9 + 1 Suggerimenti di Web Marketing per il Tuo Ristorante

Sito web, strategia di social media marketing, local SEO: migliora la visibilità e la brand reputation del tuo ristorante.

Il settore della ristorazione in Italia è un’istituzione. La cucina italiana, con le sue mille sfaccettature è uno dei simboli del nostro Paese. Per questo è fondamentale, per un qualsiasi ristorante, acquisire visibilità con i nuovi canali di comunicazione.

Uno specifico piano di marketing per ristoranti è possibile. Al di là di alcune regole di base sempre valide, questa scienza offre infatti strategie che risultano più efficaci se applicate ad un preciso settore di mercato. Per te che sei un ristoratore, il primo passo è iniziare a costruire o rafforzare la tua presenza online; per decidere come proseguire, puoi prendere spunto dai 9+1 suggerimenti che trovi in questo articolo.

Contenuti in breve:

 

Sei un ristoratore? Il tuo locale è presente sul web, ma ti sembra che questo non abbia alcun riflesso positivo sui tuoi affari? Potrebbe essere arrivato il momento di svecchiare il tuo piano di marketing. Forse non hai adottato la strategia più adatta a te, o forse non la stai portando avanti nella maniera ideale. Forse hai bisogno di cambiare totalmente rotta, ad esempio volgendo lo sguardo verso l’Inbound Marketing. Come capire dove sbagli e come puoi acquisire nuovi clienti tramite internet. Potresti iniziare col dare un’occhiata alle ultime tendenze e agli esempi di successo di alcuni tuoi concorrenti: in questo possiamo aiutarti.

Di recente abbiamo infatti condotto delle ricerche nel tuo settore e abbiamo evidenziato quali tattiche hanno già funzionato per molti ristoranti – nel passato e attualmente – e quali, invece, si sono rivelate inefficaci. Sulla base di questa analisi abbiamo redatto un elenco di 9 + 1 suggerimenti (il perché di questo +1 ti sarà chiaro al termine dell’articolo) sulle mosse di provato successo che puoi mettere immediatamente in pratica nella promozione online del tuo ristorante.

Introduciamo prima un dato sulla food industry che, se da un lato a qualcuno potrà sembrare scontato, dall’altro è necessario mettere bene in luce per comprendere il contesto del quale ci accingiamo a trattare. Il marketing per la ristorazione non è rimasto lo stesso di sempre: per questo settore è oggi assolutamente indispensabile abbracciare delle strategie di marketing online e coltivare la propria presenza sul web.

La nostra esperienza e le statistiche dimostrano che i ristoranti non utilizzano più le Pagine Gialle come facevano fino a non troppi anni fa. E c’è un’ottima ragione per questo: i clienti non le consultano quasi più. Ora si rivolgono ad Internet per cercare e trovare ciò che vogliono. Si affidano a motori di ricerca e siti di recensioni per individuare i ristoranti del luogo, valutano le informazioni che trovano ed è proprio sulla base di esse che decidono poi dove recarsi e – detto senza mezzi termini – a chi lasciare i propri soldi. Ecco perché non puoi trascurare il web marketing: i clienti preferiscono quasi sempre i locali che hanno una forte presenza online a quelli che, sul web, non vengono nominati o quasi.

Apri Google e fai una ricerca, magari specificando la tua zona, per il genere di locale del quale il tuo fa parte. Osserva ora quello che hai ottenuto: com’è il tuo ranking? Sei almeno sulla prima pagina dei risultati? Pensi che, vedendo questi siti, i potenziali clienti affamati sceglieranno il tuo fra tutti gli altri? Hai mai sentito parlare di ottimizzazione SEO per il tuo sito web? Se sei a rischio di rimanere in ombra mentre la concorrenza si accaparra tutta l’attenzione e la nuova clientela, ecco cosa puoi fare per promuovere efficacemente il tuo ristorante online.

Hai già qualche domanda?

Prosegui la lettura. Ma se non vedi l’ora di chiacchierare con noi, raccontaci qual è il tuo progetto.

1. Stai al passo

A volte, e non solo nel tuo campo, ci si affeziona così tanto ad un’idea da non riuscire ad abbandonarla nemmeno quando essa smette oggettivamente di funzionare. Se vogliamo restare sul mercato, però, a volte dobbiamo per forza cambiare direzione. Tieniti aggiornato sulle ultime statistiche, sui recenti trend e sui bisogni (reali o percepiti) del tuo target di clienti. Rivolgiti a figure professionali che possono aiutarti ad analizzare questi dati e a valutare l’attuale piano di marketing per il tuo ristorante: la tua proposta è in linea con le esigenze del mercato? Il tuo ristorante e posizionato correttamente? Dovresti aggiustare il tiro della tua promozione?

2. Adotta una strategia di Local SEO

I siti web non fanno solo al caso di grandi aziende; oggi più che mai, piccole imprese locali stanno prendendo consapevolezza dell’importanza di avere un sito e di implementare su di esso delle strategie di marketing.

Dal momento che il 72% di tutte le ricerche su web sono interessate ad informazioni che riguardano l’area specifica in cui si trova l’utente, ossia sono ricerche geolocalizzate, dovresti essere sicuro al 100% che il sito del tuo ristorante appaia sempre tra i risultati più rilevanti.

Le operazioni di Local SEO fanno proprio questo: svolgono attività di posizionamento sui motori di ricerca su base localizzata.

3. Presentati con un sito funzionale

Gli avventori della zona trovano il tuo ristorante sul web? Assicurati che possano farlo facilmente, soprattutto da mobile e smartphone, e che il tuo sito sia ottimizzato (anche per quanto riguarda le immagini) per fare esattamente quello che il tuo piano di web marketing prevede.

La chiave è fare in modo che il tuo sito catturi i clienti prima che essi vengano attirati da uno dei tuoi competitor. Fatto questo, l’esperienza di navigazione sul tuo sito deve essere gradevole per il visitatore e rendere tutte le informazioni più importanti a portata di mouse.

Ricorda che l’utente alla ricerca di informazioni sul web potrebbe non essere mai stato fisicamente nel tuo ristorante: il tuo sito è tutto ciò saprà sul tuo conto, per ora, perciò scegli bene quale immagine di te comunicare e in che modo.

4. Proponi un e-Menu

La popolazione del web adora poter consultare il menu online prima di prenotare o di recarsi in un ristorante. Puoi sfruttare questa “debolezza” a tuo favore, dedicando una pagina web del tuo sito al menu o pubblicandone le parti che credi attireranno maggiormente l’attenzione dei clienti. Non trascurare il fatto che l’aspetto del menu deve essere accattivante. Se hai già un ottimo design che funziona bene, potrebbe non essere necessario alcun ulteriore accorgimento. Se invece hai un menu noioso o fuori moda, i clienti potrebbero pensare che il tuo cibo abbia le medesime caratteristiche e non esserne per nulla attirati.

5. Permetti la prenotazione online

Le vendite online e il marketing digitale B2B garantiscono che i prodotti siano sempre visibili in ogni fase del processo di acquisto. Tuttavia, non sempre aprire un negozio online può costituire la scelta più giusta per un’attività. Ad esempio, quando i prodotti sono specifici, così come i loro prezzi, e risultano quindi poco adattabili al commercio digitale. 

Quando la tua azienda ha diverse tipologie di clienti e in luoghi d’acquisto molteplici, è difficile immaginare di impostare un portale e-commerce che sappia rispondere a così tante esigenze e richieste. Infine, se le tue Buyer Persona, ossia i tuoi clienti ideali, non comprano abitualmente online, difficilmente richiederanno di acquistare i tuoi prodotti da uno shop online e preferiranno di conseguenza le conversazioni e gli incontri di persona.

Tuttavia, ogni opzione – compresa la possibilità di aprire un e-commerce B2B – ha i suoi contro ma anche i suoi pro. Un esempio? Vendere più di un prodotto a un singolo cliente diventa più facile su un e-commerce. Soprattutto se si è in grado di puntare su un adeguato design, le possibilità incrementare la produttività delle vendite sono potenzialmente infinite. 

Ecco allora che i visitatori dell’e-commerce B2B avranno la possibilità di avere informazioni anche sui prodotti correlati rispetto a quello a cui sono interessati, vedranno in evidenza i prodotti in sconto e potranno essere soggetti a promozioni personalizzate.

Le caratteristiche di un e-commerce B2B lo rendono, inoltre, perfetto per raggiungere più facilmente un ulteriore obiettivo: l’espansione verso mercati esteri. Costruire una rete di vendita prima dell’avvento del digitale era una vera e propria impresa. Oggi, invece, a patto di dotarsi di un’adeguata piattaforma, vendere prodotti B2B all’estero attraverso un portale di e-commerce è una soluzione piuttosto semplice e meno costosa.

6. Contatta i food blogger locali

Sono personaggi che si occupano di scrivere di ristoranti come il tuo sul web. Alcuni di essi possono esercitare una grande influenza sull’opinione dei lettori, perciò tenerli in considerazione nel tuo piano di web marketing potrebbe tornarti utile.

Fai un censimento dei blogger che si occupano di gastronomia per la particolare tipologia di locale che gestisci o nella tua zona, contattali e chiedi loro di recensire il tuo ristorante in cambio dell’invito ad una degustazione da te offerta.

Una recensione positiva non solo aiuterà la tua reputazione online, ma il link che dal tuo sito punterà all’articolo che parla della tua attività aumenterà il ranking del tuo sito. Questa è infatti una delle strategie di link building più efficaci che puoi mettere in atto.

7. Gestisci la tua reputazione online

Come già anticipato nel punto precedente, la reputazione sul web può essere per te una questione di vita o di morte: fai attenzione a cosa la comunità online dice del tuo ristorante. I siti di recensioni, ad esempio, sono diventati uno strumento cruciale per le imprese.

Troppi feedback negativi su Yelp o TripAdvisor, veri o meno che siano, possono portarti via una buona fetta di guadagni. Hai però anche alcune possibilità di intervenire attivamente in questo processo: chiedi ai clienti soddisfatti di raccontare al mondo online l’esperienza positiva che hanno avuto nel tuo ristorante. Chiedi ai tuoi clienti abituali e ai tuoi contatti un “Like” su Facebook o di seguirti su Twitter e Pinterest. Ringrazia i visitatori per i commenti positivi, rispondi rispettosamente alle critiche e cerca di risolvere con cortesia eventuali rimostranze.

8. Sfrutta i social media

In tema di reputazione, i social media possono avere un ruolo determinante; per alcuni dettagli rimandiamo al nostro articolo di qualche giorno fa sul tema del Facebook personal branding. In generale, una presenza interattiva sui social network ti dà la possibilità di coinvolgere i tuoi clienti per 365 giorni all’anno, rappresentare il tuo brand e invogliare chi ti segue a condividere le proprie storie.

Non è trascurabile inoltre il potere che i social detengono in materia di passa-parola: qui, le informazioni si diffondono in maniera potenzialmente virale, coprendo un’ampiezza di pubblico difficilmente raggiungibile con altri mezzi. Il rapporto costi/benefici che tutto questo comporta non ha assolutamente prezzo.

Le linee guida per una efficace presenza sui social sono principalmente frequenza e varietà: se di rado scrivi un post o utilizzi Facebook sempre e solo per pubblicare una foto del piatto del giorno, i tuoi follower perderanno interesse.

9. Cogli le nuove opportunità di marketing

Il mondo online è in continua evoluzione ed è pertanto importante tenerlo d’occhio per poter reagire di conseguenza.

In particolare, non scartare a priori i nuovi strumenti web proposti prima di provarli: il loro potenziale potrebbe non essere da subito evidente, ma rivelarsi poi efficace nel marketing del tuo ristorante. 

Foursquare, ad esempio, poteva inizialmente essere giudicato irrilevante se paragonato alla notorietà di Facebook; ciò nonostante, ha dimostrato di offrire un ampio margine di opportunità per le particolari esigenze del tuo settore, guadagnandosi un ampio successo come social platform basata sulla geolocalizzazione.

10. Costruisci un archivio e-mail

A confronto con altre tipologie di promozione, l’e-mail marketing risulta più efficiente, rispettoso dell’ambiente (caratteristica oggi apprezzata da molti) e rappresenta una modalità molto rapida per rimanere in contatto con i tuoi clienti. Elabora un programma di invio periodico che possa apportare dei vantaggi ai destinatari; è importante porre molta attenzione sia nella scelta della cadenza – che non deve risultare pesante – che nei contenuti – gli utenti non amano perdere tempo, ma lo investono volentieri a fronte di un beneficio. Una volta inviata la newsletter, promuovila sui tuoi canali social, sul tuo sito e anche all’interno del tuo ristorante: aggiungere nuovi contatti al tuo archivio può essere un primo passo per acquisire nuovi clienti.

11. Premia e fidelizza i tuoi clienti

Puoi dare libero sfogo alla tua fantasia: attiva delle promozioni, indici dei concorsi, offri dei vantaggi esclusivi a chi si iscrive alla tua newsletter.

Fornendo ai tuoi clienti l’opportunità di usufruire di benefici extra rispetto al servizio che normalmente si aspettano da un esercizio come il tuo, li incentiverai a tornare e ad “affezionarsi” al tuo locale, preferendolo ad altri simili.

Promuovendo queste iniziative tramite il tuo sito e i tuoi canali social, inoltre, anche potenziali nuovi clienti saranno invogliati a provare ciò che proponi.

In conclusione: e il +1?

Il decimo punto lo abbiamo tenuto da parte per la fine perché è differente dagli altri. Contro il nostro stesso interesse di agenzia di Web Marketing, vogliamo infatti svelarti un piccolo-grande segreto del mestiere.  Siamo impazziti? Forse; ma siamo principalmente onesti.

Lo abbiamo detto e lo confermiamo con decisione: il marketing online è oggi imprescindibile per la tua attività di ristoratore. Se decidi di affidarti a dei professionisti del settore, non devi però aspettarti che possano fare tutto il lavoro da soli. Possiamo testimoniare che se da un lato siamo sempre felicissimi di farci carico del 99% delle attività di web marketing dei nostri clienti del settore ristorazione, dall’altro quell’1% che rimane fuori è molto più importante di quanto si pensi. In questa apparentemente piccola percentuale c’è molto che tu in prima persona puoi fare: essere un cliente interattivo.

Nessun marketing team può essere presente all’interno del tuo ristorante in ogni momento per catturare in uno scatto le espressioni felici dei tuoi clienti, recarsi ad omaggiare i tavoli delle persone a vario titolo più importanti o promuovere l’iscrizione ai tuoi canali social tra gli avventori. E non può informare in tempo reale i tuoi clienti di un premio fedeltà o delle novità introdotte nel menu a meno che non sia tu per primo a comunicarle al team. Il marketing è cambiato e lo farà ancora, ma il gestore sarà sempre una delle principali leve di un locale di successo. In un puzzle certamente molto più grande, tu sei una tessera cruciale: senza il tuo aiuto e il tuo feedback, gli sforzi di marketing sul tuo ristorante non saranno mai tanto fruttuosi quanto potrebbero.

Detto questo, se cerchi un partner che ti guidi e supporti nell’elaborazione di un piano di marketing per il tuo ristorante, noi siamo pronti! Richiedi una consulenza gratuita e prenota un appuntamento: potrai parlarci delle sfide che ti trovi ad affrontare ogni giorno, ascoltare come abbiamo risolto problemi simili ai tuoi per altri clienti e ricevere i suggerimenti dei quali hai necessità. Oppure… Hai tu dei consigli che potremmo aggiungere alla nostra collezione? Scrivici!

Stefano Robbi

Stefano Robbi

C.E.O. di NetStrategy. Appassionato di digital marketing con forte propensione all’analisi quantitativa dei dati, ha dato vita al cuore digitale di NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate sul campo nell’ambito del search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all’Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Inizia a fare marketing sul serio. Parla con NetStrategy