<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Condividiamo risultati, esperimenti e strategie a 360°. Vuoi conoscerle?

In novembre 03, 2017
On SEO

Quando si parla di “superare i competitor”, le prime cose che vengono in mente sono: SEO, Content Marketing, Inbound Marketing e Social Media Marketing. Tutte queste sono strategie fondamentali per il successo di un’azienda nel settore del Wellness e per il suo posizionamento online. Il loro utilizzo è quindi indiscusso e va pianificato con attenzione, magari da qualche esperto del settore. Ma ci sono altri modi per superare i competitor? In questo articolo ti diamo tre idee che ti aiuteranno a oltrepassare l’ostacolo “concorrente”, arrivando così all’agognata meta.

Runner.png

Monitora ed analizza

Per mettere in atto una strategia di marketing strutturata con l’aiuto di un’agenzia di Web Marketing, è fondamentale creare prima una solida base. Questa si identifica nella ricerca e analisi del mercato di riferimento (Wellness) e dei principali competitor. Prima di mettersi a correre per tentare di superare il concorrente, è fondamentale comprendere la sua posizione, la sua strategia digital – se ne sta adottando una – e il tipo di servizio offerto. Ricapitolando:

  • dati-statistici-astratti-su-carta-e-tablet_3446-312.jpgChi sono i tuoi concorrenti? Cerca di informarti attentamente sulle aziende che gravitano nel tuo stesso settore, sia quelle più vicine a te, geograficamente parlando, che quelle più lontane. Internet ha ridotto le distanze, per cui il mercato si è fatto più ampio: ciò significa più potenziali clienti ma anche più concorrenti.
  • Che tipo di cultura aziendale hanno i tuoi concorrenti? Ogni azienda, piccola o grande che sia, ha una sorta di cultura aziendale che ne denota il comportamento. Ci sono aziende che partecipano a eventi a sfondo benefico, altre invece sono presenti nelle comunità locali, altre ancora si prodigano per garantire ai propri lavoratori standard elevati, nonché un clima disteso e piacevole. È importante conoscere questi aspetti dell’azienda concorrente? Noi pensiamo di sì: i lavoratori contenti del proprio impegno sono i più produttivi ed questo è un aspetto importante della struttura aziendale del tuo concorrente.
  • Cosa offrono i tuoi concorrenti? Capire nel concreto cosa i competitor sono in grado di offrire e come i clienti reagiscono ai loro prodotti/servizi, dà all’azienda la possibilità di comprendere con chi si sta scontrando. È fondamentale capire cosa effettivamente funziona per il tuo competitor e cosa no, e da queste analisi ricavare idee per migliorare la tua strategia nonché i tuoi servizi.
  • Cosa vuole l’utente? Uno dei modi migliori per capire come lavora il concorrente è diventare cliente, o per lo meno comportarsi come tale. In questo modo la tua azienda sarà in grado di analizzare da un punto di vista autentico la performance non solo del concorrente, ma anche dei tuoi servizi.
  • Come performa la tua azienda? Prima di studiare il comportamento online e offline dei tuoi concorrenti dovresti analizzare l’andamento della tua azienda. Ci sono molti tool specifici per portare a termine queste operazioni, come ad esempio Google Analytics. Questo strumento è in grado di analizzare in ogni suo dettaglio l’andamento del sito aziendale grazie a parametri specifici: quanto traffico ha ricevuto, cosa è piaciuto all’utente e cosa no, quali form sono stati compilati maggiormente e quali invece meno e così via. Tutti questi dati permettono di risolvere i problemi riscontrati e migliorare gli aspetti meno performanti.

GoogleAnalytics2.png

Analizzando e monitorando costantemente l’andamento sia della tua azienda che dei tuoi competitor, potrai assicurarti un vantaggio strategico non indifferente perché:

  • Conosci come ragiona il tuo competitor e sei in grado, quindi, di coglierlo in contropiede.
  • Grazie alle analisi fatte, ti sei reso conto di alcuni errori nella tua strategia e li hai sistemati.
  • Monitorando continuamente l’andamento della tua azienda non avrai mai brutte sorprese, in quanto avrai sempre sotto controllo la situazione.

Scegli il tuo valore aggiunto

Una volta qualcuno disse “se la tua azienda non ha un vantaggio competitivo, non competere”. Cosa sta a significare questa frase? Se la tua azienda non trova un modo per differenziarsi dalle altre non avrà mai la possibilità di farsi notare e di uscire dall’ombra. Il mercato del Wellness è ampio e comprende player di diversa natura, tuttavia la maggior parte si occupa della progettazione e realizzazione di saune, bagni turchi e piscine: come fare per differenziarsi se l’oggetto della vendita è simile a quello dei competitor? Ci sono, approssimativamente, tre strade da poter seguire:

  • monopolista-che-detiene-l-39-80-di-un-mercato_3446-649.jpgQualità: puoi scegliere di battere la tua concorrenza offrendo una qualità del prodotto o servizio superiore.
  • Prezzo: puoi scegliere di battere la concorrenza offrendo un prezzo più basso degli altri.
  • Servizio: puoi scegliere di battere la concorrenza offrendo un customer service indimenticabile

Queste tre vie non sono sempre semplici da percorrere, specialmente se si tratta delle prime due. Entrambe sono strategie di differenziazione molto costose. Nel primo caso per raggiungere un alto livello di qualità bisogna investire nei materiali, nelle risorse umane (ovvero avere a disposizione artigiani, ingegneri e professionisti estremamente qualificati) e in tecniche produttive all’avanguardia. E tutto questo fa alzare di molto il prezzo. Allo stesso tempo puntare tutto sulla strategia del prezzo “più basso” può essere controproducente e allontanate il cliente, spaventato dal prezzo fin troppo basso per la tipologia di prodotto venduto.

Agli occhi del cliente vi è sempre un’alternativa alla qualità: se ti focalizzi solo sull’offrire un prodotto di alta qualità ad un prezzo elevato, l’acquirente andrà alla ricerca di un prodotto con minor qualità ad un prezzo più basso. Lo stesso ragionamento vale per la strategia del prezzo: se offri un prezzo molto basso (se non il più basso in circolazione) dovrai iniziare a risparmiare sui materiali, sulla forza lavoro e su molti altri punti fondamentali per l’attività. Tutto ciò ti porterà ad offrire prodotti e servizi di scarsa qualità, allontanando per sempre il cliente dalla tua azienda.

È quindi fondamentale abbinare a una delle due strategie quella del “servizio” (oltre ad una strategia di marketing adatta al settore del wellness). Il modo migliore per differenziare la propria attività da quella dei competitor è offrire un servizio attento e veloce al cliente. Questi, infatti, ricorderà di certo l’aiuto ricevuto dal servizio clienti: la pronta offerta di consigli per la manutenzione dell’impianto acquistato, il servizio assistenza in caso di problemi dopo l’acquisto, l’aggiunta di servizi aggiuntivi completamente gratuiti e così via. Il cliente tenderà a ricordarsi della qualità del servizio ricevuto, più che della qualità stessa del prodotto..

Appassiona e coinvolgi il cliente

Spesso, durante la gestione delle strategie marketing dei nostri clienti nel settore Wellness, ci siamo imbattuti in aziende competitor ferme da anni alla vendita degli stessi prodotti. Al giorno d’oggi, un atteggiamento come questo non è consigliabile, specialmente alle aziende che vogliono competere attivamente nel mercato degli impianti e prodotti per il Wellness. In questo settore l’innovazione non deve mancare, come la qualità d’altronde. Tuttavia, spesso le imprese si focalizzano solo sulla qualità del prodotto senza pensare al rilancio dell’attività con operazioni specifiche, come la creazione e il lancio di un nuovo prodotto/servizio o con operazioni promozionali accattivanti.

cartoon-wow-760.jpgIl segreto sta nell’appassionare l’utente ai propri prodotti o servizi e per farlo è necessario essere sempre aggiornati e intraprendenti. La creazione di un nuovo prodotto coinvolge, senza dubbio, molti reparti aziendali e comporta un tempo di realizzazione piuttosto lungo. Come fare dunque per innovare nel breve periodo? Sì può mantenere l’attenzione puntata sulla propria azienda attraverso promozioni mensili interessanti e che coinvolgano attivamente l’utente. Ecco qualche esempio:

  • Promo “Dillo ad un amico”.
  • Promo “Compra un prodotto e ricevine subito uno gratis”
  • Promo Early Bird
  • Promo del weekend
  • Promo legata alla compilazione di un form

Proponendo sempre qualcosa di nuovo ogni mese l’azienda sarà in grado di mantenere l’attenzione del cliente su di sé, alimentando sempre di più la sua curiosità per l’appuntamento a venire.

Ricordati che il fulcro della tua attività è l’utente e che ora più che mai è lui ad avere in mano le redini della tua attività. Con Internet il cliente è in grado di confrontare agevolmente i vari player nel settore di riferimento, decidere quali siano degni di essere contattati e quali no, e tutto questo con pochi click. Anche per questo motivo è fondamentale avere un sito efficace piuttosto che un commerciale vecchio stile, e puntare molto sulla comunicazione online tramite i Social Network e sull’attività di SEO e SEM.

Conclusioni

La concorrenza è ovunque e come tale non è possibile fermarla. L’unico modo per superarla è rimanere sempre aggiornati sulle tendenze del proprio mercato di riferimento e mettere in pratica alcune operazioni specifiche. Prima di iniziare la scalata verso il superamento del competitor è fondamentale prendersi del tempo per studiare il mercato, i concorrenti e le loro strategie e, ovviamente, l’andamento della propria azienda. Successivamente sarà possibile scegliere per quale aspetto differenziarsi dagli altri competitor e che strategia di “attrazione” adottare per colpire i clienti e i potenziali acquirenti.

Speriamo di essere stati abbastanza chiari e di aver contribuito alla pianificazione delle tue strategie di marketing. Superare i competitor non è un’operazione semplice in quanto le strategie da adottare per conseguire tale obiettivo sono molteplici e complesse. Quindi, se necessiti di un consiglio professionale sappi che la nostra Agenzia è tua disposizione. Speriamo di vederti bazzicare ancora per il nostro Blog e ti auguriamo buon marketing!

New Call-to-action

Share This Article

Valentina Pisani

Specializzata in eCommerce e Inbound Marketing, Valentina ha conseguito la laurea in lingue e culture straniere all'Università degli Studi di Verona. Ha vissuto diversi periodi all'estero, grazie ai quali ha potuto approfondire le proprie conoscenze linguistiche e sviluppare un importante background in digital marketing. Oggi Valentina è responsabile della gestione dei clienti internazionali di NetStrategy.

Leave A Comment