<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 19 luglio, 2016

 

Google è il motore di ricerca più utilizzato e più potente al mondo: ecco perché sfruttare le possibilità che offre per l'advertising è una mossa chiave per raggiungere un bacino di potenziali clienti di enormi proporzioni. Oltre a questo, ci sono altre ragioni per cui siamo convinti che, per qualunque impresa, valga la pena sperimentare il Google Advertising: quali sono le principali? E quali sono le modalità a mia disposizione? Vediamo.

Google-Advertising-cover2.jpg

 

Incontriamo ogni giorno diversi clienti e con ognuno tracciamo e percorriamo un cammino diverso, anche attravero le nostre consulenze di Web Marketing. Ma indipendentemente dai diversi  equipaggiamenti di viaggio, mezzi di trasporto e mete, alcuni elementi si presentano con frequenza. Spesso, ad esempio, ci viene domandato se valga la pena utilizzare il Google Advertising. Nell’affrontare questo argomento, emerge inoltre che non sempre c’è una piena consapevolezza degli strumenti che questo offre e di come possono essere impiegati a vantaggio dei nostri business. Ecco perché per oggi abbiamo pensato di trattare questo argomento. È una tematica ampia e piuttosto tecnica, ma cercheremo di dare delle spiegazioni semplici ed alla portata di tutti. Se dunque non sei già cintura nera di Google Advertising, che ne dici di tenerci compagnia e fare insieme a noi un po’ di chiarezza?

Come forse già di aspetti, anticipiamo che per noi la risposta è sì: vale la pena sfruttare le potenzialità che il Google Advertising mette a nostra disposizione. I motivi sono diversi, e cercheremo di mettere in luce i principali nello svolgimento di questo articolo. In questo modo, potrai valutarli a tua volta e decidere se e come applicarli alla strategia di Web Marketing della tua azienda o alla tua professione specifica, o se provare ad affidarti ad un'agenzia di Web Marketing, come NetStrategy, per iniziare ad utilizzarli al meglio. Se fosse questo il tuo caso, non esitare a contattarci; puoi inviarci una e-mail o lasciare un commento nell'apposito spazio che trovi alla fine di questo articolo. Per il momento, però, procediamo con ordine e vediamo innanzitutto cosa significa fare Google Advertising e quali sono le principali funzioni attraverso le quali questa operazione si concretizza.

Google AdWords

Google Advertising non significa altro che pubblicità tramite Google; la piattaforma che rende possibile farlo si chiama Google AdWords. Quest’ultimo permette di lavorare sul traffico e sul posizionamento non organico del tuo sito, ovvero su tutti quegli spazi – tra le pagine web, su specifici portali o in relazione ai risultati di ricerca – che puoi occupare pagando una determinata cifra. Il meccanismo che determina il costo di ogni inserzione utilizza un sistema di aste e offerte basato su obiettivi. Questi possono essere i click sugli annunci, generalmente per portare traffico al tuo sito web, le impressioni – il numero di volte che il tuo annuncio viene mostrato - o le conversioni, intese qui come il compimento di un’azione specifica da parte dell’utente.

Google non è certo l’unico motore di ricerca che possiede una piattaforma per l’advertising; essendo però quello più diffuso, più utilizzato e potente al mondo, è chiaro che rappresenta una risorsa di marketing decisamente più significativa. La maggior parte degli utenti passa dal motore di ricerca di Google: è sulla base dei risultati proposti dalla sua SERP che essi indirizzano i propri comportamenti online e, soprattutto, pianificano i propri acquisti. Insomma, abbiamo già incrociato la prima delle ragioni per cui il Google Advertising ha un valore importante: il bacino di utenza che rende potenzialmente disponibile non è trascurabile se si vuole risultare competitivi in un mercato del web così affollato come quello corrente.

Qual è la strategia di Web Marketing che può far crescere il tuo business,  farti conquistare più clienti e guadagnare di più? Scoprilo subito in questo  report.

Le modalità del Google Advertising

Per semplificare il più possibile l’argomento potremmo dire che la piattaforma pubblicitaria di Google ti permette di promuovere il tuo business in 5 modi:

Search Ads: annunci pubblicitari testuali che appaiono nelle pagine dei risultati.

Google-Advertising-Search-Ads

Questa tipologia di advertising è in grado di catturare i potenziali clienti da qualunque dispositivo utilizzino per cercare informazioni. Si pagano solamente i click ottenuti e le campagne possono essere attivate o disattivate in qualunque momento.

Display Ads: banner grafici di varie dimensioni che appaiono solo su altri siti web o blog.

 

 

I formati disponibili sono di varie tipologie e dimensioni: immagini statiche o animate, rich media, video o testi. AdWords mette a disposizione anche un semplice tool per la creazione di tali contenuti.

Google Shopping: annunci con testo che pubblicizzano prodotti in vendita.

Google-Advertising-Shopping

Google dedica questa forma di pubblicità in special modo ai portali che vendono dei prodotti online. Google Shopping mostra i prodotti che l'inserzionista decide di sponsorizzare come fossero anteprime di un portale e-commerce, ma il traffico degli utenti che vi cliccano viene poi reindirizzato al sito del venditore.

YouTube Ads: video pubblicitari che appaiono associati a quelli caricati su YouTube

Google-Advertising-YouTube-Ads

Tali video possono apparire in testa ai video visualizzati dagli utenti oppure tra i risultati di ricerca di YouTube. Tramite diverse opzioni di profilazione è possibile individuare uno specifico target di pubblico.

App Ads: annunci visualizzati solo dagli utenti che visitano siti web in-app.

Google-Advertising-Mobile-Ads

Il numero degli utenti web che si collegano da mobile è in costante crescita, e modellare l’advertising sulle specifiche caratteristiche e funzionalità dei dispositivi mobili diventa sempre più importante.

Google-Advertising-Lista-campagne

Perché utilizzare il Google Advertising

Come abbiamo già accennato, i motivi a sostegno della convinzione che valga la pena fare dell’advertising tramite la piattaforma di Google sono molti. Sfruttare questa risorsa potrebbe essere non solo utile al tuo business, ma anche consigliata: abbiamo parlato dei vantaggi generali ottenibili tramite il paid advertising in un precedente articolo dedicato alla differenza tra SEO e SEM. Per quanto riguarda nello specifico quali sono gli aspetti positivi di pianificarlo tramite AdWords procediamo ad elencarne alcuni tra i più importanti.

  • Click di alta qualità: nella maggior parte dei casi, gli utenti che cliccano sugli annunci sponsorizzati di Google sono già orientati all’acquisto. Difficilmente lo fanno per caso; al contrario, manifestano di essere genuinamente interessati a ciò che stai offrendo e sarà molto più probabile che convertano quel click in un acquisto.
  • Ogni aspetto è misurabile: questo ti mette nella condizione di poter monitorare con estrema puntualità la performance della tua campagna. Ciò è importante perché comprendo nel dettaglio cosa sta funzionando e cosa no potrai operare delle decisioni più oculate in relazione al budget, al target, alle parole chiave. Potrai, in altre parole, ottimizzare le tua campagne.
  • Attenta profilazione: nell’impostare la tua campagna avrai a disposizione una serie molto ampia di opzioni. Questo ti permetterà di stabilire precisamente dove, quando e come il tuo annuncio verrà visualizzato. Specificare l’area, la tipologia di sito Internet, il giorno e l’orario nei quali vuoi che il tuo messaggio venga diffuso garantirai maggiori possibilità di successo alla tua campagna.
  • Risultati immediati: fin dalla prima attivazione della tua campagna potrai registrare dei risultati, non come nell'Inbound Marketing, dove i risulatati si vedono sul lungo periodo. Chiaramente non potranno essere da subito ottimizzati, ma ci saranno e forniranno dei dati di partenza per perfezionare i tentativi successivi. A sua volta, ogni aggiustamento operato sulla campagna avrà effetto immediato.
  • Scalabilità delle campagne: se crei una campagna in AdWords che risulta avere delle buone prestazioni e che ha un buon tasso di conversione, potresti decidere di aumentare l’investimento da allocare a ad essa. Questo aumento nella somma investita di tradurrebbe in un incremento proporzionale dei risultati; meccanismi come questo fanno del Google Advertising una scelta efficace per il business.

In conclusione

Moltissime imprese ad oggi stanno utilizzando gli strumenti di advertising resi disponibili dal re dei motori di ricerca. È probabile che tra di esse ci siano almeno alcuni dei tuoi competitor, elemento che già da solo potrebbe costituire un motivo sufficiente per spingerti a sperimentare AdWords, e magari iniziare a collaborare con un'<atitle="NetStrategy: Agenzia SEO" href="http://www.netstrategy.it/agenzia-web-marketing/agenzia-seo">agenzia SEO e Web Marketing specializzata. Ad esso puoi comunque aggiungere le altre ragioni che abbiamo evidenziato: l’opportunità di ricavare dei click di alta qualità, gli strumenti per monitorare nel dettaglio le performance dei tuoi annunci, l’attenta profilazione, i risultati rapidi e l’alta scalabilità delle campagne.

Se non hai mai sperimentato queste formule di promozione ti consigliamo di farlo e di verificare quali vantaggi puoi ottenere. Nella maggior parte dei casi in cui un cliente ci dice di aver già provato il Google Advertising, che però non ha funzionato, la causa di questo fallimento può essere ricondotta ad un’impostazione poco attenta della campagna. Budget, target, messaggio e parole chiave vanno studiate con estrema cura. Anche il seguire e monitorare la campagna ha una grande influenza sul relativo successo; se viene impostata di fretta e non ne viene aggiustato il tiro sulla base delle osservazioni riguardo la sua performance, difficilmente essa si traduce in qualcosa di diverso da un investimento a vuoto.

Teniamo infine a sottolineare che gli annunci sponsorizzati di Google sono cambiati rispetto a come erano fino a qualche tempo fa. Se la credenza che i risultati organici fossero maggiormente affidabili poteva godere di un certo credito, oggi possiamo ritenere che non sia più così. Google è molto più selettivo ed esigente sulla qualità degli annunci: questo, unito al fatto che gli inserzionisti investono somme più consistenti, contribuisce a fare degli annunci sponsorizzati una risorsa sempre più rilevante per gli utenti.

 

Google-Advertising-CertificzioneADW NetStrategy è partner di Google con Certificazione AdWords

 


Non sei ancora convinto che 
Google Advertising faccia per te?

5 strategie di Web Marketing - scarica il report

 

 

Share This Article

Stefano Robbi

Appassionato di digital marketing con forte propensione all'analisi dei dati, ha fondato NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate nel search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all'Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Leave A Comment