<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 27 giugno, 2017
Topic Ecommerce

Fra qualche giorno inizieranno i saldi estivi e moltissime persone si accingeranno a raggiungere i centri commerciali più “in” in cerca di occasioni; molte altre invece si piazzeranno davanti al PC alla ricerca dell’offerta giusta. Tuttavia, come per lo shopping fisico, anche l’acquisto online da laptop o PC non è sempre possibile. La soluzione a questo problema logistico ha un solo nome: Mobile Commerce. Scopri nel nostro articolo come gli smartphone hanno cambiato il modo di fare acquisti online e come il trend del Mobile Commerce si sta evolvendo.

 mobile_commerce---copertina.jpg

 

 

Negli ultimi dieci anni abbiamo assistito a quello che definiremmo l’invasione degli smartphone. Dal piccolo dispositivo portatile con i tasti che serviva puramente per telefonare e mandare messaggi (tralasciamo i telefoni a “barca di sushi” anni ’80) si è passati ai molto più tecnologici dispositivi touch capaci di fare qualsiasi cosa. Da qualche tempo gli smartphone sono diventati uno dei mezzi con cui le persone effettuano i loro acquisti online.

Lo shopping online ha preso piede ormai da diverso tempo e vede protagonisti siti di vendita di qualsiasi tipologia: dall’eCommerce specializzato nella vendita di un particolare prodotto o area (abbigliamento, elettronica, gadget ecc) a quelli che invece sono devi veri e propri Marketplace dove la merce in vendita appartiene alle categorie più disparate. Possiamo dire con certezza che tra gli eCommerce trainanti ci furono anche Amazon e eBay che ora sono dei veri e propri colossi in questo settore, in special modo Amazon che non accenna a diminuire la sua portata.

Nell’ultimo periodo abbiamo assistito ad un nuovo trend concernente la vendita online: l’avvento dello shopping da smartphone. Avevamo già parlato di Mobile Engagement, Shopping e Mirco Moments in un articolo qualche tempo addietro, dove appunto raccontavamo di come lo smartphone fosse diventato fondamentale per le persone nella loro quotidianità. Il fatto che ognuno di noi possegga un computer formato tascabile ha reso i nostri desideri esaudibili in ogni luogo ed in ogni momento. Così quando arriva il periodo dei saldi estivi, in pausa pranzo davanti ad un piatto di pasta, possiamo ordinare quel bellissimo paio di pantaloni che avevamo visto in vetrina l’altro giorno. Ma come si è arrivati a questo momento, e più che altro, il Mobile Commerce soppianterà l’acquisto da dispositivo fisso?

Il Mobile Commerce

Quando il dubbio ci assale, cosa facciamo? Prendiamo il telefono, andiamo su Google e cerchiamo informazioni. Questo vale per i dubbi amletici, i desideri improvvisi (destati magari da un bel paio di scarpe rosse viste in vetrina) necessità e quant’altro metta in moto il nostro bisogno di ricercare. Google ha capito l’importanza delle ricerche da mobile da tempo ormai, tanto che, verso la fine del 2016, ha spaventato il mondo intero con l’annuncio del suo Mobile-First Index. Questo algoritmo è in fase di progettazione e ha come obiettivo quello di dare più importanza ai siti fruibili agevolmente anche da mobile. Al momento non vi è ancora una data certa di implementazione, tuttavia le voci dicono che tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018 Google dovrebbe aprire ufficialmente le danze.

Lo smartphone è il futuro del commercio online, perché comodo, veloce e sempre accessibile. Nell’ultimo anno gli acquisti online tramite dispositivo mobile sono aumentati esponenzialmente, arrivando in alcuni casi, persino a superare il 50% degli acquisti online totali di un Paese. Gli Stati Uniti il Giappone aprono la fila mentre i Paesi europei seguono convinti e costanti, con la Gran Bretagna in testa.

grafico2.jpg

Avere un sito responsive è fondamentale per un eCommerce anche se potrebbe non essere sufficiente a livello di user experience. Abbiamo infatti capito che l’utente vuole essere coccolato e come tale vuole poter acquistare da smartphone velocemente, senza tanti campi da compilare e nella maniera più agevole possibile. Come soddisfare questo tipo di necessità? Mettendo a sua disposizione un’App ufficiale.

Vuoi aumentare le vendite del tuo eCommerce nel 2019-2020? Parla con Stefano

Aiutare la user experience con un’App dedicata

La tendenza generale è quella di pensare che un’App apposita per il proprio eCommerce sia uno spreco di denaro. Se il tuo sito eCommerce è appena nato di certo non è il caso di investire nella produzione di un’App; in questa circostanza è fondamentale focalizzarsi su SEO, SEM e sistemi di promozione online per far conoscere il sito di vendita. Nel caso invece il tuo negozio online sia già conosciuto e utilizzato, non avere un’App equivale a perdere ordini da parte di potenziali clienti.

È stato riscontrato che le App Shopping sono molto più utilizzate e generano molte più conversioni rispetto al sito visualizzato da mobile. I tempi di caricamento sono più rapidi, la struttura è più lineare ed è possibile creare opzioni personalizzate di acquisto. La maggior parte delle App Shopping dà la possibilità di creare il proprio profilo, completo di credenziali relative ai metodi di pagamento, sul quale salvare preferiti e acquistare in velocità senza dover reinserire ogni volta codici e password. La merce viene acquistata con un semplice e veloce tap del dito.

app shopping.png

I Millenials, ovvero la generazione compresa tra i 18 e i 34 anni, sono i maggiori utilizzatori di App Shopping perché hanno sempre meno tempo da perdere e sempre più necessità e bisogni da soddisfare in pochi attimi. La tendenza ad usare App che velocizzino il processo di acquisto è in crescita, e questo aspetto non può essere sottovalutato dai commercianti online.

In conclusione

Il Mobile Commerce non è una moda passeggiera, è un trend che poco a poco si impossesserà dello shopping online. Le persone hanno vite sempre più frenetiche e sempre meno tempo da dedicare allo shopping. Stanno, infatti, nascendo sempre più supermercati online per venire incontro alle esigenze basilari degli individui, come lo è fare la spesa.

In questo processo lo smartphone è diventato lo strumento ideale: piccolo, trasportabile, veloce e tutto fare. Le esigenze dell’utente vengono soddisfatte velocemente in quelli che sono le reali tempistiche a disposizione. Per questo motivo come agenzia Web Marketing consigliamo sempre di implementare al proprio sito eCommerce la versione mobile responsive. Lo scalino successivo è la creazione di un’App pratica e funzionale, ma questa è un’altra storia.

Speriamo che il nostro articolo ti sia stato d’aiuto e che abbia placato, almeno per un po’, la tua sete di informazioni riguardanti il Mobile Commerce. Per saperne di più non esitare a contattarci: il team di NetStrategy e sempre pronto!

Vuoi aumentare le vendite del tuo ecommerce nel 2019-2020?  

Condividi questo articolo

Stefano Robbi

C.E.O. di NetStrategy. Appassionato di digital marketing con forte propensione all'analisi quantitativa dei dati, ha dato vita al cuore digitale di NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate sul campo nell’ambito del search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all'Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Lascia un commento