<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 5 febbraio, 2020
Topic Hubspot

Affidarsi ad un partner HubSpot in Italia significa confrontarsi e collaborare con un’agenzia che utilizza quotidianamente questa piattaforma, nell'ottica di migliorare la qualità e la produttività dei processi aziendali e l’efficacia delle strategie di marketing e di vendita.

Quanto tempo hai a disposizione per questa lettura?

 
30 secondi 5 minuti 15 minuti

Perché affidarsi ad un HubSpot partner in Italia?

 

#1 PAGHI SOLO PER CIò CHE TI SERVE

Per riuscire a sfruttare al meglio ogni singola funzionalità di HubSpot, è necessario prima di tutto comprendere come funziona questa piattaforma e soprattutto scegliere il pacchetto giusto. Sì, perché esistono diverse versioni di HubSpot, con funzionalità e prezzi differenti l’una dall’altra. [Leggi di più]

#2 Ti affidi a chi utilizza già HubSpot per sé

Quando decidiamo di sostituire il nostro vecchio aspirapolvere, ci fa piacere ricevere la testimonianza della signora delle pulizie che utilizza quotidianamente il modello che abbiamo adocchiato. Lei ci saprà spiegare esattamente come funziona, quanto pesa, se è rumorosa, di quali accessori è dotata e molto altro. Lo stesso accade con HubSpot. [Leggi di più]

#3 UN PARTNER VICINO è UN PARTNER CHE TI AIUTA

Immaginiamo di optare per un partner HubSpot americano. Dopo aver implementato la piattaforma all’interno della nostra azienda, vogliamo capirne di più per poterne trarre il massimo vantaggio. A questo punto sorge un primo problema: il fuso orario differente non ci consente una reperibilità e una tempestività di risposta del nostro partner. [Leggi di più]

Come scegliere il partner HubSpot giusto?

 

#1 TANTI SONO CONSULENTI, MA POCHI SONO VERI PARTNER

Abbiamo acquistato un aspirapolvere nuovo fiammante. Nello scoprire tutte le migliaia di cose che possiamo fare con esso, necessitiamo di supporto esterno. Cosa preferiamo? Chi ci imposta direttamente le funzioni, senza spiegarci le modalità con cui possiamo impostarle noi? Chi ci offre consigli a riguardo ma ci lascia fare in completa autonomia? Chi ci mostra step by step come impostare l’aspirapolvere e ci offre suggerimenti su come utilizzarlo al meglio? È questa la sostanziale, ma fondamentale, differenza tra un esecutore, un consulente o un partner. [Leggi di più]

#2 Ha anni di esperienza alle spalle

Anche chi opera da anni nel settore del marketing necessita di un periodo di rodaggio per scoprire nel dettaglio le funzioni e le peculiarità di HubSpot. Solo in questo modo potrà utilizzarle per accrescere il fatturato dell’azienda. È per questo che, nel processo di selezione delle agenzie che hanno una partnership attiva con HubSpot, sarebbe preferibile tenere conto degli anni di esperienza che hanno alle spalle. Se sono “novizie”, difficilmente conosceranno in modo approfondito la piattaforma e faticheranno quindi a migrare il loro know-how al nostro team aziendale. [Leggi di più]

#3 Recensioni, corsi e certificazioni

Se desideriamo acquistare uno smartphone nuovo, normalmente cerchiamo sul Web le sue caratteristiche e le opinioni di chi già lo possiede. Lo stesso accade per una lavatrice o per un libro: ormai tutto ruota attorno alle recensioni. Se queste sono in prevalenza positive, maggiori sono le probabilità di fare la scelta giusta. [Leggi di più]

HubSpot-partner-italia

Perché affidarsi ad un HubSpot partner in Italia?

#1 PAGHI SOLO PER CIò CHE TI SERVE

Per riuscire a sfruttare al meglio ogni singola funzionalità di HubSpot, è necessario prima di tutto comprendere come funziona questa piattaforma e soprattutto scegliere il pacchetto giusto. Sì, perché esistono diverse versioni di HubSpot, con funzionalità e prezzi differenti l’una dall’altra.

HubSpot partner Italia 2

Per citare qualche esempio, c’è il CRM gratuito, che viene utilizzato solo per una corretta gestione dei contatti che arrivano dai canali digitali o tradizionali. Esiste poi la versione “Marketing Hub”, che è orientata specificatamente a migliorare le performance del reparto marketing, acquisendo nuova visibilità online e nuovi potenziali clienti.

La versione “Sales Hub” racchiude tutte quelle funzionalità fondamentali per la gestione efficace delle trattative commerciali in essere. È il nido di pipeline specifiche per i potenziali clienti, di chatbot per mantenere attivo il rapporto tra le parti, di e-mail automatizzate da inviare ai contatti e da scambiarsi internamente e molto altro.

Non finisce qui. Con HubSpot abbiamo anche la possibilità di rendere più efficiente il nostro servizio clienti, mirando alla fidelizzazione dei contatti, e realizzare un sito appositamente su questa piattaforma, attraverso il pacchetto “HubSpot CMS”.

Già la presenza di tutti questi pacchetti può indurre in confusione. Se poi pensiamo che per ogni versione di HubSpot esistono altrettante sottocategorie, che vengono suddivise per fascia di prezzo e funzionalità, viene spontaneo chiedersi: quale pacchetto devo scegliere?

Onde evitare di investire tempo e denaro su un pacchetto poco conforme alle nostre necessità, possiamo affidarci ad un partner HubSpot. Attraverso call e meeting, l’agenzia riuscirà a comprendere le nostre esigenze, nonché il motivo che ci ha spinti a scegliere questa piattaforma, e saprà indirizzarci verso il pacchetto e le funzioni che più possono soddisfarci.

Senza un partner HubSpot, rischieremmo di brancolare nel buio. Magari prenderemmo il pacchetto più avanzato e avremmo a disposizione centinaia e centinaia di funzionalità che, però, non riusciremmo ad utilizzare. Di conseguenza, HubSpot si rivelerebbe un costo inutile per la nostra attività.

Stai pensando di iniziare ad usare HubSpot? Scopri se è la strada giusta per  te.Parla con Fabio

#2 Ti affidi a chi utilizza già HubSpot per sé

Quando decidiamo di sostituire il nostro vecchio aspirapolvere, ci fa piacere ricevere la testimonianza della signora delle pulizie che utilizza quotidianamente il modello che abbiamo adocchiato. Lei ci saprà spiegare esattamente come funziona, quanto pesa, se è rumorosa, di quali accessori è dotata e molto altro.

Lo stesso accade con HubSpot.

Per poter scegliere il pacchetto e le funzioni che più fanno al caso nostro, è necessario dapprima selezionare un partner che utilizzi questa tecnologia quotidianamente per ottimizzare i propri processi aziendali, in termini di tempo e di qualità.

hubspot-logo-1

Partiamo dal presupposto che difficilmente chi non è un partner HubSpot utilizza così assiduamente questa piattaforma. Molto spesso, possiede un pacchetto HubSpot Starter, che presenza le funzioni basilari. Chi, invece, ha acquisito la certificazione come partner, lo sfrutta ogni giorno, dotandosi di pacchetti più evoluti. In questo modo ne conosce approfonditamente le funzionalità e i vantaggi e può integrarlo perfettamente alla nostra routine aziendale.

Per esempio, il partner HubSpot saprà indicarci come farci raccogliere e valutare i dati dei contatti in modo automatico, attraverso specifici workflow e sistemi di lead scoring. In questo modo non dimenticheremo più di inserire i potenziali clienti nel database, conosceremo in anticipo quanto questi sono qualificati e potremo dare il via più agilmente a nuove trattative commerciali.

Inoltre, saprà come impostare una metodologia atta ad inviare promemoria o task al singolo reparto o ad un membro specifico, magari il meno oberato di tutti. Così facendo migliorerà la comunicazione tra colleghi, il lavoro sarà organizzato al meglio, il clima lavorativo diventerà più disteso e la motivazione rimarrà alta anche nei momenti più difficili..

#3 TANTI SONO CONSULENTI, MA POCHI SONO VERI PARTNER

Immaginiamo di optare per un partner HubSpot americano. Dopo aver implementato la piattaforma all’interno della nostra azienda, vogliamo capirne di più per poterne trarre il massimo vantaggio. A questo punto sorge un primo problema: il fuso orario differente non ci consente una reperibilità e una tempestività di risposta del nostro partner.

E se poi necessitassimo di maggiori informazioni in merito a come utilizzare la piattaforma? Anche se conosciamo bene l’inglese, potrebbe essere facile sfociare in incomprensioni e non poter quindi sfruttare al massimo le funzionalità di HubSpot.

È per questo che è sempre meglio optare per un partner HubSpot in Italia.

hubspot partner italia 5

Se il mondo digital è così vasto da poter attingere anche alle conoscenze di chi opera all’estero, è altrettanto vero che, quando si parla di HubSpot, la vicinanza geografica è molto più importante di quanto si pensi.

Come ben sappiamo, questa tecnologia non è ad oggi disponibile in lingua italiana. Soprattutto durante il periodo di “orientamento” e di scoperta in lungo e in largo della piattaforma, questo potrebbe rappresentare uno scoglio non indifferente. Per questo, riuscire a comunicare con un’agenzia che conosce la nostra lingua e può indirizzarci verso le funzioni corrette per migliorare le nostre performance aziendali è essenziale.

Ma affidarsi ad un partner HubSpot in Italia significa anche dare il via ad un rapporto a lungo termine, che non si esaurirà con la mera configurazione della piattaforma sul sito aziendale. Potremo incontrare l’agenzia con cui collaboriamo quando lo desideriamo e avere a disposizione in real time consulenti specializzati che ci sappiano indicare come utilizzare al meglio la piattaforma.  

Aspetti, questi, che non sono assolutamente da sottovalutare.

Come scegliere il partner HubSpot giusto?

#1 Dev’essere un partner, non un consulente o esecutore

Abbiamo acquistato un aspirapolvere nuovo fiammante. Nello scoprire tutte le migliaia di cose che possiamo fare con esso, necessitiamo di supporto esterno. Cosa preferiamo? Chi ci imposta direttamente le funzioni, senza spiegarci le modalità con cui possiamo impostarle noi? Chi ci offre consigli a riguardo, ma ci lascia fare in completa autonomia? Oppure chi ci mostra step by step come impostare l’aspirapolvere e ci offre suggerimenti su come utilizzarlo al meglio?

È questa la sostanziale, ma fondamentale, differenza tra un esecutore, un consulente o un partner.

hubspot partner italia 6

Facciamo un esempio per comprendere al meglio tutti questi concetti rapportati all’utilizzo di HubSpot.

Abbiamo acquistato il pacchetto Sales Hub e desideriamo ottimizzare la dashboard che racchiude i nostri contatti per poterli finalmente gestire in modo efficace, strategico, proficuo.

Ne parliamo con l’agenzia a cui abbiamo affidato questo nostro progetto.

Un mero esecutore, in questo caso, ci prepara la dashboard esattamente come la richiediamo noi: la colonna per i potenziali clienti già ricontattati; quella per i preventivi inviati; quella per le trattative chiuse con successo e quella per le trattative perse.

Un consulente fa un passo avanti e ci spiega come andrebbe ordinata la dashboard secondo la sua esperienza. L’attività operativa la svolgiamo noi internamente.

Ma un partner cosa fa in questo caso? Il partner analizza la nostra attività, ci indica quali modifiche o integrazioni svolgerebbe nella dashboard, si apre al confronto di idee e, successivamente, applica il tutto alla dashboard. Non prima di averci mostrato come potremo modificare la pipeline in futuro.

Un partner cammina fianco a fianco con la nostra azienda e ha a cuore che la gestione dei contatti – ma anche qualsiasi altra attività operativa e strategica – venga effettuata in modo corretto e profittevole. Il nostro fatturato e la nostra crescita sono il suo principale obiettivo, proprio come se si trattasse di una branca del nostro business.

Assicuriamoci quindi di orientarci verso un partner HubSpot che ci ascolti, che capisca le nostre esigenze e le faccia proprie per proporci sempre la soluzione migliore. In questo modo avremo non solo un consulente o un mero esecutore al nostro fianco, ma anche un’agenzia che opera proattivamente per il nostro successo.

#2 Ha anni di esperienza alle spalle

Anche chi opera da anni nel settore del marketing necessita di un periodo di rodaggio per scoprire nel dettaglio le funzioni e le peculiarità di HubSpot. Solo in questo modo potrà utilizzarle per accrescere il fatturato dell’azienda.

È per questo che, nel processo di selezione delle agenzie che hanno una partnership attiva con HubSpot, sarebbe preferibile tenere conto degli anni di esperienza che hanno alle spalle. Se sono “novizie”, difficilmente conosceranno in modo approfondito la piattaforma e faticheranno quindi a migrare il loro know-how al nostro team aziendale.

Avere esperienza con HubSpot significa aver avuto la possibilità di apprendere, step by step, in che modo questa tecnologia si può integrare con i processi della singola azienda. Per esempio, oltre alle funzioni di base, un partner HubSpot saprà perfettamente:

  • Effettuare test A e B sulle strategie di marketing applicate, in un’ottica di massimizzazione dei risultati;
  • Realizzare workflow, che consentono di migliorare le singole attività che vengono compiute internamente, nonché l’efficacia delle strategie di marketing e di vendita;
  • Organizzare la dashboard dei contatti. In questo modo si potrà analizzare nel dettaglio quali e quante trattative commerciali si sono chiuse con successo e quali no e quali punti avevano in comune. L’obiettivo è quello di comprendere quale tipologia di target risponde meglio al prodotto o al servizio offerto, adeguando di conseguenza le decisioni manageriali.
    Stai pensando di iniziare ad usare HubSpot? Scopri se è la strada giusta per  te.Parla con Fabio

#3 Recensioni, corsi e certificazioni

Se desideriamo acquistare uno smartphone nuovo, normalmente cerchiamo sul Web le sue caratteristiche e le opinioni di chi già lo possiede. Lo stesso accade per una lavatrice o per un libro: ormai tutto ruota attorno alle recensioni.

Se queste sono in prevalenza positive, maggiori sono le probabilità di fare la scelta giusta.

Nel momento in cui siamo alla ricerca di un partner Hubspot per la nostra azienda, prestiamo attenzione anche ai pareri di chi ha già collaborato con questa. Ci aiuteranno a comprendere il metodo di lavoro che adotta e in che modo ci permette di ottimizzare i nostri processi aziendali attraverso questa tecnologia.

Disporre di testimonianze dirette è sempre un benefit non indifferente. Se un’impresa geograficamente vicina alla nostra è cliente dell’agenzia e abbiamo già un rapporto attivo, sarà più facile richiedere feedback affidabili.

Ma se così non fosse? Se non conoscessimo nessuno che ha già collaborato con l’agenzia con cui siamo entrati in contatto?

Nessun problema: un partner HubSpot affidabile non ha alcun motivo di nascondere o omettere le recensioni dei propri clienti all’interno del proprio sito.

HubSpot Partner Italia 3

O, addirittura, a lasciare che parlino i risultati, attraverso una sezione del sito dedicata esclusivamente ai case study.

E se volessimo ancora di più? Ad ulteriore testimonianza della validità di un’agenzia nell’utilizzo di HubSpot c’è anche l’acquisizione delle certificazioni. Grazie all’HubSpot Academy, è possibile anche acquisire certificazioni specifiche e approfondite: content marketing, e-mail marketing, inbound sales, social media marketing e molto altro.

HubSpot Partner Italia 4

Tutte le certificazioni messe a disposizione dall’HubSpot Academy prevedono un corso preliminare e successivamente la verifica delle conoscenze acquisite. Queste conoscenze permettono di sfruttare al massimo le funzionalità di HubSpot, sia in ottica strategica (marketing e sales), sia in un’ottica di miglioramento della produttività e della qualità delle attività. Inoltre, esse presentano una data di scadenza e devono essere aggiornate con costanza. In questo modo saremo certi che le conoscenze dell’agenzia vadano di pari passo con i cambiamenti interni ad HubSpot.

Tenere conto delle recensioni e delle certificazioni acquisite dal partner HubSpot ci consente di avere una panoramica completa riguardo le sue conoscenze. Non solo. In questo modo sapremo anche quale metodo di lavoro adotta e in che modo le 2 parti in gioco potrebbero collaborare.

Il partner HubSpot giusto fa la vera differenza!

Non basta solo acquistare il pacchetto HubSpot per poter vedere risultati concreti nella produttività interna, nella comunicazione tra i reparti e, soprattutto, nel fatturato. Ci vuole molto di più.

Il punto di partenza per utilizzare al meglio HubSpot è la scelta del partner giusto. Solamente optando un’agenzia che ha esperienza in questo campo e che utilizza HubSpot quotidianamente, si riuscirà a rendere questa piattaforma uno strumento nelle proprie mani per migliorare internamente ed esternamente.

Sapevi che NetStrategy è stata uno dei primi HubSpot partner in Italia? Anno dopo anno, di strada ne è stata fatta tanta. Desideri conoscere cosa possiamo fare per te? Siamo qui per questo! Clicca qui e parliamo di come far crescere il tuo  progetto.

Stai pensando di usare HubSpot? Scopri se è la strada giusta per te

Condividi questo articolo

Fabio Giacomello

Project Manager - Dotato di tanta creatività digitale e altrettanta abilità oratoria, Fabio possiede competenze in ambito informatico che vanno ad unirsi a una lunga esperienza in ambito commerciale. Grazie al suo background, Fabio rappresenta un ottimo valore aggiunto all’interno di NetStrategy, occupandosi sia della gestione del reparto di Web Development che della gestione dei clienti e riuscendo sempre – in ogni minuto libero – a strapparci una risata.

Lascia un commento