<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Web agency: la guida step by step verso la scelta migliore

“Web agency”, come i suoi sinonimi “digital agency” e “agenzia di web marketing”, è un termine nato con l’avvento di internet per indicare tutte quelle aziende specializzate nelle varie branche del digital marketing: per esempio, social network, sviluppo dei siti web, ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), email marketing,...

Compila il form
e parla con

Web agency: la guida step by step verso la scelta migliore

Quanto tempo hai a disposizione per questa lettura?

 
2 minuti 10 minuti

Cos’è una web agency?

Web agency”, come i suoi sinonimi “digital agency” e “agenzia di web marketing”, è un termine nato con l’avvento di internet per indicare tutte quelle aziende specializzate nelle varie branche del digital marketing: per esempio, social network, sviluppo dei siti web, ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), email marketing,...

Quali funzioni svolge una web agency?

  1. L'analisi;
  2. La pianificazione;
  3. L'esecuzione;
  4. Il monitoraggio.

quali figure professionali operano in una web agency?

  1. Project manager;
  2. Web designer;
  3. SEO Specialist;
  4. Copywriter;
  5. SEM Specialist;
  6. Social Media Manager.

come scegliere una web agency?

In fase di ricerca e selezione delle web agency

  1. Analizza tutti i servizi che offre;
  2. Leggi la pagina "chi siamo" del sito;
  3. Approfondisci i successi che ha raggiunto nel corso del tempo;
  4. Leggi gli articoli presenti nel blog aziendale;
  5. Analizza in che modo è presente online (sito, social network, newsletter,...).

in fase di trattativa commerciale con la web agency

  1. Instaura un rapporto vis a vis;
  2. Il preventivo deve racchiudere la strategia, non solo i prezzi;
  3. La web agency non parla fin da subito di percentuali di crescita.

Web agency o professionista freelance?

Dipende. Se l’azienda ha un budget limitato e desidera avviare un’unica azione strategica (per esempio, copywriting, SEO, social media marketing), allora sarebbe meglio optare per il freelance. Nel caso in cui, invece, l’impresa voglia investire in un piano strategico completo e flessibile, con la possibilità di ampliarlo e ottimizzarlo nel corso del tempo, può rivolgersi alla web agency. Un team di professionisti competenti in discipline diverse potrà avviare un proficuo scambio di idee per guidarla verso una crescita costante e duratura nel tempo.

web-agency

Internet ha rivoluzionato il mondo che conoscevamo, soprattutto in fase di ricerca e acquisto di un prodotto o servizio. Infatti, se un tempo era usuale lasciarsi ispirare dalle pubblicità su giornali, radio e televisione, oggi non è più così: internet ci permette di trovare ciò che cerchiamo in pochi clic; basta semplicemente connettersi alla rete. Un cambiamento radicale nelle abitudini d’acquisto del consumatore coincide con la necessità, da parte delle aziende, di modificare la strategia e i canali con cui si promuove il marchio: in un mondo sempre più connesso, affidarsi unicamente ai metodi di marketing tradizionali può causare la perdita di numerose opportunità commerciali. È proprio per essere presenti in modo efficace e redditizio sul Web che nascono le web agency. Di cosa si occupano e, soprattutto, quali sono gli elementi da tenere in considerazione in fase di selezione, per trovare un partner aziendale trasparente, professionale e competente? In questa guida, NetStrategy, agenzia di web marketing con sede a Milano e a Verona, riassume alcuni insegnamenti raccolti dalle relazioni con i propri clienti per offrirti qualche suggerimento.

Cos’è una web agency?

“Web agency”, come i suoi sinonimi “digital agency” e “agenzia di web marketing”, è un termine nato con l’avvento di internet per indicare tutte quelle aziende specializzate nelle varie branche del digital marketing: per esempio, social network, sviluppo dei siti web, ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), email marketing,...

Il termine “web agency” si sviluppa contestualmente all’abitudine sempre più frequente da parte del consumatore o delle imprese di ricercare online una risposta ai propri bisogni. Il suo obiettivo è quindi quello di promuovere le aziende clienti sui canali digitali: così facendo, l’impresa acquisirà maggiore visibilità online e potrà essere trovata da nuovi potenziali clienti. Nel medio e lungo periodo, una strategia di web marketing performante renderà i canali digitali una nuova fonte di guadagno per l’azienda.

Quali funzioni svolge una web agency?

Sotto il cappello “web agency” si distinguono 2 tipi di aziende. La prima tipologia si occupa unicamente di sviluppare le infrastrutture tecnologiche per rendere il cliente presente sul Web: siti aziendali, app, gestionali e via dicendo. Una web agency completa, tuttavia, permette non solo lo sviluppo di queste importanti piattaforme, ma anche la strutturazione di strategie di web marketing ad hoc per l’azienda. L’obiettivo, infatti, non è solo quello di essere presenti online, bensì quello di essere presenti online in modo efficace, con una visione strategica a tutto tondo.

Di cosa si occupa nel dettaglio una web agency? Possiamo suddividere l’operato di un’azienda di questo tipo in 4 fasi differenti, riassumibili in ordine cronologico nel seguente elenco puntato.

  1. L’analisi. Il punto di partenza dell’attività di un’agenzia di web marketing è sempre l’analisi del business con cui deve collaborare: la sua routine quotidiana, il prodotto immesso sul mercato e il relativo prezzo, i punti di forza e i punti di debolezza. Vengono studiati nel dettaglio anche tutti quegli aspetti che ne possono influenzare le performance sul mercato, come la concorrenza, il contesto socioeconomico in cui è inserita, le caratteristiche del target di riferimento. Così facendo, la web agency riesce a reperire quante più informazioni possibili sull’azienda: dati e statistiche che le serviranno per dare vita a una pianificazione mirata della strategia.

 

 

  1. La pianificazione. La seconda fase di lavoro di una web agency riguarda la stesura di un piano di marketing in cui vengono definiti gli obiettivi da raggiungere, il budget a disposizione e, soprattutto, la strategia da intraprendere. Attraverso un documento chiaro e trasparente, l’agenzia permetterà all’azienda di seguire una strada ben delineata sia a livello macro, sia a livello tattico.

 

 

 

 

 

  1. L’esecuzione. Ultimata la fase di pianificazione, il team interno all’agenzia prenderà in carico le azioni strategiche da intraprendere e, seguendo tempistiche precise, darà il via alla fase esecutiva del progetto. Così facendo, ogni azione sarà collegata all’altra perché perseguirà il medesimo obiettivo e l’azienda non si muoverà casualmente sul mercato, evitando di sprecare tempo e denaro in una strategia destinata a fallire.
  2. Il monitoraggio. Una fase troppo spesso sottovalutata riguarda lo studio costante dei risultati derivanti dalle campagne attivate. Si tratta di uno step essenziale per una web agency, che può così decidere se proseguire per la strada intrapresa o modificare la strategia per renderla più performante e, quindi, redditizia per l’azienda.

 

Scopri le strategie ad hoc di NetStrategy. Parla con Valentina.

 

Quali figure professionali operano in una web agency?

Web agency 7

Quando si parla di web marketing, entrano in gioco decine e decine di variabili, in base agli obiettivi e alle caratteristiche dell’azienda. Ci sono, infatti, imprese che desiderano migliorare la conoscenza e la popolarità del brand sul mercato: in queste situazioni, la maggior parte del budget può essere investita in una strategia di social media marketing. Altre aziende, invece, necessitano di acquisire nuovi potenziali clienti già nel breve periodo; in questi casi, si può procedere con la realizzazione di campagne a pagamento sui motori di ricerca, volte a far trovare il sito dell’azienda nel momento in cui l’utente ricerca la soluzione a un bisogno a essa correlato. Insomma, le branche del digital marketing sono davvero tantissime. Ecco perché, generalmente, una web agency si compone di numerose figure professionali specializzate nel singolo ambito. Ecco le principali.

  1. Project manager. Professionista abituato a costruire relazioni commerciali proficue, il project manager è colui che si interfaccia direttamente con il cliente. Questa figura funge da collante tra l’azienda e il resto del team della web agency, accertandosi che ogni strategia venga svolta in modo efficace e che le scadenze vengano rispettate. Periodicamente, può proporre meeting o videocall durante le quali presenta al cliente i risultati raggiunti, suggerendo eventuali modifiche o nuove azioni per ottimizzare la strategia.
  2. Web designer. Questo professionista è di fatto il “grafico” dell’azienda, colui che va a realizzare i template dei siti web, dei post sui profili social, delle newsletter e di tutto ciò che riguarda l’impresa. Il web designer gioca con pixel e colori cercando l’equilibrio perfetto tra la palette, il logotipo e i valori aziendali, la User Experience (l’esperienza di navigazione dell’utente) e i moderni canoni estetici del Web.
  3. SEO Specialist. Analizzando il significato di SEO (Search Engine Optimization), comprendiamo che si tratta di quella strategia che permette a un sito di acquisire posizionamento organico, ossia naturale, sui motori di ricerca. Ecco, quindi, che nasce la figura del SEO Specialist: questo professionista analizza il sito web e individua tutte quelle frizioni tecniche e contenutistiche che potrebbero influenzare negativamente gli algoritmi del motore di ricerca. Una volta risolte queste problematiche, il suo compito diventerà quello di proporre azioni proattive per fare in modo che il sito web ottenga credibilità agli occhi di Google e le sue pagine vengano posizionate in alto per determinate ricerche.
  4. Creatività e persuasione sono le parole chiave che caratterizzano il copywriter, quella figura che si occupa di realizzare testi e articoli del blog funzionali a invogliare l’utente all’acquisto o al contatto con l’azienda. Il copywriter deve necessariamente possedere competenze SEO per poter fare in modo che i contenuti che propone all’azienda vengano dapprima indicizzati e poi posizionati sul motore di ricerca.
  5. SEM Specialist. Accanto al termine SEO, troviamo quello di SEM (Search Engine Marketing), che presuppone la creazione di campagne di annunci a pagamento per ottenere nel breve periodo la #1 posizione sui motori di ricerca. Il suo obiettivo è quello di condurre al sito quanti più visitatori e potenziali clienti qualificati, ossia perfettamente in linea con il target di riferimento dell’azienda.
  6. Social Media Manager. Sempre più spesso, i profili social delle aziende divengono non solo culla di nuovi potenziali clienti, ma anche il motore innescante l’incremento della visibilità del marchio, che viene quindi riconosciuto e apprezzato sul mercato. È proprio questo l’obiettivo del social media marketer, quella figura che si occupa di pianificare ed eseguire una strategia di marketing che vede il proprio focus nell’utilizzo dei social media.

Come scegliere una web agency?

La strategia pianificata, lo spirito critico e l’indole analitica e la professionalità di una web agency vanno a incidere sul fatturato e sulle prestazioni dell’azienda sul mercato. Per evitare di investire inutilmente tempo e denaro, è fondamentale quindi che ogni azienda, sia essa piccola, media o grande impresa, B2C o B2B, selezioni con attenzione l’agenzia giusta. Di seguito andiamo ad analizzare alcune accortezze che, secondo l’esperienza di NetStrategy e dei suoi clienti, è necessario avere sia in fase di ricerca che in fase di trattativa commerciale.

In fase di ricerca e selezione delle web agency

Web agency 8

#1 Completezza: la web agency ha tutto ciò di cui necessiti?

  • Prima di metterti in contatto con la web agency, analizza tutti i servizi che offre.

Il primo parametro di selezione deve riguardare la tipologia di web agency a cui si vuole affidare la propria impresa. Se si desidera avviare un progetto per la crescita online del proprio business, è bene scegliere un’agenzia di marketing che si occupi non solo della realizzazione del sito web, ma anche di pianificare ed eseguire una strategia completa. Scegliere 2 agenzie distinte per queste attività è spesso controproducente: crea confusione perché il team aziendale deve interfacciarsi con molteplici persone diverse e allunga i tempi di avvio della strategia. Giorni, settimane e mesi sprecati, che avrebbero potuto portare nuovo fatturato all’impresa.

#2 Trasparenza: la web agency ci mette davvero la faccia?

  • Prima di metterti in contatto con la web agency, leggi la pagina “chi siamo” del sito web.

Anche online, dove le distanze si accorciano e persone di continenti diversi possono rimanere in contatto, per intraprendere una relazione di fiducia è necessario che entrambe le parti “ci mettano la faccia”: un volto, una storia, un’esperienza dice molto più di quanto si possa pensare. Come valutare, quindi, la trasparenza di una web agency in fase di ricerca? Chiediamoci: sul sito sono presenti i nomi e i cognomi, i volti e le esperienze che compongono il team? È un punto di partenza per comprendere chi si ha di fronte e, soprattutto, quali competenze ha già acquisito.

#3 Esperienza: quali risultati ha già raggiunto la web agency?

  • Prima di metterti in contatto con la web agency, approfondisci i successi che ha raggiunto nel corso del tempo.

Fatti, non parole, come si suol dire. In fase di ricerca, è bene valutare anche l’esperienza della web agency in generale, con particolare riferimento al proprio settore. Sul sito web o sui canali social è presente una rubrica dedicata ai risultati raggiunti? Vengono presentati grafici e dati statistici che possono avvalorare queste esperienze professionali? Optare per una web agency che ha già conoscenze tecniche nel settore della nostra azienda e che ha già collaborato, con risultati brillanti, con imprese dalle caratteristiche simili alla nostra può essere un valore aggiunto non indifferente. Il team, infatti, sarà già in possesso delle informazioni basilari e avrà già una panoramica chiara delle strategie che possono performare bene in quel determinato mercato.

#4 Competenza: quante cose sa il team della web agency?

  • Prima di metterti in contatto con la web agency, leggi gli articoli presenti sul blog aziendale.

Il blog aziendale è uno strumento utile non solo per migliorare il posizionamento organico del sito sui motori di ricerca, ma anche per fornire informazioni e suggerimenti ai potenziali clienti. Nel caso dell’impresa che deve selezionare una web agency, leggere gli articoli del blog può rappresentare un’ottima modalità per valutare la competenza e la professionalità del team che compone l’azienda.

#5 Strategia: la web agency pianifica anche per sé stessa?

  • Prima di metterti in contatto con la web agency, analizza in che modo è presente online la web agency.

Proprio come ci si aspettano mobili di qualità nell’abitazione di un falegname, ci si dovrebbe aspettare anche che un’agenzia di web marketing fosse attiva in modo efficace e persuasivo online. Una web agency, infatti, dovrebbe dapprima analizzare e pianificare una strategia performante per sé stessa e, in secondo luogo, per i propri clienti. In questo modo, acquisirà l’esperienza adatta a poter far crescere tipologie di business collocate in settori anche molto lontani dal proprio. È bene quindi monitorare la presenza della web agency su Google, digitando le keyword collegate al web marketing. Per esempio, NetStrategy è in #1 posizione – dopo alcuni articoli accademici proposti da Google – per la parola chiave “esempi strategie di marketing”.

Web agency

Allo stesso modo, cerchiamo i profili social dell’azienda, per comprendere se pubblica i post con regolarità e se i contenuti trasmettono il tone of voice e i valori perseguiti dalla web agency. Tutte queste informazioni ci permetteranno di selezionare una più o agenzie da contattare, con le quali si avvierà una trattativa commerciale in vista della scelta definitiva.

Scopri le strategie ad hoc di NetStrategy. Parla con Valentina.

In fase di trattativa commerciale con la web agency

Web agency 9

Nel momento in cui ci mettiamo in contatto con la web agency, si avvia una relazione che può impiegare anche mesi prima di giungere al culmine, ossia alla scelta definitiva. Optare per un’agenzia o per un’altra non dev’essere una scelta frettolosa né dettata dall’impazienza: è necessario coltivare questo rapporto al meglio per poter prendere la decisione giusta per il bene dell’azienda.

Cosa considerare in fase di trattativa commerciale? In primis, prestiamo attenzione alla realizzazione di un rapporto vis a vis, in cui le parti in gioco si incontrano (se la distanza geografica è troppa, ciò può avvenire anche in videocall) e si conoscono. Anche se può apparire prematuro, entrare in contatto fin da subito con l’intero team o anche solamente con più membri, e non solo con colui che sarà poi il project manager, permette di avere una visione più ampia dell’agenzia e di quanti ne fanno parte. Inoltre, in questo modo è possibile scambiarsi un maggior numero di idee fin dal principio.

In secondo luogo, una web agency seria non parla fin da subito di prezzi, non è cioè mirata unicamente alla vendita, bensì a una collaborazione duratura, che porti alla crescita di entrambe le parti in gioco. In quest’ottica, il preventivo non dev’essere una mera tabella indicante le tariffe per ogni servizio, ma dovrebbe rappresentare l’essenza di una strategia studiata appositamente per quel tipo di azienda. Il progetto dev’essere ben delineato nelle azioni strategiche da intraprendere e nelle motivazioni per cui si potranno rivelare efficaci e sono state scelte a discapito di altre attività; inoltre, devono essere esplicitate scadenze e tempistiche, in modo tale da avere chiaro fin da subito quando l’azienda potrà toccare con mano i risultati della strategia.

Una web agency seria, infine, non fa false promesse. Il marketing non rappresenta un dogma assoluto e tante solo le circostanze, esterne o interne all’azienda, che possono compromettere le performance della strategia. Diffidiamo quindi da quelle agenzie di web marketing che parlano fin da subito di percentuali di crescita: solamente una volta analizzato il business e avviata la strategia sarà possibile monitorarne l’andamento e stabilire dei valori indicativi di crescita anno su anno.

Web agency o professionista freelance?

Web agency 10

Può capitare anche di dover scegliere tra una web agency e un freelance, ossia un libero professionista. Quest’ultima figura offre consulenze e servizi di marketing online pur rimanendo indipendente. Quale soluzione risulta più congeniale all’azienda? Generalmente, tutto dipende dalla visione strategica dell’impresa e del budget che ha a disposizione.

Un freelance richiede minori costi di investimento per la strategia. Tuttavia, trattandosi di una figura unica, non può possedere tutte le competenze e le esperienze di un intero team, come quello che compone una web agency: può disporre della creatività di un web designer, ma non della precisione e persuasione di un copywriter; oppure, può avere sufficienti conoscenze di programmazione per realizzare un sito web, ma non per farlo crescere sui motori di ricerca. Inoltre, il freelance funge anche da project manager, una figura delicata, in quanto non solo deve sapersi rapportare con l’azienda, ma anche gestire il progetto al meglio in termini di prestazioni e di rispetto delle scadenze.

Per questo, alla domanda “è meglio affidarsi a una web agency o a un freelance?”, rispondiamo: dipende. Se l’azienda ha un budget limitato e desidera avviare un’unica azione strategica (per esempio, copywriting, SEO, social media marketing), allora sarebbe meglio optare per il freelance. Nel caso in cui, invece, l’impresa voglia investire in un piano strategico completo e flessibile, con la possibilità di ampliarlo e ottimizzarlo nel corso del tempo, può rivolgersi alla web agency. Un team di professionisti competenti in discipline diverse potrà avviare un proficuo scambio di idee per guidarla verso una crescita costante e duratura nel tempo.

In conclusione…

Scegliere una web agency non dev’essere uno step frettoloso: dalla relazione instaurata tra le parti e dalla strategia applicata e poi ottimizzata dipenderà non solo il fatturato dell’azienda, ma anche un miglioramento della sua credibilità online, con la diffusione del marchio sul mercato. Ecco, quindi, che compiere una prima selezione in fase di ricerca, sulla base delle informazioni reperite sul Web, può rivelarsi efficace in vista dell’avvio di una trattativa commerciale vera e propria.

Stai cercando la web agency giusta per il tuo progetto aziendale? Siamo qui per questo! Clicca qui e parliamo di come far crescere il tuo  progetto.

Vuoi progettare nuove strategie di marketing per far crescere la tua azienda nel 2021-2022?

Condividi questo articolo

Valentina Pisani

Copywriter & Content Creator - Amante della cultura in ogni sua forma, Valentina ha conseguito la laurea in Lingue e Culture Straniere all’Università di Verona approfondendo le proprie competenze linguistiche e comunicative. Grazie a diverse esperienze e alla sua grande curiosità, Valentina ha scoperto il web marketing e ha unito questo nuovo interesse al suo background umanistico, diventando un’esperta di digital communication. Oggi Valentina, all’interno di NetStrategy, è responsabile della gestione del Content Marketing e… della pausa tè dell’ufficio.

Non accontentarti di essere uno tra tanti:
comincia da qui la tua strada verso il successo!

Gardenstone: 1118 nuovi contatti dal sito in un solo anno di strategia

Gardenstone: 1118 nuovi contatti dal sito in un solo anno di strategia

Leggi il caso studio
Cicalia: da 0 a 300.000 visite al mese in soli 3 anni!

Cicalia: da 0 a 300.000 visite al mese in soli 3 anni!

Leggi il caso studio
L’Arena: +255% di visite organiche post audit SEO avanzata

L’Arena: +255% di visite organiche post audit SEO avanzata

Leggi il caso studio