<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 9 luglio, 2019

Può sembrare difficile crederlo, eppure dalla nascita di Facebook sono passati ben quindici anni. Chi l’avrebbe detto che questo social media sarebbe stato così longevo? E chi avrebbe mai immaginato che le aziende di tutto il mondo vi avrebbero trovato un valido alleato? Probabilmente nemmeno lo stesso Mark Zuckerberg. Nel corso degli anni sono cambiate molte cose e Facebook è diventato molto di più che una piattaforma social grazie alla quale ricongiungersi con amici di vecchia data. A tutt’oggi, Facebook sa essere anche un vero e proprio strumento grazie al quale le aziende possono migliorare la propria presenza online e raggiungere nuovi clienti. È proprio allo scopo di supportare i business di tutto il mondo che nasce Facebook Ads, sistema inserzionistico di Facebook che permette di promuovere la propria azienda o attività grazie a dei post sponsorizzati.

Capire appieno le potenzialità di questo strumento e come poterlo utilizzare per il tuo business è fondamentale perché tu possa ottenere risultati tangibili. In questo articolo, quindi, andremo a scoprire di più su Facebook Ads, per comprendere meglio di cosa si tratta e in che modo potrebbe aiutarti a ottenere il massimo per la tua azienda. Partiamo!

facebook-ads

Facebook, da Harvard al mondo intero

icona-fb

La storia di Facebook non è un segreto per nessuno, ma vale sempre la pena ricordare che tutto è nato nei primi anni Duemila all’Università di Harvard, tra una lezione e l’altra. Il giovane Mark Zuckerberg, allora solo uno studente come tanti, ideò un progetto chiamato Facemash, una sorta di antenato di Facebook, che vide la luce del web nell’ottobre del 2003. Fu proprio questo il primo tassello per la costruzione di quello che sarà il social network per eccellenza, nato all’inizio del 2004 e destinato a rappresentare una delle più grandi rivoluzioni del web nel nuovo millennio.

Facebook, infatti, ha modificato radicalmente il modo in cui le persone si mettono in relazione e comunicano tra loro, dando il via a quel fenomeno di condivisione e di aggiornamento costante a cui oggi siamo ormai perfettamente abituati. Dai dormitori di Harvard, Facebook si diffuse a macchia d’olio: prima negli Stati Uniti, poi in Canada e, pian piano, nella maggior parte del mondo. Nel 2006 fu aperto all’iscrizione per chiunque avesse più di 13 anni e già nel 2007 era uno dei dieci siti web più visitati a livello globale.

L’importanza di Facebook è andata a crescere insieme alla sua diffusione: non erano solo gli utenti ad aumentare, ma anche le aziende che entravano a far parte del social network. Tra le prime a comprenderne il potenziale vi furono Apple e Microsoft, che si aggiunsero alla piattaforma dopo soli due anni dalla sua nascita. Non a torto, i due colossi videro probabilmente una grande opportunità in Facebook, che infatti si rivelò via via più determinante per le sorti delle varie aziende sparse per il mondo, piccole o grandi che fossero.

I numeri del successo

Al giorno d’oggi, Facebook può vantare più di 2 miliardi di utenti attivi, ponendosi quindi come piattaforma social più usata al mondo (come conferma il Global Report del 2019 di We Are Social):

Active Users

Se ti stai ancora chiedendo perché dovresti servirti di uno strumento come Facebook Ads per la crescita della tua azienda, a questo punto la risposta dovrebbe essere già più chiara. L’advertising su Facebook può raggiungere più di 2 miliardi di persone. In questi due miliardi, ci saranno sicuramente molti consumatori che rispecchiano il tuo Buyer Persona e che, di conseguenza, potrebbero portare valore al tuo business. Riconoscerli non sarà un problema: Facebook possiede molte informazioni sui suoi iscritti, fornite in maniera diretta da ognuno di loro al momento della registrazione e anche in seguito, seppur indirettamente, attraverso le azioni (mi piace, condivisioni, post, ecc.) svolte all’interno della piattaforma.

Tutte queste sono informazioni di fondamentale importanza per qualsiasi azienda, poiché permettono di attuare delle strategie di web marketing mirate e che riescano ad essere davvero efficaci per l’acquisizione di nuovi lead e clienti. Il pubblico raggiungibile grazie a Facebook è eterogeneo e, proprio per questo, ogni azienda può trovarvi numerosi potenziali clienti. Ancora una volta, diamo un’occhiata ai numeri:

audience

Come possiamo vedere, la percentuale di uomini e donne raggiungibili con l’advertising, all’interno di quei due miliardi, non differisce di molto e comprende varie fasce d’età. Come si nota nello stesso report, infatti, Facebook possiede utenti che vanno dagli adolescenti (dai 13 anni) agli over 65, con un picco significativo nella fascia tra i 18 e i 34 anni. Se guardiamo al solo panorama italiano, la situazione non è troppo differente: le percentuali di pubblico femminile e maschile si spostano leggermente a un 48% e 52% su un totale di 31 milioni di utenti raggiungibili. Data la proverbiale longevità della nostra popolazione, inoltre, non stupisce che le fasce d’età più presenti sui social siano, in generale, più alte rispetto alla media mondiale (tra i 25 e i 44 anni, circa secondo i dati di We Are Social Italia):

fasce età

Il dato più significativo che si può trarre da questi numeri, ad ogni modo, è uno: il pubblico di Facebook è vastissimo ed è necessario sfruttare ogni strumento a disposizione per raggiungerlo. La gran parte delle maggiori aziende l’ha capito bene e ha imparato a sfruttare il potere del social per eccellenza, investendo esponenzialmente nell’advertising. A dimostrazione di questo fenomeno, basti pensare che nel 2018 il web advertising – in senso ampio – ha avuto una crescita dell’8% (dati Nielsen, 2019) che ancora non si ferma.

Questo perché, effettivamente, il web advertising (soprattutto sui social) funziona. Lo stesso Facebook, nella sua versione tutta dedicata alle aziende – e chiamata per questo Facebook Business – offre numerosi Case Study sulle realtà che sono riuscite a raggiungere grandi risultati grazie all’advertising sul social di Zuckerberg. Queste storie riguardano grandi compagnie come piccole e medie imprese, a conferma del fatto che Facebook Ads è davvero a portata di tutti.

case study

Questi casi mostrano importanti crescite a livello di conversioni, di vendite e, in ultima istanza, di fatturato. Grazie all’uso studiato delle inserzioni su Facebook, le aziende riescono ad aumentare la Brand Reputation e a raggiungere moltissimi lead che possono e devono essere trasformati in clienti effettivi per la crescita e il successo del business.

Sei interessato al mondo di Facebook e dei Social Media? Abbiamo qualche articolo che potrebbe interessarti:

Come puoi acquisire nuovi clienti tramite i social network? Scoprilo con una  consulenza.

Facebook Ads, un nuovo modo di promuovere i business

Intorno a Facebook Ads gravitano sempre molte domande: che cos’è? Mi può essere davvero utile? Quanto costa? In effetti, per i non addetti ai lavori può essere complicato capirne il funzionamento, così ricco di variabili e di termini tecnici. Tuttavia, c’è una cosa che non è affatto difficile da capire: la sua rilevanza nelle sorti di qualsiasi tipo di business. Abbiamo già visto la sua importanza in termini di numeri, ma ora è giunto il momento di scavare un po’ più a fondo e scoprire nel dettaglio tutti i segreti di Facebook Ads!

Che cos’è Facebook Ads?

iconaIn linea generale l’abbiamo detto: Facebook Ads è lo strumento pubblicitario di Facebook, ideato per aiutare le imprese a farsi pubblicità sul canale social più usato del mondo. Il nome è di per sé parecchio esplicativo: Ads sta semplicemente per “advertising”, cioè pubblicità. Una pubblicità diversa dalla classica che vediamo passare in tv o alla radio tramite spot più o meno fantasiosi (e riusciti) o che leggiamo sulle riviste e sui cartelloni pubblicitari in giro per le città. Si tratta di un nuovo tipo di pubblicità, che pur cambiando le proprie modalità di trasmissione non modifica le proprie finalità: far conoscere determinate realtà, attirare clienti, vendere. Questi obiettivi rimangono la vera costante, anche con Facebook Ads.

Partendo da questi presupposti, Facebook Ads consente di creare delle inserzioni pubblicitarie che vanno ad apparire nella home di utenti selezionati in base a specifiche caratteristiche. In un certo senso, proprio come le pubblicità tradizionali vanno a porsi tra le varie parti di un programma televisivo – per fare un esempio – allo stesso modo le inserzioni di Facebook vanno a porsi tra i normali post del feed dell’utente. La differenza sostanziale, però, è il fatto che esse sono dotate di un grande pregio: essendo molto meno invasive rispetto ai soliti annunci pubblicitari, non vengono percepite come un’interruzione e non vanno a disturbare il consumatore. Non solo: si rivelano anche più funzionali, in quanto indirizzate a un target preciso che si presume interessato all’argomento, al prodotto o al servizio offerto.

Quella che si può fare con Facebook Ads, dunque, è una pubblicità che dà risultati, aumentando la visibilità, generando conversioni e migliorando l’andamento dei business.

Quanto costa Facebook Ads?

icona2La domanda sorge sempre spontanea anche perché – diciamolo pure – il fattore economico è uno degli elementi prioritari da valutare prima di affrontare un qualsiasi tipo di investimento. Nel caso di Facebook Ads, però, non c’è una risposta precisa. Infatti, Facebook Ads non prevede una cifra fissa per le inserzioni ma lascia ampio margine di scelta. Un lato sicuramente positivo ma anche un’arma a doppio taglio, specie quando non si conoscono approfonditamente i meccanismi interni alla piattaforma. Investimenti troppo ridotti potrebbero non fare ottenere risultati sperati, ma anche investimenti troppo onerosi su campagne non ottimizzate possono essere decisamente controproducenti.

Tutto dipende dal budget che hai intenzione di spendere per acquistare le inserzioni e che potrai regolare in base alle tue esigenze e ai tuoi obiettivi. Per la creazione di una campagna è lo stesso Facebook a chiedere l’impostazione di un budget, che può essere giornaliero o totale:

  • Budget giornalieri: impostando un budget giornaliero, Facebook Ads fa in modo di spendere indicativamente l’intero importo ogni giorno, per raggiungere l’obiettivo prefissato. Tuttavia, dal momento che alcuni giorni potrebbero essere più produttivi di altri, la piattaforma si riserva di spendere fino al 25% in più rispetto al budget indicato. Il tutto, naturalmente, ha il solo scopo di rendere la campagna il più efficiente ed efficace possibile.
  • Budget totali: con l’impostazione di un budget totale, invece, si stabilisce un massimo da spendere per la propria campagna, da spendere lungo tutta la sua durata. In questo caso, Facebook Ads divide l’importo totale giorno per giorno, calcolando una cifra utile da spendere a seconda dei risultati ottenibili in ogni giornata. La cifra indicata non può essere superata, ma l’importo speso giornalmente può essere maggiore in determinati giorni piuttosto che in altri, a fronte di condizioni particolarmente favorevoli che potrebbero portare maggiori risultati.

Per rendere tutto il processo più fluido, Facebook Ads richiede anche un budget minimo, affinché le inserzioni siano pubblicate con costanza giorno dopo giorno. Il budget va naturalmente a influire sul pubblico raggiungibile e sui risultati ottenibili grazie all’inserzione. Ecco perché determinare il budget da utilizzare per Facebook Ads richiede attenzione e analisi preliminari, in modo che gli annunci siano effettivamente utili al business e non si rivelino una perdita di tempo e denaro.

Come puoi acquisire nuovi clienti tramite i social network? Scoprilo con una  consulenza.

Quali elementi considerare per le inserzioni su Facebook Ads?

Per creare un annuncio, un gruppo di annunci o una campagna è bene avere ben chiari svariati fattori che vanno a determinarne l’efficacia. Tra questi vi sono sicuramente il target a cui ci si rivolge, gli obiettivi che ci si pone, il formato dell’inserzione e i contenuti da trasmettere in essa. Vediamoli più attentamente:

cuorino#1. TARGET

Il target è il pubblico a cui deciderai di mostrare la tua inserzione. Affinché questa sia efficace, infatti, il tuo target dovrà essere stabilito con estrema cura, in quanto indirizzare l’inserzione giusta al target sbagliato è un errore che non farà altro che vanificare ogni sforzo e rendere inutile il tuo investimento.

La potenza di Facebook è particolarmente utile in questo frangente, perché permette di selezionare il pubblico più adeguato alle tue esigenze commerciali attraverso l’indicazione di una serie di parametri come età, genere, luogo geografico di riferimento, lingua, ma anche dati più avanzati, basati sulle preferenze o sugli interessi degli utenti.

Seguendo i tratti del tuo cliente tipo e inserendoli nei campi previsti per la creazione di una campagna Facebook Ads ti sarà piuttosto semplice far arrivare la tua inserzione agli utenti potenzialmente più interessati a te. Per un’efficacia ancora maggiore, Facebook permette anche di scegliere un pubblico personalizzato, composto di potenziali clienti che si sono già messi in contatto con te, ad esempio; in questo modo potrai raggiungere esattamente chi vuoi.

cuorino#2. OBIETTIVI

Gli obiettivi sono il cuore di una campagna Facebook Ads, perché sono ciò attorno a cui ruota tutto il resto. Per creare inserzioni davvero utili al tuo business, quindi, dovrai innanzitutto definire qual è l’obiettivo che ti poni di raggiungere con esse: vuoi vendere un prodotto specifico? Vuoi far conoscere la tua azienda? Vuoi utilizzare il canale social per la tua strategia di Lead Generation Marketing? Qualunque sia il tuo fine, definiscilo con chiarezza e basa su questo il resto delle azioni necessarie a creare la campagna. Solo con un focus ben preciso potrai capire come costruire i tuoi annunci, in modo che questi ti portino davvero i risultati che desideri.

Facebook non lascia al caso questo passaggio e suggerisce tre macro-categorie all’interno delle quali far rientrare gli obiettivi che ti potresti porre: notorietà, considerazione e conversioni.

  • Notorietà: all’interno di questa categoria rientrano tutti quegli obiettivi volti ad aumentare l’interesse degli utenti nei confronti della tua azienda, del tuo prodotto o del tuo servizio; tra gli obiettivi principali compresi in questa categoria, Facebook individua quello relativo alla notorietà del brand e quello relativo alla copertura.
  • Considerazione: all’interno di questa macro-categoria, invece, rientrano quegli obiettivi che sono finalizzati a suscitare la curiosità dei consumatori e a indurli a cercare maggiori informazioni rispetto a ciò che hai da offrire loro; obiettivi principali sono quindi, in questo caso, relativi al traffico, alle interazioni, alle installazioni dell’app della tua azienda, alle visualizzazioni dei tuoi video, alla generazione di contatti o alla comunicazione da instaurare con i tuoi clienti.
  • Conversioni: qui sono compresi, infine, gli obiettivi che puntano a convincere i potenziali clienti all’acquisto del prodotto o servizio offerto dalla tua azienda. In accordo con questa linea generale, quindi, Facebook Ads indica tre obiettivi principali, ovvero le conversioni vere e proprie, la vendita dei prodotti compresi all’interno del tuo catalogo (valido soprattutto per gli e-commerce) e il traffico nel tuo punto vendita (indirizzato a promuovere le sedi fisiche dell’attività).

cuorino#3. FORMATO E CONTENUTI

Elementi da non sottovalutare, in quanto costituiscono effettivamente l’inserzione, sono il formato pubblicitario utilizzato e i contenuti interni ad esso. È importante, infatti, che questi elementi siano studiati ad hoc per ogni campagna, per ogni obiettivo e per ogni target. Le domande prioritarie che dovrai farti per la scelta del formato e dei contenuti saranno, per esempio: quale formato può rendere più accattivante la mia inserzione? Quali contenuti possono risultare più utili e coinvolgenti per il mio target? In che modo posso far sì che la mia inserzione sia massimamente efficace per il raggiungimento dei miei obiettivi?

Partendo da questi interrogativi, potrai procedere con la scelta del formato più adatto al tuo caso. Su Facebook Ads, infatti, avrai la possibilità di scegliere tra inserzioni con immagine o video, inserzioni in slideshow, inserzioni carosello o inserzioni con raccolta.

  • Inserzioni con immagine: l’immagine è un elemento imprescindibile per ogni inserzione su Facebook. Senza questa componente, gli annunci perderebbero molto in termini di impatto e attirerebbero difficilmente l’attenzione degli utenti. Le inserzioni con immagine, abbastanza basilari, si compongono quindi solo di testo e immagine, motivo per cui il contenuto testuale deve essere capace di attrarre e persuadere le persone a cliccare sull’annuncio.
    inserzione-immagine
  • Inserzioni con video: inserendo un video all’interno della tua inserzione potrai riuscire a coinvolgere meglio il pubblico, grazie alla maggior dinamicità di questo formato e alla possibilità di poter dare maggiori informazioni, sintetiche e immediate. Anche in questo caso il contenuto testuale ha una grande importanza, ma può trovare nel testo un supporto ulteriore per l’efficacia totale dell’annuncio.
  • Inserzioni in slideshow: adatto a qualsiasi tipo di obiettivo, lo slideshow può essere utilizzato sia con il formato a immagini che con quello video. L’inserzione va quindi a comporsi di più immagini o video, a cui si aggiunge il contenuto testuale. Le inserzioni in slideshow hanno il vantaggio di rappresentare un’alternativa dinamica e interattiva anche se composta di sole immagini, il che può stimolare più facilmente la curiosità dell’utente e indurlo a cliccare sull’annuncio.
    slideshow
  • Inserzioni carosello: questo formato si rivela particolarmente utile nel caso in cui si abbia la necessità di inserire più link all’interno di un’unica inserzione, per rimandare a diverse pagine del tuo sito web o a diversi prodotti, ad esempio. Le inserzioni carosello sono disponibili per alcuni obiettivi (notorietà del brand, conversioni, copertura, traffico e traffico del punto vendita) e si rivela adatta per numerose aziende ed esigenze.
  • Inserzioni con raccolta: il formato pubblicitario a raccolta permette, come si intuisce dal nome, di creare un gruppo di immagini, video o persino slideshow che vanno a mostrare diversi prodotti interni all’offerta che proponi al pubblico. Si tratta di un formato particolarmente ricco, adatto soprattutto agli inserzionisti che necessitano di mostrare più contenuti insieme, per coinvolgere il proprio target e per dare una panoramica più o meno completa dell’azienda e dei prodotti o servizi offerti.

Oltre a questi formati pubblicitari, con Facebook Ads c’è anche la possibilità di offrire al proprio pubblico un’esperienza interattiva possibile con immagini, video o altro. Si rivela una modalità molto interessante e accattivante per il pubblico ma bisogna considerare che è disponibile solo tramite dispositivi mobili.

esper-interattiva

Per ciò che riguarda i contenuti testuali sempre presenti in ogni inserzione, è importante che facciano da supporto alla componente visiva e grafica dell’inserzione: il linguaggio utilizzato deve essere vicino al target, chiaro e interessante. Un buon contenuto e il formato giusto potranno essere l’accoppiata vincente per le tue inserzioni!

Pronto a utilizzare Facebook Ads per crescere?

In questo articolo ci siamo addentrati nel mondo di Facebook Ads, servizio pubblicitario del gigante social di Zuckerberg che permette di promuovere le aziende grazie ad inserzioni mirate a target specifici. L’utenza di Facebook è enorme e, al suo interno, potrai certamente trovare il tuo pubblico di riferimento!

Molte aziende, piccole e grandi, hanno raggiunto grandi risultati grazie all’advertising su Facebook: i costi non sono fissi, ma dipendono dalle tue campagne e possono essere regolati in base al budget che hai intenzione di investire. Tieni bene a mente che potrai definire un budget giornaliero o totale per le tue inserzioni, che Facebook utilizzerà per cercare di garantirti i migliori risultati. Per far davvero funzionare i tuoi annunci, in ogni caso, dai priorità alla definizione del tuo target e degli obiettivi che ti poni. Solo a questo punto, con le idee chiare, potrai proseguire con la scelta del formato pubblicitario e dei contenuti più funzionali ed efficaci per il raggiungimento dei tuoi traguardi.

Desideri costruire inserzioni con Facebook Ads per far crescere la tua azienda? Siamo qui per questo! Clicca qui e parliamo di come far crescere il tuo  progetto.

Vuoi sfruttare facebook, instagram & linkedin per far crescere la tua azienda?

 

Condividi questo articolo

Giulia Montin

Social Media Manager - Immersa nel mondo dei social media da mattina a sera, Giulia ha alle spalle una laurea in Scienze e tecniche della comunicazione Grafica e Multimediale allo IUSVE di Verona e una specializzazione in Web Marketing & Digital Communication. Il suo amore per il social media marketing è pari solo a quello per il caffè e, a colpi di post su Facebook e storie su Instagram, Giulia è diventata l’asso nella manica di NetStrategy nell’ambito social.

Lascia un commento