Ti stai preparando a Vinitaly nel modo giusto?

Vinitaly è uno dei canali più efficaci che la tua cantina può sfruttare per raggiungere nuovi potenziali clienti e far conoscere i propri prodotti.

È per questo che ogni anno partecipi, giusto? Ma fino ad oggi come ti sei preparato alla fiera? Stai promuovendo la tua partecipazione di modo che proprio tutti sappiamo che anche tu sarai presente alla prossima edizione di Vinitaly?

Se è vero che negli ultimi due anni le aziende di tanti settori – comprese quelle del comparto vitivinicolo – si sono abituate agli incontri online e alle fiere digital, siamo d’accordo con te nel dire che gli eventi in presenza non sono in alcun modo sostituibili.

Dunque, se anche per te partecipare a una fiera come Vinitaly non è una decisione discutibile, concorderai con noi nel dire che si tratta comunque di una scelta strategica. Organizzarsi al meglio richiede infatti tempo, impegno e un investimento economico affatto scontato.

Per questo, sappiamo bene quanto sia importante fare in modo che la tua partecipazione a Vinitaly vada a beneficio dei tuoi profitti. In questo articolo, NetStrategy, web agency con sede a Verona e Milano, vuole farti riflettere su alcuni aspetti legati alla promozione di Vinitaly a cui, magari, non avevi mai pensato. Siamo certi che in questo modo tu possa creare maggiore aspettativa attorno alla tua partecipazione alla fiera, rendendo quest’ultima davvero produttiva.

Contenuti in breve:

Prima che Vinitaly inizi, stai facendo tutto il possibile per far sapere che sarai presente?

Se vuoi davvero farti notare a Vinitaly, prepararsi con anticipo è fondamentale. Le attività di promozione che un’azienda come la tua può realizzare se vuole suscitare interesse attorno alla propria partecipazione a Vinitaly sono tante. Noi oggi te ne presentiamo tre in breve.

  • Hai invitato i tuoi contatti a fare visita al tuo stand? Le occasioni per incontrare faccia a faccia quelli che sono già tuoi clienti stanno calando. Parlare loro di persona in occasione di Vinitaly ti permetterà di concentrare in pochi giorni di fiera un numero di incontri non sostenibile altrimenti.
  • Promuovi l’evento attraverso i tuoi canali social? Raccogli tutte le informazioni sulla tua partecipazione a Vinitaly e inseriscile all’interno di post d’effetto, memorabili, insomma che facciano “rumore” e creino hype.
  • Stai raccogliendo contatti di nuovi potenziali clienti che potrebbero venire a farti visita a Vinitaly? Il termine tecnico è lead generation, ma nella sostanza si tratta di attività che hanno l’obiettivo di stimolare l’attenzione di un pubblico potenzialmente interessato ai tuoi prodotti e, per questo, pronto a lasciare un contatto.

A quante di queste domande puoi oggi rispondere in modo affermativo? Se la tua risposta non è «tre» significa che nelle precedenti edizioni di Vinitaly non ti sei preparato al meglio e non hai sfruttato appieno il tuo potenziale.

Hai già qualche domanda?

Prosegui la lettura. Ma se non vedi l’ora di chiacchierare con noi, raccontaci qual è il tuo progetto.

A cosa serve offrire prodotti eccellenti se nessuno si ferma al tuo stand di Vinitaly?

Che senso ha essere presenti a Vinitaly se solo poche persone – magari clienti già fidati – passano al tuo stand? Se il tuo obiettivo è suscitare interesse in chi, visitando Vinitaly, vede in lontananza la tua esposizione di vini (ma ancora non ti conosce) devi prima di tutto curare l’allestimento del tuo stand.

A Vinitaly la tua azienda può allargare la propria cerchia di contatti. Si tratta di un’opportunità che capita una sola volta in un anno: giocatela al meglio con un allestimento in grado di impressionare positivamente i visitatori.

Ma attenzione: uno stand capace di colpire non è solo un allestimento curato. Il modo in cui i tuoi vini sono esposti deve saper comunicare in modo immediato chi è la tua azienda, qual è il tuo valore aggiunto, che cosa stai offrendo ai visitatori, perché dovrebbero scegliere te e non altre aziende presenti a Vinitaly.

Perché una persona si dovrebbe fermare al tuo stand di Vinitaly?

  • È un cliente che ha già acquistato dalla tua cantina, ne apprezza il valore ed è pronto a riacquistare vino di tua produzione.
  • È un potenziale cliente che, pur conoscendoti da prima di Vinitaly, non ha mai provato i tuoi prodotti vitivinicoli. Ti ha conosciuto grazie alla promozione pre-fiera e, incuriosito dalla della tua cantina, è passato a fare visita al tuo stand.
  • È un potenziale acquirente che ti vede per la prima volta a Vinitaly. In questo caso è probabile che la tua esposizione di vino lo abbia colpito particolarmente e, avvicinandosi al tuo stand, abbia deciso di fermarsi a parlare con te o con un tuo agente.

Ti basta partecipare a Vinitaly per far conoscere al mondo la tua cantina? Vinitaly non è il solo modo che hai per far conoscere la tua cantina e il tuo vino. Non fermarti qui.

Corridoi affollati di visitatori e la presenza di decine e decine di competitor possono sembrarti un ostacolo nel raggiungimento del tuo fine ultimo: farti notare e far conoscere il tuo vino a chi è presente alla fiera. È poco probabile che tu e il tuo team riusciate a parlare con ogni persona che passa dal tuo stand. Per questo, affidare il compito di destare interesse nei confronti dei prodotti della tua cantina ai soli agenti non basta più.

Anche il tuo stand di Vinitaly può essere uno strumento di comunicazione potente. Pensare e realizzare una grafica che rispecchi appieno l’identità della tua cantina, in cui tu per primo possa riconoscerti, contribuirà a rafforzare la tua presenza in fiera.

Come promuovi la tua cantina durante le giornate di Vinitaly?

Oggi chi fa visita alle fiere di settore – compresa Vinitaly – si aspetta di trovare spazi in grado di creare interazione. Anzi, più che aspettarselo, lo esige. Ecco perché è importante che la tua azienda disponga di strumenti mediante i quali invitare i passanti a fermarsi ad ammirare la tua esposizione di vini e a conoscere meglio la tua realtà.

Se dai loro delle opportunità per interagire con la tua azienda, aumenti il loro livello di interesse. Alcune idee per instaurare un primo contatto con potenziali clienti – senza parlargli direttamente – possono essere:

  • Fare storytelling e raccontare in tempo reale come si sta svolgendo Vinitaly. Le piattaforme social ci aiutano in questo senso, poiché consentono di realizzare dirette e altri contenuti real time che aiutano la tua azienda ad aumentare la propria visibilità. Inoltre, in questo modo riuscirai a raggiungere anche quelle persone che a Vinitaly non potranno essere presenti.
  • Dare vita a uno stand multimediale che in pochi secondi attiri l’attenzione di chi, in quel momento, passa accanto alla tua esposizione di vini. Gli schermi collocati sopra o attorno al tuo stand possono, ad esempio, riprodurre immagini o video legati alla storia della tua azienda e al processo produttivo attraverso il quale ottieni il tuo vino.
  • Creare dei brevi sondaggi, scansionabili tramite QR code o tablet, grazie ai quali chi entra/esce dal tuo stand può lasciare il proprio parere su ciò che ha visto e sulle persone con cui ha parlato. Si tratta di uno strumento “base” che può aiutare ad aumentare il coinvolgimento dei visitatori e, allo stesso tempo, darti una mano a capire cosa è piaciuto di più e di meno del tuo stand.

Come gestisci le persone che hanno visitato il tuo stand una volta che Vinitaly si è concluso?

Una volta entrata nel vivo, immaginiamo tu voglia rendere la fiera il più produttiva possibile, raccogliendo il maggior numero di contatti. Pensando alla tua esperienza pregressa, prova a riflettere per un attimo sulle modalità che hai utilizzato fino ad oggi per gestire le persone che fanno visita al tuo stand. Conclusa la chiacchierata con un potenziale cliente, il tuo agente mette da parte il suo biglietto da visita o il suo nominativo per recuperarlo dopo giorni – o addirittura settimane – senza avere ben chiaro cosa farne? Mandargli una e-mail per ringraziarlo dell’incontro? Alzare la cornetta per fissare un appuntamento?

Grazie al digitale la tua azienda ha oggi la possibilità di rendere questo processo totalmente automatizzato. Potrai quindi velocizzare la fase di raccolta dei contatti, senza perdere tempo a caricarli manualmente sul database aziendale, il tutto grazie a uno strumento chiamato CRM. Disporrai così di una soluzione che – non solo raccoglie tutti i nominativi dei tuoi potenziali clienti in una lista ordinata – ti ricorda quando è il momento di ricontattarli, suggerendo a chi, tra questi, darà priorità.

Puoi sfruttare gli strumenti, le piattaforme e i processi descritti in questo articolo per promuovere la tua presenza al prossimo Vinitaly. Oggi ti abbiamo fornito solo alcuni spunti e consigli per sfruttare al meglio la tua presenza a Vinitaly. Tuttavia, è importante essere consapevoli che, solo se agirai su più fronti, senza fossilizzarti su una sola attività ed escludendo le altre, la promozione pre-fiera ti aiuterà davvero a lasciare un segno positivo alla prossima edizione di Vinitaly. Siamo qui per questo. Clicca qui e parliamo di come far crescere il tuo progetto.  

Stefano Robbi

Stefano Robbi

C.E.O. di NetStrategy. Appassionato di digital marketing con forte propensione all'analisi quantitativa dei dati, ha dato vita al cuore digitale di NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate sul campo nell’ambito del search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all'Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Vuoi iniziare a vendere sul serio con il tuo eCommerce?