<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 13 dicembre, 2016
Topic SEO

Cosa succederebbe se Google cambiasse di nuovo le carte in tavola per quanto concerne il ranking del tuo sito eCommerce? Oggi vogliamo parlarti di un nuovo algoritmo creato da Google e attualmente in fase di sperimentazione: il mobile-first. Google infatti sta investendo in un progetto diretto prettamente alla valorizzazione del sito mobile in fase di ricerca online, lasciando leggermente indietro il sito desktop. Vuoi scoprire come questo nuovo algoritmo possa cambiare nuovamente le modalità di fare SEO per il tuo eCommerce? Partiamo allora!

Google mobile first index cover.jpg

 

 

Perché Google sta testando un nuovo algoritmo di indicizzazione?

La nostra è un’era mobile. Lo Smartphone è diventato parte integrante delle nostre vite e ci accompagna fedelmente durante tutta la giornata: dalla mattina quando spegniamo la sveglia e controlliamo la casella di posta, alla sera quando, prima di addormentarci, diamo un'occhiata veloce ai social o a qualche sito di vendita online. È provato che la maggior parte delle ricerche su Google siano effettuate da mobile e che anche gli acquisti online si stiano muovendo nella stessa direzione: mai sentito parlare di Mobile Engagement, Shopping e Micro Moments? Quindi possiamo biasimare Google per aver intrapreso la strada del mobile-first? Onestamente no, non possiamo.

Con questo esperimento Google sta cercando di costruire un sistema di indicizzazione SEO delle pagine più efficacie dal punto di vista della diffusione, ovvero vuole fare in modo che la maggior parte degli users riesca a raggiungere queste pagine e interagisca con esse. Questo è possibile attraverso il dispositivo mobile, perché è in grado di rispondere ad ogni domanda, dubbio o curiosità in qualsiasi momento e con un semplice tap.


Per farti capire meglio perché Google si sia così accanito sulla questione mobile, ecco qualche numero relativo al mondo dello shopping online:

mobile-first-index.jpg

  • Il 76% dei mobile shoppers (acquirenti da mobile) dopo aver effettuato una ricerca su Google ha cambiato idea riguardo al brand dal quale acquistare. È provato che le ricerche da mobile portano l’utente a scoprire anche nuovi brand e piccoli retailers, a volte a discapito dei grandi marchi.
  • Il 64% degli utenti mobile, prima di effettuare un acquisto fisico in negozio, ricerca il prodotto online sul proprio Smartphone.
  • Le ricerche da mobile per la keyword “il miglior” (es: la miglior stampante laser…) è cresciuta di quasi la metà rispetto all’anno precedente. Ciò significa che le ricerche sono sempre più relative alla qualità dei prodotti piuttosto che all’economicità. E questo è stato possibile scoprirlo grazie all’analisi delle ricerche da mobile.

Vuoi aumentare le vendite del tuo eCommerce nel 2019-2020? Parla con Stefano

Come prepararsi al Mobile-First Index?

Abbiamo parlato del perché, ora è il momento di presentarti il come! Quali soluzioni puoi adottare per il tuo eCommerce se questo Mobile-First Index dovesse avere successo:

  • Il sito web responsive è la soluzione: l’ingegnere di Google Gary Illyes afferma che l’algoritmo mobile-first non darà mai problemi ai siti web responsive, cioè adattabili a tutti i formati video (monitor, tablet, smartphone) e ai siti costruiti prettamente per mobile.
  • SERP basate sulle ricerche da mobile: con questo nuovo algoritmo le pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) seguiranno molto di più le ricerche fatte dagli utenti mobile. Quindi se il tuo eCommerce avesse due modalità di visualizzazione, ovvero una più completa per gli utenti desktop e una per utenti mobile non adeguata alla richiesta di informazioni, a livello di ranking, Google ti penalizzerebbe. È necessario valorizzare il sito mobile perché il tuo sito eCommerce venga indicizzato al meglio e non perda posizioni nei risultati dei motori di ricerca.
  • AMP come pagine contenuto: le Accelerated Mobile Pages verranno riconosciute da Google come delle vere e proprie pagine contenuto e quindi indicizzate da questo. Se hai già realizzato delle AMP per il tuo sito eCommerce sappi che queste ti aiuteranno molto nel ranking del tuo shop online, se invece non ne avessi ancora create il nostro consiglio è quello di farlo il prima possibile.

In conclusione

Ufficialmente la nostra agenzia SEO non è ancora a conoscienza del se e del quando questo nuovo algoritmo di Google entrerà in vigore, mettiamo, però, le mani avanti. Se anche non dovesse andare in porto questo progetto, il mobile searching non scomparirà, anzi è destinato a crescere anno dopo anno. Per cui stay tuned e non perderti i nostri articoli a riguardo, se invece vuoi informazioni più dettagliate il team di NetStrategy è sempre pronto ad aiutarti!

Vuoi aumentare le vendite del tuo ecommerce nel 2019-2020?

 

Condividi questo articolo

Stefano Robbi

C.E.O. di NetStrategy. Appassionato di digital marketing con forte propensione all'analisi quantitativa dei dati, ha dato vita al cuore digitale di NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate sul campo nell’ambito del search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all'Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Lascia un commento