

La ricerca del prodotto

Quando l’utente si trova in una fase di awareness, ovvero sa di voler acquistare qualcosa ma non sa ancora bene cosa, la sua ricerca partirà quasi sicuramente dal motore di ricerca. Il nostro amato Google quindi restituirà all’utente una lista infinita di risultati, nei quali potrebbe comparire il tuo eCommerce, magari anche nelle prime posizioni. Questo è possibile? Certo, attraverso l’implementazione del sito di vendita con il content marketing.

Se il bisogno primario dell’utente è quello di cambiare telefono, digitando per esempio “nuovo telefono” oppure “cambio Smartphone”, potrebbe inciampare nel tuo articolo “Come cambiare Smartphone senza spendere una fortuna”, il quale ha un buon ranking su Google. Dall’articolo del blog poi, l’utente può decidere di fare un salto sulle pagine di categoria e navigare indisturbato tra i vari modelli di Smartphone che il tuo eCommerce offre. Ecco che hai guadagnato un lead, che grazie alla strategia di marketing SEO e alla qualità del tuo contenuto ha deciso di darti una possibilità sbirciando all’interno del tuo catalogo. 

Promozione meno aggressiva

La pubblicità online si sta gradualmente trasformando, infatti da pressante ed invasiva quale era inizialmente, sta facendo rotta verso uno standard più dolce e meno stressante. Il content marketing è esattamente così, promuove il tuo lavoro, il tuo sito e, in questo caso, il tuo eCommerce senza intimare “Compra subito!”. L’utente preferisce di gran lunga l’approccio di insegnamento che proponi nei tuoi post sul blog (che tra l’altro ha scelto lui di leggere) piuttosto del metodo di “interruzione” tipo banner o pop-up.

Vuoi aumentare le vendite del tuo eCommerce nel 2019-2020? Parla con Stefano

Shopping experience migliorata

Molti utenti non si godono solo l’acquisto, ma anche il viaggio che li porta ad acquistare. Per una donna alla ricerca del blush perfetto, non sarà mai soddisfacente entrare nello shop, digitare “blush color pesca” ed acquistare. È il viaggio che dà senso all’acquisto in questo caso; infatti una makeup addicted o una semplice ragazza alla ricerca di un buon prodotto si informerà online prima di acquistare, magari spulciando blog e canali Youtube inerenti. Pensa al beneficio di avere un contenuto indirizzato proprio a questa persona, o magari al padre di famiglia che si vuole regalare uno Smart tv ma prima vuole farsi una cultura in merito!

Rectangle_Image_for_the_Affiliate_and_Influencer_Marketing.jpg

Esempio di blog che influenza la scelta e l'acquisto di articoli di abbigliamento

Contestualizzare il prodotto

Scrivere contenuti per un eCommerce è completamente diverso dallo scrivere articoli per un sito professionale di servizi, come può essere quello di un fotografo: noi che siamo un'agenzia Web Marketing lo sappiamo bene. Il fotografo più scrivere anche della sua scampagnata tra i vigneti toscani alla ricerca dello scatto perfetto, mentre tu, proprietario di eCommerce, non puoi raccontare della tua vacanza in Sardegna: i tuoi post devono gravitare intorno ai prodotti che vendi. Se vendi elettronica potresti inventarti una rubrica dedicata alle nuove uscite, con notizie sulle ultime Smart TV e sugli Smartphone top di gamma. Fai delle recensioni dettagliate oppure proponi delle guide all’utilizzo dei prodotti che vendi, in questo modo darai al cliente quel qualcosa in più che lo spingerà a pensare “sì, ho proprio bisogno di quel notebook… ci posso giocare anche a War of Warcarft!”.

Ma come riuscire a trovare quel tocco di ispirazione che ti serve per contestualizzare il prodotto e realizzare didascalie originali ed efficaci? Crea una content strategy con HubSpot: scopri tutte le funzionalità che questa piattaforma mette a tua disposizione!

Il potere dei video!

Con l’ascesa del marketing su Youtube si è sviluppata un’altra branchia di marketing, quella legata ai video! Ovviamente non stiamo parlando degli spot pubblicitari che intasano le nostre televisioni (e anche Youtube ormai) ma di quei video creati da per intrattenere e divertire il pubblico. Questi però celano una grande verità: chi li produce, se considerato degno di fiducia, può influenzare con i suoi contenuti le decisioni delle persone, anche per quanto riguarda l’acquisto o meno di determinati prodotti. Vuoi un po’ di numeri?

  • Il 73% degli utenti compra dopo aver guardato un video.
  • Nel 14% delle ricerche online i video appaiono fra i risultati.
  • Il 71% degli utenti pensa di capire meglio come funziona un prodotto se questo viene recensito in un video.
  • Il 58% delle persone tende a dare più fiducia agli eCommerce che utilizzano video per promuovere i propri prodotti.

Conclusione

Il marketing è un grande cilindro dal quale si possono estrarre idee creative e strategie efficaci, tutte adattabili alle necessità di chi le tira fuori. Oggi è uscito dal cappello il Content Marketing a misura di eCommerce, uno strumento meraviglioso e alla portata di tutti. Abbiamo visto perché è importante, quali benefici apporta e alcuni consigli su come utilizzarlo al meglio. Ricordati però che il processo di acquisizione della clientela non si ferma con l’acquisto, dovrai darti da fare per mantenere vivo l’interesse del tuo cliente verso l’eCommerce e seguirlo con un customer service impeccabile. Solo così il tuo cliente si potrà dire soddisfatto, contento o addirittura entusiasta, al punto da condividere la sua ottima esperienza con amici, parenti e con il mondo (del web) intero! E ora è tempo di passare dalla teoria alla pratica. Se necessiti di supporto in questa fase iniziale, non ti preoccupare! Siamo qui per questo! Clicca qui e parliamo di come far crescere il tuo  progetto.

Vuoi aumentare le vendite del tuo ecommerce nel 2019-2020?

 

Condividi questo articolo

Stefano Robbi

C.E.O. di NetStrategy. Appassionato di digital marketing con forte propensione all'analisi quantitativa dei dati, ha dato vita al cuore digitale di NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate sul campo nell’ambito del search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all'Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Lascia un commento