<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 8 giugno, 2018

Stai cercando un tool semplice da utilizzare che ti permetta di rimanere in contatto con i tuoi clienti, realizzando campagne di marketing efficaci? Per il momento sarebbe impensabile per te di investire un’eccessiva quantità di denaro in un servizio di assistenza clienti e stai valutando un possibile piano B? Ebbene, se queste sono le tue richieste, WhatsApp Business le può soddisfare appieno. Si tratta, infatti, di un’app pensata appositamente per coloro che gestiscono una piccola-media impresa e sta già ottenendo grande successo.

In questo articolo potrai scoprire tutti i benefit che WhatsApp Business può portare alla tua azienda: se utilizzata nel modo giusto, potrà divenire un valore aggiunto per accrescere il tuo brand e l’interazione con l’utente! Scopriamo assieme la nuova app per aziende che decidono di affidarsi a WhatsApp.😉

whatsapp business-2

WhatsApp Business: cos’è? A chi è rivolto?

WhatsApp Business è un’applicazione nata ufficialmente nella seconda metà di gennaio 2018; attualmente è disponibile solo su Google Play Store per Android, ma non si esclude che nei prossimi mesi possa essere realizzata anche per iOS. L’Italia è stata uno dei primi Paesi a poterne usufruire, assieme a Stati Uniti, Messico, Regno Unito e Indonesia, anche se nel corso dei mesi è stata estesa a tutto il mondo. Si tratta di un’applicazione ideata principalmente per le PMI e che ha già ottenuto grande riscontro, tanto che su Play Store vanta più di 10 milioni di download (con una media di 4,5 stelline di recensioni!).

Per l’appunto, la domanda principale a cui WhatsApp Business risponde è proprio questa: a chi mi rivolgo? WhatsApp Business viene utilizzata unicamente dalle attività commerciali e dagli enti pubblici, in quanto i potenziali clienti ricevono i messaggi sul loro account WhatsApp più tradizionale, senza il bisogno di scaricare ulteriori piattaforme. WhatsApp Business, in pratica, diviene un vero e proprio “portale” per gli imprenditori e il loro team: in questo caso WhatsApp ha pensato ad un modo per permettere alle attività di gestire il proprio business direttamente da smartphone, in una maniera semplice e intuitiva.

whatsapp-business 2Ma da cosa nasce un’applicazione di messaggistica istantanea rivolta alle imprese? Ovviamente, da un vero e proprio boom dei messaggi diretti. Secondo alcune statistiche riadattate da www.hootsuite.com, da un sondaggio specifico è emerso che il 67% degli utenti che utilizzano applicazioni di chat, si aspetta di poter instaurare un rapporto con le aziende tramite WhatsApp nei prossimi 2 anni. Inoltre, il 53% di loro sostiene di volersi affidare maggiormente alle attività che si possono contattare direttamente su tool di messaggistica istantanea. Se, poi, la tua azienda si rivolge ad un target prevalentemente giovanile, sarai ancora più entusiasta di sapere che il 42% dei possessori di smartphone dai 18 ai 29 anni usa app di messaggistica istantanea. WhatsApp, inoltre, presenta un tasso di coinvolgimento altissimo: il 98% dei messaggi viene letto, con il 90% di quelli che vengono aperti appena dopo 3 secondi dalla ricezione! Ecco, sulla base di tutti questi dati, WhatsApp ha ben deciso di correre incontro alle aziende, soprattutto se piccole e bisognose di applicazioni gratuite, permettendo loro di sviluppare una strategia di marketing attorno all’app. E questi primi 6 mesi di attività gli stanno dando ragione.

Vuoi conoscere la strategia perfetta per portare ulteriore visibilità alla tua  azienda? Prenota una consulenza gratuita!

WhatsApp Business: quanti utenti puoi raggiungere?

Perché WhatsApp ha sentito l’esigenza di realizzare un tool dall’interfaccia simile alla più comune app di messaggistica istantanea, ma rivolta alle aziende? Principalmente perché, al giorno d’oggi, risulta fondamentale per un’azienda, grande o piccola che sia, poter fornire informazioni in modo rapido e facile. Il potenziale cliente, infatti, non è più colui che entra in negozio e ti tempesta di domande o quello che alza la cornetta del telefono e ti chiama a qualsiasi ora del giorno.😉 Oggi la gente è decisamente più impaziente e pigra rispetto al passato e anche pigiare una manciata di tasti per chiamare è diventata un’azione noiosa. Per questo motivo, può risultare un sollievo per il cliente sapere di poter reperire informazioni mandando un semplice messaggio all’azienda tramite WhatsApp, consapevole che questa risponderà nel più breve tempo possibile.

In pratica, grazie a WhatsApp Business, l’utente può ricevere comodamente sull’app che utilizza per scambiarsi GIF, battute, auguri e condoglianze con amici e parenti, tutte le informazioni di cui necessita da un’azienda. Si tratta di un passo importantissimo per rendere la comunicazione tra azienda e potenziale cliente quotidiana e informale.

Dal punto di vista dell’imprenditore, WhatsApp Business, come vedremo in seguito, presenta molteplici benefit. Uno di questi è il fatto di poter raggiungere un numero vastissimo di utenti. Proviamo a pensare a quanti possiedono WhatsApp al giorno d’oggi. Osserviamo qualche statistica, ripresa e riadattata da www.businessofapps.com, per capire meglio la portata rivoluzionaria di questo tool:

  • WhatsApp è nata ufficialmente nel 2009 da due ex dipendenti di Yahoo!, Brian Acton e Jan Koum, che sicuramente, al momento della creazione, non credevano minimamente che avrebbero raggiunto risultati simili. Già nell’ottobre del 2011 (quando in Italia questo tool ancora non veniva utilizzato con particolare frequenza) venivano inviati un miliardo di messaggi su WhatsApp al giorno;
  • A febbraio 2013 l’app ha raggiunto i 200 milioni di utenti attivi, che sono più che triplicati, divenendo 700 milioni, nell’arco di soli 21 mesi (meno di 2 anni). L’anno seguente è stata acquisita da Facebook per ben 19 miliardi di dollari;
  • Nel 2017 il numero di utenti che utilizzano WhatsApp è arrivato a contare 1,5 miliardi di persone. Per questo, risulta quasi impossibile riuscire a conteggiare il numero di messaggi inviati quotidianamente. Si stimano comunque circa 50 miliardi di chat ogni giorno, con un migliaio di messaggi inviati mensilmente da ogni utente: un numero stratosferico!

Tutti questi dati possono essere facilmente riassunti in questa immagine esplicativa realizzata da http://dustn.tv: 

whatsapp business statistiche-1

Questi dati indicano la portata dell’app di messaggistica istantanea più famosa del mondo. WhatsApp non è un tool particolarmente innovativo: molte sono le aziende che si sono servite di applicazioni simili per rendere più efficace la propria attività. Per citare un esempio, accanto ad Uber, la nota applicazione per poter trovare “passaggio” ed evitare l’uso di mezzi pubblici, esiste anche Uber Driver. Si tratta di un tool ovviamente collegato all’app principale, ma destinato non tanto a chi cerca passaggio, quanto a chi lo offre e vuole “annunciarsi” a diversi potenziali clienti. Insomma, è un’app destinata a coloro che vogliono guadagnare attraverso questo servizio. È proprio lo stesso meccanismo per cui, in tempi recenti, è nato WhatsApp Business, destinato non all’utente e potenziale cliente, quanto all’azienda. E, quindi, cosa c’è di diverso stavolta? Nient’altro che i numeri e la portata che quest’applicazione porta con sé. La tua attività, con WhatsApp Business, può davvero raggiungere un numero altissimo di utenti, che leggeranno il tuo messaggio nel giro di pochi secondi. Oltretutto, quest’app riunisce i più disparati settori, che si tratti di un piccolo negozio alimentari di periferia o di una grande impresa multinazionale che vende automobili. Infatti, nonostante sia nata per rivolgersi principalmente alle PMI, WhatsApp Business in questi primi 6 mesi di vita ha già richiamato l’attenzione di moltissime aziende. Vediamo ora come funziona e a quali vantaggi concreti potrai usufruire.

WhatsApp Business: quali sono le sue principali funzioni?

Ma, nella pratica, a cosa serve WhatsApp Business? Quali sono le sue funzioni e cosa puoi fare con quest’app per sviluppare il tuo business? Nella descrizione principale che ne dà Google Play Store, si legge letteralmente che “WhatsApp Business permette alla tua attività di avere una presenza ufficiale su WhatsApp, ti fornisce strumenti per comunicare in modo più efficiente con i clienti, e ti aiuta a far crescere la tua attività”. Ma in che modo lo fa? Numerose sono le sue funzioni. Scopriamole assieme.

Prima di tutto, WhatsApp Business ti permette di ottenere un profilo “ufficiale” della tua azienda, distaccato dal tuo numero di telefono personale. Numerosi sono, infatti, coloro che normalmente utilizzano il loro profilo WhatsApp per interagire con i clienti. Ora, prova ad immaginare la confusione che può procurare il fatto di dover utilizzare un numero unico per gestire parenti e amici (con i quali le chat sono, ovviamente, informali) e i clienti (con i quali dev’esserci, ovviamente, maggiore professionalità). Ecco, grazie a WhatsApp Business puoi utilizzare un numero fisso o di cellulare, associato alla tua attività, per creare in modo immediato un profilo professionale. Disporrai così di un profilo personale, in cui poterti divertire con le persone che conosci, e di un profilo per la tua attività, in cui mantenere toni più adeguati. E potrai vivere senza la paura di fare confusione tra una chat e l’altra, in quanto i 2 profili non entreranno in conflitto: l’uno sarà su WhatsApp, l’altro su WhatsApp Business.

 

funzioni whatsapp business

Dopo aver creato un profilo personale, puoi iniziare a scoprire questo mondo, che è tutt’altro che difficile da esplorare: la struttura è, di per sé, molto simile a quella di WhatsApp. Infatti, trovi la pagina principale divisa in tre colonne: quella dedicata alla chat, quella per gli stati e quella per le chiamate. Insomma, tutto regolare, no? Ciò che cambia, o meglio è implementato, sono essenzialmente 2 particolarità: la possibilità di creare messaggi predefiniti e quella di segmentare i clienti. Scopriamo insieme in cosa consistono queste funzioni.

Che tipo di messaggi si possono inviare con WhatsApp Business? Innanzitutto, di norma un potenziale cliente cerca di stabilire un contatto con te per ricevere ulteriori informazioni, in grado di indirizzarlo o no verso l’acquisto di un tuo bene o servizio. In pratica, grazie a quest’app puoi rispondere in modo tempestivo a chi ti chiede se nel tuo menù sono previsti anche piatti vegani o a chi vuole sapere se il sabato pomeriggio tieni aperto perché vuole passare a portare un vestito nella tua lavanderia. Ecco, riuscire a stabilire un contatto in questo contesto è fondamentale. È per questo che WhatsApp Business ti dà alcuni, efficaci, strumenti a cui attingere per rendere il rapporto il più fidato possibile sotto forma di messaggi preimpostati:

  • Messaggi di assenza. Si tratta di un messaggio predefinito che viene mandato quando non risulti disponibile. In questo caso puoi anche programmare l’invio in determinati orari, per esempio quando il cliente ti cerca fuori dall’orario di apertura. Grazie a questo tipo di messaggi, potrai evitare di sentire sbuffare tua moglie quando, a cena, sarai costretto a rispondere ad un cliente😉;
  • Messaggi di benvenuto. Quando qualche cliente ti cerca o aggiunge il numero della tua attività, puoi attivare un messaggio preimpostato di benvenuto e salutarlo calorosamente. Un messaggio dal titolo “Ciao Antonio, benvenuto nella chat con Pinco Pallino! Qui potrai richiederci qualsiasi informazione, saremo lieti di risponderti nel più breve tempo possibile” potrebbe essere l’ideale. Inoltre, grazie a questa funzione, potrai creare un messaggio di saluto destinato anche a coloro che ti hanno contattato, ma che sono spariti per settimane. In questo modo terrai alta l’attenzione sulla tua attività e riporterai un potenziale cliente all’ovile (quest’attività si avvicina molto al remarketing!);
  • Risposte rapide. Se noti che una domanda ti viene posta con particolare frequenza, puoi decidere di creare una risposta rapida. Questa si riferisce a parole chiave specifiche e viene utilizzata come una risposta ad una FaQ. Facciamo un esempio: gestisci un negozio di souvenir in una nota località turistica e di frequente ti viene posta la domanda “Vendi le calamite da attaccare al frigo?”. Ecco, in questo caso impostare una risposta del tipo “Vendiamo calamite da attaccare al frigo, disponibili in più misure e più immagini” potrebbe essere la soluzione ideale per evitare di dover rispondere migliaia di volte alla medesima domanda.

Questi sono i 3 tipi di messaggi predefiniti che puoi inviare tramite WhatsApp Business. Ma ora faremo un passo oltre: cos’altro si può fare grazie a quest’app? Un’altra importante funzione riguarda la possibilità di segmentare i clienti, in base alle loro caratteristiche. Come ben saprai, numerosi sono i tipi di clienti (o potenziali tali) a cui ti trovi di fronte nella tua attività: ci sono coloro che si stanno semplicemente informando, coloro che hanno già acquistato e che devi continuare a “deliziare” (a proposito, leggi l'articolo sul paradigma dell'Inbound Marketing per saperne di più riguardo questa fase!), coloro che sono a pochi passi dall’acquisto e devono essere un pochino spinti. Ecco, con WhatsApp Business potrai selezionare i clienti in base al fatto che ti abbiano solo richiesto informazioni, che abbiano già ordinato qualcosa, che abbiano già pagato o che debbano ancora farlo e che l’ordine sia stato consegnato. Insomma, potrai avere una panoramica completa di tutti i clienti e potenziali tali che ruotano attorno alla tua azienda e inviare messaggi specifici per ognuna di queste categorie.

Queste sono le caratteristiche principali a cui WhatsApp Business fa capo. Non sono, comunque, le uniche. Per esempio, la possibilità di avere sempre sottomano i dati di cui hai bisogno per capire se stai andando nella direzione corretta: se stai applicando una sorta di strategia di SMS marketing, ma tramite chat, sarà vantaggioso vedere quanti aprono i messaggi, quanti li leggono, quanti li ignorano e quanti, ancora, hanno deciso di bloccarti. Con WhatsApp Business avrai, quindi, una panoramica completa di ciò che accade attorno alla tua attività.

Infine, con WhatsApp Business potrai gestire, come nella forma più tradizionale dell’applicazione, i gruppi e i broadcast, per mandare le tue offerte e comunicazioni a più contatti contemporaneamente. Inoltre, potrai connetterti anche da dispositivo fisso, tramite WhatsApp Web. Insomma, come avrai constatato, si tratta di un tool semplicissimo da utilizzare. Infatti, riprende appieno la forma dell’app primitiva, ma incrementata con una serie di funzioni che, se usate con attenzione, possono rivelarsi fondamentali e portarti ad un numero altissimo di potenziali clienti.

Vuoi conoscere la strategia perfetta per portare ulteriore visibilità alla tua  azienda? Prenota una consulenza gratuita!

WhatsApp Business: come sfruttarlo per fare marketing?

Ora arriviamo al dunque: in che modo WhatsApp Business può essere utilizzato in maniera efficace per aumentare la visibilità del tuo e-commerce o della tua azienda? Si tratta, essenzialmente, di un’app che ti permette di essere creativo al massimo, senza doverti necessariamente focalizzare su offerte e i più comuni metodi di marketing. Per questo motivo, è importante sviluppare una strategia attraverso WhatsApp in modo ponderato.

Come per tutte le altre campagne, ciò che conta davvero è riuscire ad attirare l’attenzione dell’utente senza risultare fastidiosi. L’obiettivo principale, infatti, è quello di riuscire a puntare i riflettori sulla tua attività senza essere “denunciati” per SPAM o perdere contatti per strada. Ciò può avvenire, per esempio, mettendo in palio un’esca, che ti permetta di creare una perfetta interazione con il potenziale cliente. Cosa significa tutto ciò nella pratica? Creare un gioco dallo slogan “Il primo che risponderà a questo messaggio vincerà un biglietto per il concerto di Shakira” potrebbe essere un esempio avvincente. In questo modo, sarai sicuro che tutti vorranno accaparrarsi un biglietto in omaggio per andare a vedere Shakira dal vivo e tu creerai un’interazione attorno al tuo brand, che potrà proseguire anche per il futuro. Tutti, infatti, attenderanno un tuo messaggio per poter ricevere altri biglietti e tu potrai sfruttare questo a tuo favore, spingendoli all’acquisto dei tuoi prodotti per ottenere qualcosa in cambio.

whatsapp marketing-1Un altro modo per creare un rapporto diretto con il contatto e non farlo sentire infastidito? Proporre veri e propri sondaggi. Esattamente come ha fatto la San Carlo (la nota azienda produttrice di patatine), ma non su WhatsApp, che ha richiesto ai suoi clienti una ricetta personale per le proprie patatine, tu puoi fare una cosa simile per la tua attività. Se sei un’azienda che vende al dettaglio smartphone, potresti proporre un sondaggio per chi preferisce Samsung, iPhone o altri marchi. Non ti sarà fondamentale sapere i gusti dei tuoi clienti (almeno che tu non voglia mandare loro dei messaggi specifici su determinati prodotti), ma punterai i riflettori sulla tua attività e stabilirai con loro un “gioco”. Quando poi dovranno acquistare uno smartphone, è più probabile si ricordino di te e vengano a farti visita, in negozio o sul sito.

Come puoi sfruttare ancora WhatsApp Business per la tua azienda? Il metodo, forse, più particolare potrebbe essere quello di utilizzare i gruppi. In che modo le chat di gruppo c’entrano con il marketing? Ti offro un esempio. Grazie a gruppi specifici potresti sfrutta i periodi in cui si acquista di più, come San Valentino. Inizia una campagna per fare in modo che le coppie si iscrivano e formino un gruppo in cui sarà presente anche il profilo della tua azienda. In questo modo, potrai aiutarli – proprio come un “personal shopper” – e consigliare loro cosa potrebbero acquistare. Ovviamente, nel tuo negozio.😉 Si tratta di una tattica di marketing già affrontata da numerose aziende, che hanno avuto particolare successo e stanno pensando di riproporla periodicamente.

Tieni presente che WhatsApp si differisce dall’SMS marketing principalmente perché ti offre più possibilità di creare campagne personalizzate, senza dover necessariamente puntare ad offerte specifiche. Infatti, grazie a WhatsApp hai una maggiore probabilità di risposta e puoi permetterti di essere più creativo. Forse ti servirà più tempo da dedicare, ma sicuramente sarà efficace per sviluppare l’idea di un brand attivo, simpatico, virale. E questo spingerà il potenziale cliente a provare una maggiore curiosità nei tuoi confronti e a volerti scoprire maggiormente.

Il fatto di poter “segmentare” il bacino d’utenza rappresenta un ulteriore modo per fare marketing in modo efficace: potrai impostare le diverse campagne a seconda del pubblico a cui ti trovi di fronte. Per esempio, se si tratta di un cliente abituale, potrai puntare più sul sicuro, utilizzando un linguaggio più informale e puntando su prodotti specifici. Il tuo cliente, infatti, ti conosce già, sa cosa offri e non ha bisogno di fidarsi, ma solo di essere stuzzicato per arrivare ad un nuovo acquisto! Diverso sarà il modo di fare marketing per un potenziale cliente, con il quale dovrai stare più sull’aspetto generale e interattivo, catturando in modo attivo la sua curiosità.

Alcune indiscrezioni sostengono che nei prossimi mesi WhatsApp Business verrà ulteriormente implementata, con la possibilità di condividere i post direttamente da Facebook con i propri contatti di WhatsApp. Se confermata, si tratterebbe di un’ulteriore azione fondamentale per il tuo modo di fare marketing!

Se vuoi sviluppare al meglio la tua strategia di digital marketing attraverso l’uso di WhatsApp Business, affidati ad un’inbound marketing agency: saprà darti i giusti consigli per affrontare al meglio una campagna marketing di successo!

WhatsApp Business: quali sono le differenze con WhatsApp tradizionale?

Sulla base di ciò che abbiamo detto precedentemente, possiamo delineare le principali differenze tra WhatsApp Business e la più tradizionale versione di WhatsApp. Sì, perché questi due tool differiscono per qualche elemento, e non si tratta solamente del colore della grafica, verde per uno e di una tonalità più scura, quasi grigia, per l’altro. O del simbolo principale: l’uno con una cornetta, l’altro con una grande B al suo interno.

differenze whatsapp businessInnanzitutto, WhatsApp Messenger si riferisce unicamente ad un profilo privato e personale. WhatsApp Business, invece, risulta più completo di informazioni. Inoltre, con quest’app ti sarà possibile connetterti direttamente con un numero di telefono fisso, elemento impossibile da attuare con il più comune WhatsApp. Tieni presente che con quest’ultimo puoi modificare quando preferisci il tuo nome profilo (ossia quel nome che appare quando invii un messaggio a qualcuno di cui non sei contatto). Ben più attento devi stare quando crei un profilo aziendale su WhatsApp Business, in quanto non ti sarà più possibile, in futuro, modificare il tuo profilo: quando lo inserisci, controlla attentamente accenti e doppie e accertati che non ci siano errori di ortografia! Si tratta del nome della tua attività, sarebbe un disastro sbagliarlo!

Per quanto riguarda le funzioni generali, rimangono pressoché invariate, con la possibilità di chattare, di vedere e condividere stati e di chiamare o ricevere chiamate. I “plus”, come dicevamo, sono rappresentati essenzialmente dai messaggi preimpostati, dalla possibilità di creare etichette con i vari tipi di clienti e dal monitoraggio dei dati tramite statistiche e report.

Forse il fatto che le differenze rispetto alla versione standard di WhatsApp non siano molto rilevanti può sembrare uno svantaggio: la verità è che con WhatsApp Business si è voluto creare uno strumento facile e intuitivo, che bene o male tutti conoscono (chi non ha mai usato WhatsApp?), da dare in mano alle piccole aziende. Le poche, ma importanti, funzioni che sono state implementare rispetto alla versione tradizionale sono legate allo scopo di instaurare un rapporto duraturo e sincero con il cliente. Il tutto senza “strafare” o senza costringere le aziende a realizzare corsi o seminari per impararne il funzionamento. In un certo senso, si può dire che la vera parola chiave di WhatsApp Business sia rinchiusa proprio nelle sue semplicità e facilità d’utilizzo.

Vuoi conoscere la strategia perfetta per portare ulteriore visibilità alla tua  azienda? Prenota una consulenza gratuita!

WhatsApp Business: quali sono i vantaggi per la tua azienda (e per il consumatore)?

Ora che abbiamo detto di tutto e di più riguardo WhatsApp Business, daremo risalto a tutti i benefici che l’utilizzo di questa app può portare alla tua azienda. Innanzitutto, ti permette di mettere in mostra le tue professionalità e competenze: per questo motivo, quando un potenziale cliente ti richiede informazioni specifiche, è preferibile non limitarsi ad un paio di parole e niente più. Piuttosto, prediligi una risposta esaustiva, che lasci il potenziale cliente senza parole, anche se ti servirà più tempo. È probabile, infatti, che chi ti richiede informazioni sia già in contatto con altre aziende provenienti dal tuo stesso settore. Maggiore sarà la soddisfazione per la tua risposta, maggiori saranno, di conseguenza, le possibilità che scelga te ai competitor.

whatsapp business vantaggiInoltre, tieni presente che quest’applicazione può divenire un valore aggiunto non di poco conto per la tua azienda. Facciamo un esempio: gestisci una pizzeria. Un turista di passaggio nella tua città decide di mangiarsi una buona pizza per poi proseguire per il suo viaggio. Non ha soldi nel cellulare e, di conseguenza, non può telefonare. In compenso, però, ha la promozione con 4 Giga al mese e può utilizzare la connessione dati. Cercando le diverse pizzerie della zona, vede che una di queste – tuo competitor – può essere facilmente contattata via WhatsApp per prenotare un tavolo di lì ad un’ora. Ecco, in questo caso, la tua attività, che non ha ancora un account su WhatsApp Business, rimane tagliata fuori dai giochi: il cliente, che ha una gran voglia di pizza, preferirebbe il tuo competitor, anche se si trova più lontano e vende pizze surgelate. È un po’ lo stesso meccanismo che si nasconde dietro Google My Business, se ci pensi. Entrambe le applicazioni rappresentano un “valore aggiunto”: quel turista non conosce la qualità della tua pizza e non sa che il tuo competitor vende pizze surgelate. Ma, in assenza di metriche di paragone, decide di ponderare per la pizzeria che gli consente di prenotare comodamente tramite WhatsApp, uno strumento popolare che nulla ha a che vedere con ulteriori tool da scaricare.

Un altro vantaggio indiscusso di WhatsApp Business è quello di poter creare strategie di marketing creative, che realizzino un vero e proprio rapporto con l’utente. Non si è più un professionista che parla con un potenziale cliente: entrambi i soggetti della relazione vengono messi alla pari. Infatti, come abbiamo visto, quest’applicazione non viene utilizzata unicamente per proporre offerte o per inviare dei promemoria, ma anche per realizzare indovinelli e giochi. Tutto questo permette all’utente di imparare a riconoscere il tuo brand e di sviluppare, di conseguenza, una brand awareness.

Dal punto di vista del consumatore c’è la possibilità, in modo semplice e veloce, di uscire dalla chat aziendale. Come in WhatsApp Messenger, infatti, l’utente può bloccare qualsiasi numero e segnalare i messaggi come SPAM. Non servirà più entrare su un sito o telefonare per non ricevere più messaggi di marketing: il problema si elimina alla radice, con un semplice tocco di mano. Chiarire ciò può essere un benefit anche per la tua attività: chi dovrà rilasciare il proprio numero non avrà paura di ricevere una trafila infinita di messaggi e di non poter fare dietrofront. Ovviamente, in seguito, tu dovrai essere bravo nella tua strategia e fare in modo che nessuno decida di bloccarti.😉

Conclusione

In questo articolo abbiamo trattato in modo completo WhatsApp Business, recente applicazione creata sulla base della versione standard di WhatsApp Messenger. Si tratta di un modo per creare un profilo aziendale distaccato rispetto al numero personale. WhatsApp Business è rivolto principalmente alle PMI, ma non sono poche le aziende più grandi che la stanno già sperimentando, con successo.

Quali sono le sue particolarità? Innanzitutto, la possibilità di realizzare un profilo aziendale ricco di tutte le informazioni di cui un utente necessita: nome dell’attività, numero di telefono, indirizzo, e-mail, link al sito,… Inoltre, grazie a WhatsApp Business puoi realizzare messaggi preimpostati di benvenuto, di assenza e risposte rapide. Infine, tra le sue funzioni c’è anche quella di poter segmentare il bacino d’utenza, dividendolo per categorie. Da qui abbiamo definito le differenze con WhatsApp Messenger e scoperto che le due applicazioni, in realtà, sono molto simili: chi ha sviluppato WhatsApp Business lo ha fatto con l’intento di non distaccarsi troppo dalla versione standard, utilizzata da quasi 2 miliardi di persone in tutto il mondo.

Come fare marketing con WhatsApp Business? Quest’app dà la possibilità di strutturare una campagna di marketing in modo interattivo e simpatico, non necessariamente formale. Veri e propri giochi e sondaggi possono essere d’aiuto nella creazione di una brand awareness. Inoltre, la possibilità di suddividere gli utenti permette di essere più specifici e di realizzare campagne marketing divise in base alle loro caratteristiche.

Per oggi è tutto. Come argomento correlato a WhatsApp Business e ai nuovi trend per fare marketing in modo efficace, puoi leggere anche le tendenze del 2018 dei Social Media o le tendenze del digital marketing del 2018 (e oltre). Se, invece, necessiti di ulteriori informazioni riguardo WhatsApp Business o le strategie di marketing più adatte per la tua attività, contattami direttamente o prenota una consulenza!😊

Vuoi portare visibilità alla tua azienda?

Share This Article

Valentina Pisani

Specializzata in eCommerce e Inbound Marketing, Valentina ha conseguito la laurea in lingue e culture straniere all'Università degli Studi di Verona. Ha vissuto diversi periodi all'estero, grazie ai quali ha potuto approfondire le proprie conoscenze linguistiche e sviluppare un importante background in digital marketing. Oggi Valentina è responsabile della gestione dei clienti internazionali di NetStrategy®.

Leave A Comment