Come Aumentare le Vendite del Tuo e-Commerce: 5 Consigli Immediati

Le statistiche sostengono che il numero di consumatori che decide di acquistare online è in costante crescita.

Dopo il boom registrato durante il periodo della pandemia, il 2021 si è concluso con un ulteriore +21% rispetto all’anno precedente. Non solo prodotti: i consumatori scelgono il Web anche per l’acquisto di servizi.

Ma allora come mai le vendite del tuo eCommerce ancora non riescono a decollare come vorresti?

Non basta aprire una negozio online per iniziare a guadagnare. È opportuno studiare e sviluppare una strategia integrata e mettere in atto alcune tattiche che possano favorire il buon andamento delle vendite.

Com’è possibile rimanere competitivi e distinguersi dalla concorrenza all’interno di un oceano sempre più saturo? NetStrategy, web agency con sede a Verona e Milano, cercherà di rispondere a questa tua domanda, illustrandoti cinque tecniche strategiche utili ad aumentare le vendite online del tuo eCommerce.

Contenuti in breve:

1. Accrescere la fiducia nel processo d'acquisto

Il cliente tipo di un eCommerce segue un percorso definito funnel, ossia imbuto (questo è infatti il significato letterale del termine inglese): vede una pubblicità, si reca sul sito che ospita lo shop online, visualizza la pagina del prodotto, lo aggiunge al carrello ed infine effettua il checkout. Questo è il normale processo che gli utenti compiono per completare una transazione e diventare acquirenti. Aumentare la fiducia delle persone ad ogni passo del funnel contribuirà ad incrementare le conversioni.

Per quanto riguarda la pagina del prodotto, un primo accorgimento è di includere una o più recensioni dell’articolo proposto. Mostrare l’opinione di altri utenti fornirà una sorta di “riprova sociale” della reale bontà del prodotto (non è un caso se il 77% delle persone consulta le recensioni online prima di comprare qualcosa). In questo modo potrai aumentare la fiducia degli utenti dandogli una ragione in più per scegliere il tuo eCommerce fra molti altri.

Un altro passo vincente è quello di installare nel sito una live chat. La maggioranza degli utenti la preferisce a tante altre forme di contatto perché permette di ricevere una risposta rapida e immediata alle loro domande. Un servizio clienti efficiente e di qualità va mantenuto tale anche una volta che l’utente ha concluso il processo di acquisto. Garantire di risolvere efficacemente qualsiasi tipologia di problema che può verificarsi dimostrando attenzione è un aspetto che qualsiasi cliente apprezza. La fiducia nei tuoi confronti aumenterà ancora di più e la probabilità che riacquisti dal tuo eCommerce sarà molto alta.

Inoltre, gli utenti apprezzano i trust badges e i certificati di sicurezza con protocollo SSL. Parliamo di metodi di verifica dell’autenticità del sito che fanno apparire nella barra degli indirizzi del browser una scritta di colore verde. Alcuni siti scelgono di renderli visibili su ogni pagina, di preferenza nella parte alta. Un’idea migliore è quella di posizionarli soltanto dove la loro presenza risulta più qualificata, in special modo in fase di checkout. Una buona percentuale degli utenti che non concludono l’acquisto online lo fanno a causa della preoccupazione per la sicurezza dei pagamenti, magari proprio per la mancanza di un trust seal, primi fra tutti PayPal, Symantec e McAfee.

Collegandoci al mondo della sicurezza, un altro argomento che va di pari passo è quello della tipologia di pagamento. Quello che ci sentiamo di consigliarti è di dare ai tuoi clienti più opzioni possibili fra cui scegliere, offrire un’ampia varietà di tipologie di pagamento, dalla classica carta di credito al bonifico bancario, fino ad arrivare al “Buy now pay later” che consente di rateizzare l’importo dell’ordine.

Infine, può essere d’aiuto avere uno o più testimonial nella pagina di checkout. Proprio come i trust badges, rassicurano i visitatori di un eCommerce e li persuadono all’acquisto. Crearne di nuovi ponendo domande mirate come, ad esempio, “Cosa ti è particolarmente piaciuto nel comprare da noi?” oppure “È stato confortante comprare da noi?” porterà più facilmente a testimonianze positive.

Hai già qualche domanda?

Prosegui la lettura. Ma se non vedi l’ora di chiacchierare con noi, raccontaci qual è il tuo progetto.

2. Rendere più facile il checkout

Con “più facile” intendiamo un checkout intuitivo e semplice, che richieda il minor numero possibile di azioni per l’utente. Possiamo valutare, ad esempio, di rimuovere l’obbligo di registrazione per i clienti. Spesso, sentirsi costretti a lasciare i nostri dati personali aumenta la probabilità di abbandonare la pagina di checkout. Avere la possibilità di scegliere se lasciare o meno le nostre informazioni con l’opzione di comprare come ospite non solo velocizza di molto il processo, ma invoglia sensibilmente all’acquisto.

La presenza di molti campi da compilare ha un impatto negativo sugli utenti. Limitare lo sforzo del cliente al rilascio di dati essenziali, prevedere dei pulsanti intuitivi che facciano combaciare automaticamente l’indirizzo di spedizione con quello di fatturazione o prevedere dei menu a tendina dinamici possono contribuire a contenere il problema, migliorando l’esperienza dell’utente.

Anche se non influisce direttamente sulla semplicità del checkout, esiste la possibilità di prevedere una progress bar all’interno della pagina di checkout. Questo strumento fornirà una coscienza dell’avanzamento del processo che renderà più chiaro all’utente ogni step da percorrere per completare il proprio ordine.

3. Usare l'email marketing

Per sfruttare al meglio questo strumento è necessario costruirsi un’accurata mailing list dove inserire sicuramente gli indirizzi di coloro che hanno già effettuato almeno un acquisto. La lista di contatti va però nutrita e implementata: per raccoglierne di nuovi, una strategia potrebbe essere quella di offrire dei vantaggi a chiunque volesse fornire le proprie informazioni di contatto. Un pratico esempio è quello di predisporre il proprio eCommerce con un popup che inviti gli utenti a iscriversi alla newsletter, ricevendo in cambio uno sconto di benvenuto.

La mailing list è utile per fidelizzare i clienti e rafforzare la propria brand identity. È un valido strumento per comunicare offerte speciali o, tra le altre, avanzare proposte di cross selling. Questa “vendita incrociata” consiste nel suggerire a un cliente un prodotto diverso ma in qualche modo collegato a ciò che sta visualizzando, acquistando o ha già acquistato: una stampante a chi ha comprato un PC, dell’antialghe a chi ordina del mangime per pesci, il noleggio di un’auto a chi ha sta prenotando un viaggio. In alternativa, o in combinazione a questo, con l’upselling possiamo proporre al cliente un’espansione o una versione di livello superiore del prodotto già acquistato: su questo punto torneremo più avanti.

L’email marketing risulta particolarmente efficace nel promuovere offerte stagionali o occasionali, a ridosso delle festività o in occasione di qualche particolare ricorrenza. Le occasioni possono anche essere create ad hoc, per festeggiare un traguardo dell’azienda o per omaggiare i migliori clienti. Se vuoi approfondire l’argomento, ti consigliamo di dare uno sguardo a questo articolo che illustra varie strade per pubblicizzare il tuo eCommerce.

4. Migliorare la presentazione dei prodotti

Mostrare ordinatamente e con efficacia i vantaggi che i prodotti in vendita possono offrire è un aspetto cruciale. In molti casi, ciò che le persone comprano non è tanto il prodotto quanto più i benefici che esso può portare. Le persone non possono fisicamente vedere e toccare con mano l’articolo che desiderano acquistare. Ecco perché inserire immagini con un’ottima risoluzione è fondamentale.

È consigliabile scegliere uno sfondo bianco, un’inquadratura significativa dell’oggetto e un’illuminazione appropriata. Puoi trovare altri suggerimenti riguardanti questo argomento nel nostro articolo su come ottenere una perfetta ottimizzazione delle immagini per il tuo eCommerce. Se la tipologia di prodotto lo permette o addirittura lo richiede, un video potrebbe essere più efficace rispetto all’immagine per mostrare più nel dettaglio le caratteristiche di quanto proposto e il suo funzionamento.

Anche il testo della descrizione ha un ruolo cruciale. Il contenuto deve essere redatto in maniera chiara, fluida e persuasiva. Deve attirare l’attenzione e dare tutte le informazioni sul prodotto. Immedesimarsi nel potenziale cliente ci permette di scegliere le parole più idonee a rispondere delle informazioni ricercate. Determinate caratteristiche del prodotto saranno percepite come più appetibili di altre e quindi andranno fornite per prime. Un’ottima soluzione è quella di realizzare delle schede prodotto chiare ed esplicative per ogni singolo articolo presente sullo shop online.

5. Individuare nuove occasioni di vendita: prevedere gli Upsell

Come anticipato poco fa, con l’upselling spingiamo il cliente a comprare una versione migliorata o più accessoriata di quella “base” che hanno scelto o stavano scegliendo. Secondo uno studio condotto da Predictive Intent, gli upsell valgono 20 volte di più dei cross sell.

Fare upselling consiste nel suggerire all’utente le versioni successive del prodotto che ha in mente. Se corredata dalle giuste informazioni, questa tecnica si rivela generalmente il metodo più efficace per spingere l’utente verso l’acquisto di un prodotto rispetto ad un altro. Può funzionare anche il presentare una recensione positiva dell’articolo o la possibilità di comparare entrambi i prodotti.

Un esempio pratico lo fornisce proprio Amazon, il più famoso degli eCommerce. Ogni qualvolta si visualizza un articolo, automaticamente appare un po’ più sotto un riquadro con la dicitura “Compralo con” o “Spesso comprati insieme” per suggerirti altri prodotti che potrebbero esserti utili.

Una strategia integrata e ben organizzata sarà in grado di aumentare il livello di visibilità del tuo eCommerce: in questo articolo troverai dei preziosi ed efficaci consigli.

In conclusione

Ogni titolare di uno shop online può trarre ispirazione dai consigli pratici presentati su questo articolo. Alcuni accorgimenti come curare la fiducia nel funnel, rendere più facile il checkout, usare correttamente l’e-mail marketing e migliorare la presentazione dei prodotti sono suggerimenti che potrebbero giocare un ruolo importante nel successo del tuo eCommerce.

Chiaramente, riferendosi ad un ambito complesso e in continua evoluzione come questo, non sono le uniche strategie utilizzabili. Quali sono le attività che stai sperimentando in prima persona per aumentare le vendite de tuo eCommerce? Sei alla ricerca di un partner a cui rivolgerti per sviluppare insieme un’accurata strategia di eCommerce marketing? Siamo qui per questo. Clicca qui e parliamo di come far crescere il tuo progetto.

Stefano Robbi

Stefano Robbi

C.E.O. di NetStrategy. Appassionato di digital marketing con forte propensione all'analisi quantitativa dei dati, ha dato vita al cuore digitale di NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate sul campo nell’ambito del search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all'Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Vuoi iniziare a vendere sul serio con il tuo eCommerce?

11 anni di esperienza. 19 professionisti in organico.
Scopri cosa possiamo fare per te:

Giulia Beniero Umberto Ambrosi Elisa Ventura Mattia Mella Gloria Marangoni Giovanni Buoso Stefano Robbi Fabio Giacomello Juice Comunicare sui social Sviluppo rete commerciale Consulenza immagine aziendale Sviluppo nuovo progetto Aumentare vendite eCommerce 1° su Google Preventivo eCommerce eCommerce Prestashop Agenzia eCommerce Gestione eCommerce Consulenza eCommerce Realizzazione eCommerce eCommerce Magento Preventivo sito web Preventivo realizzazione sito web Realizzazione siti web Chatbot sito Up-selling e cross selling Reminder e follow up automatici Digitalizzazione fiere ed eventi Email marketing Hubspot Partner Italia Preventivo CRM Segmentazione e Gestione Clienti con CRM Formazione Hubspot Consulenza Inbound Marketing Agenzia Content Marketing Preventivo Inbound Marketing HubSpot prezzi Inbound sales Inbound Marketing agency Agenzia Inbound Marketing Agenzia Web Marketing Verona Agenzia Lead Generation Formazione Web Marketing Preventivo marketing Preventivo Web Marketing Conversion Rate Optimization Consulenza Web Marketing Agenzia di marketing Agenzia Web Marketing Consulente Google Ads SEO Specialist Formazione SEO Preventivo SEO SEO copywriting Consulente SEO SEO marketing Posizionamento SEO Posizionamento siti web SEO Magento SEO Prestashop Consulenza SEO Agenzia SEO Verona Servizi SEO SEO eCommerce SEO audit SEO B2B Agenzia SEO SEO WordPress Agenzia SEO Milano Primi su Google Agenzia grafica Consulenza di comunicazione Agenzia pubblicitaria Preventivo comunicazione Progettazione grafica Brand identity Immagine coordinata Grafica cataloghi Restyling del sito Restyling del logo​ Formazione social Preventivo social media Gestione social Consulenza Social Media Marketing Social Media Marketing agency

Grandi marchi hanno certificato le nostre competenze