Ecco un esempio di mail promozionale di NetStrategy con la nuova guida passo-passo

Scrivere è difficile. E scrivere una mail promozionale, con degli obiettivi commerciali da raggiungere, è ancora più complesso.

Per questa ragione, NetStrategy ha preparato una guida passo-passo che ti aiuterà nella scrittura di una mail promozionale professionale ed efficace. Ma, prima di cominciare, dai un’occhiata a una delle mail promozionali di successo di NetStrategy.

Contenuti in breve:

La mail promozionale di NetStrategy​

Questa è una delle mail promozionali di NetStrategy, il prodotto di una squadra di lavoro di oltre 25 professionisti, con più di 10 anni di esperienza.

esempio di mail promozionale

Ora che hai visto l’esempio che stavi cercando, sei pronto per imparare a scrivere la tua mail promozionale. Continua nella lettura e scopri la nuova guida passo-passo di NetStrategy.

Hai già qualche domanda?

Prosegui la lettura. Ma se non vedi l’ora di chiacchierare con noi, raccontaci qual è il tuo progetto.

Cos’è una mail promozionale?

Una mail promozionale è uno dei mattoni che contribuiscono alla costruzione di una solida campagna di mail marketing.

Concretamente, si tratta di uno strumento di comunicazione che ha come scopo la realizzazione di un acquisto da parte del destinatario. Oppure il raggiungimento di un obiettivo commerciale prefissato, come la cura della relazione con i propri clienti o l’invito a un evento aziendale. Infatti, per semplicità, possiamo dividere la classe delle mail promozionali in 3 categorie:

  • offerte commerciali: a questa categoria appartengono tutte quelle comunicazioni che mirano a una conversione immediata: offerte speciali, campagne stagionali, sconti…
  • newsletter: fanno parte di questo gruppo tutte quelle comunicazioni che non hanno come obiettivo primario la vendita, ma cercano piuttosto di mantenere una relazione attiva con i destinatari attraverso l’invio di contenuti informativi sulla vita e sulle attività aziendali.
  • inviti a eventi: in questo gruppo si trovano tutte le comunicazioni finalizzate a coinvolgere il destinatario nella vita della azienda, in modo da creare una relazione che porti un beneficio reciproco.

Qualunque sia il tipo di iniziativa che hai in mente, una mail promozionale, per essere veramente efficace, non può limitarsi a comunicare con le parole: lo deve fare anche con le immagini. Foto evocative, grafiche accattivanti, colori ben assortiti: tutti elementi che contribuiscono a potenziare la forza della comunicazione e che fanno la differenza tra una mail cestinata e un nuovo contatto acquisito.

La guida passo-passo di NetStrategy

Ora che hai tutte le informazioni preliminari di cui avevi bisogno, ecco la guida passo-passo che stavi aspettando, messa a punto da NetStrategy per aiutarti nella scrittura della tua mail promozionale. Segui tutti i punti con attenzione e impara come si fa!

1. Preparazione

Prima di lanciarti nella scrittura della tua mail promozionale, devi assicurarti di avere bene in mente qual è il tuo obiettivo e a chi ti stai rivolgendo. Hai capito quali sono i bisogni della tua buyer persona e come soddisfarli? Hai delineato nella tua mente i dettagli e i benefici della tua offerta in modo chiaro e univoco? Hai già deciso il linguaggio e lo stile di comunicazione più adeguato per la tua mail? Se la risposta è no, questo è il momento giusto per farlo.

preparazione scrittura mail promozionale

2. Titolo

Il titolo è sicuramente uno degli elementi di testo più importanti della tua mail promozionale e, in generale, di ogni tipo di comunicazione.

Come puoi ben capire, l’importanza del titolo è massima: se lo sbagli, il tuo cliente non ci penserà due volte a cestinare la tua mail e a passare a quella dopo, buttando via così anche tutto il tempo e gli sforzi che hai impiegato in questa attività. È proprio un titolo poco efficace che fa sì che la maggioranza delle mail promozionali non vengano neanche lette.

Ma come si scrive un titolo efficace?

Chiaramente, non esiste una formula per scrivere il titolo perfetto, però se fai in modo che il tuo abbia queste caratteristiche, potrai essere sicuro di aver cominciato bene la tua comunicazione:

  • Apri con l’informazione-chiave: già dai nostri primi anni di vita, ci viene ripetutamente insegnato che il senso di lettura è da sinistra verso destra. Perciò, è del tutto naturale, quando siamo davanti a uno schermo, posare subito lo sguardo su ciò che si trova più a sinistra. Ecco perché all’inizio del titolo ci va l’informazione più importante, quella che deve suscitare l’interesse del lettore.
  • Incuriosisci: tutti siamo sempre molto impegnati e, di certo, il lettore della tua mail promozionale non fa eccezione. Perciò, se vuoi sperare che lui/lei trovi il tempo, nella sua giornata piena di impegni, per leggere ciò che hai da dire, devi assicurarti di conquistare la sua attenzione già dalle tue prime parole.
  • Prometti: perché il destinatario dovrebbe leggere la tua mail? Cosa ci guadagnerà? Rispondi chiaramente a queste domande con il titolo e avrai buone possibilità di non perdere subito il lettore.
esempio scrittura sottotitolo

3. Sottotitolo

Il sottotitolo è probabilmente la parte più trascurata nelle mail promozionali. Infatti, molte persone non conoscono l’importanza di questo elemento testuale e si lanciano a capofitto nella presentazione dell’offerta, perdendo perciò il loro potenziale cliente per strada.

Il sottotitolo è il luogo perfetto per espandere e rendere ancora più interessante ciò che hai già espresso nel titolo. Per esempio, se nel titolo hai presentato l’evento del secolo, nel sottotitolo puoi cominciare a motivare questa affermazione: di cosa si tratta? Dove sarà? Perché è così importante?

Oppure, sempre per rendere la tua comunicazione il più interessante possibile, puoi creare una piccola narrazione, una breve frase che faccia dire al lettore “e poi cosa succede?” e che lo convinca a continuare nella lettura della tua mail.

4. Lead

Il lead è l’attacco della tua mail promozionale. È il punto in cui comincia la parte più discorsiva della tua comunicazione e sarà perciò la parte in cui avrai l’opportunità di guidare il lettore nella direzione che ritieni più opportuna. A questo punto, il tuo obiettivo è uno solo: ottenere credibilità. Infatti, per poter cominciare una comunicazione efficace, è importante poter dare l’idea di essere delle persone genuine e affidabili.

Ma come si fa?

Anche in questo caso, non esistono formule matematiche per ottenere il risultato che speriamo, ma esistono sicuramente degli approcci che sono più efficaci di altri:

  • Se il lettore ha deciso di proseguire oltre il titolo e il sottotitolo, significa che ha intravisto la possibilità di risolvere un suo bisogno. Ma a questo punto, come continuare? Ora è il momento di mostrare al tuo lettore che hai davvero capito il suo stato di insoddisfazione, facendogli sentire in maniera sincera ed empatica che tu lo vuoi aiutare. Insomma, trova un modo per fargli capire che il suo bisogno è la tua missione.
  • Un altro approccio possibile è quello di dire chiaramente chi sei e in cosa credi. Quali sono i tuoi valori. Cosa ti dà motivazione. In cosa credi. Così facendo, stabilirai una vera connessione con quanti condividono la tua visione e, allo stesso tempo, dimostrerai di essere una persona trasparente e credibile.

5. Corpo

Questa è la parte centrale della tua mail promozionale. È qui che devi delineare la tua offerta, rendendola interessante agli occhi del lettore. Ovviamente, devi presentare in modo chiaro e preciso cosa offri e quali saranno i benefici che il lettore otterrà se deciderà di accettare la tua offerta. Ma non essere noioso!

Evita i dettagli troppo tecnici e lascia che sia lui/lei a scoprire tutte le caratteristiche di ciò che offri. Concentrati, piuttosto, sul chiarire ancora una volta quanto la sua vita migliorerà, o quanto la sua azienda crescerà, se userà i tuoi prodotti, se parteciperà al tuo evento, se si affiderà a te. Insomma, riprendi la promessa del titolo e sviluppala in termini chiari e stimolanti.

I prossimi 3 passi si svolgeranno all’interno del corpo e avranno il compito di rendere ancora più interessante la tua offerta, dandole quel boost che le serve per essere davvero efficace.

6. Riprova sociale

Se hai seguito alla lettera le indicazioni del punto precedente, avrai già una mail promozionale con un corpo ben scritto. Ma come migliorarlo? Con le testimonianze dei tuoi clienti soddisfatti!

Infatti, tutti tendiamo ad affidarci a chi dimostra di avere una buona reputazione. A chi dimostra che nel corso degli anni ha saputo ottenere ottimi risultati. A chi dimostra di essere un professionista. Per questa ragione, trova tutti i modi possibili per far capire al tuo lettore che questo professionista sei tu.

Se stai vendendo un prodotto, riporta le recensioni positive dei tuoi clienti; se stai offrendo un invito a un tuo evento, mostra il successo degli eventi precedenti. Insomma, vai vedere chiaramente qual è il valore della tua offerta.

7. Sorpresa

La sorpresa è come il bicchiere di amaro offerto al ristorante dopo la cena! È quella cosa in più che il lettore non si aspettava, o forse sperava, ma che riceve con grande piacere. È quell’attenzione in più che lo fa sentire coccolato. È il tocco di classe che fa sempre la differenza.

Per questa ragione, pensa a come inserire una sorpresa verso la fine del tuo corpo, che dia del valore aggiunto alla tua offerta, che ti distingua da chi opera nel tuo stesso settore e che faccia dire WOW! al lettore.

esempio di conto alla rovescia

8. Conto alla rovescia

Un conto alla rovescia ci dà un’immediata botta di adrenalina che fa crescere a dismisura il nostro interesse per ciò che sta succedendo. Pensa ai film d’azione: perché, verso la fine, spesso c’è una bomba che sta per esplodere? Proprio per questo motivo! La tensione generata da un conto alla rovescia (e da ciò che seguirà) è tale da immobilizzare lo spettatore e obbligarlo a scoprire come si risolverà la situazione.

Per questa ragione, è importante che tu renda le tue offerte promozionali limitate nel tempo (o, se ti tratta di eventi, metti un limite al numero di posti disponibili). L’effetto “conto alla rovescia” che ne scaturirà contribuirà a rendere la tua offerta molto più interessante e a spingere il lettore a considerare una volta di più ciò che gli stai proponendo.

9. Call to Action

Assieme al titolo, questa è una delle parti più importanti di una mail promozionale e, insieme al sottotitolo, è una delle parti più trascurate di una mail promozionale. La Call to Action (CTA in breve) è il momento in cui si tirano le somme. È il luogo in cui tutte le promesse che hai formulato e i benefici che hai elencato devono diventare realtà. È il momento in cui prendi per mano il lettore e gli fai fare quell’ultimo passo per ottenere davvero tutto ciò di cui ha bisogno.

Ma come fare ciò?

  • Sii conciso: la Call to Action funziona come uno slogan: è una breve frase che evoca di nuovo tutte le promesse e i benefici dei punti precedenti, invogliando ancora di più il lettore ad accettare la tua offerta.
  • Sii preciso: devi dire al tuo lettore esattamente cosa deve fare e come deve farlo. Se deve cliccare sul link in fondo alla pagina, se deve rispondere alla mail, se deve venire al tuo evento a tal giorno e a tal ora, tu diglielo chiaramente, anche a costo di essere ripetitivo o banale. Non fare l’errore di lasciare che il tuo lettore si confonda proprio adesso: lo perderesti sul più bello!

10. Revisione

Ora che hai scritto la tua mail promozionale, è il momento di rileggerla. Assicurati di non aver commesso errori di ortografia o di aver chiamato il lettore con un nome sbagliato (due sviste che fanno davvero perdere un sacco della credibilità duramente guadagnata con il lead…) e chiediti come puoi migliorare ancora di più il tuo testo: come posso renderlo più chiaro per la mia buyer persona? E più evocativo? E più efficace? E quando hai fatto tutto questo… Ripeti!

È assolutamente importante che la tua comunicazione sia davvero impeccabile, altrimenti rischi di perdere opportunità di profitto, presenti e future. Non lasciare nulla all’improvvisazione e cura ogni aspetto con la massima precisione. Ogni svista può costare un patrimonio e bruciare la tua reputazione.

Riassumendo…

  • Scegli un titolo che incuriosisca, che faccia promesse e che contenga l’informazione chiave all’inizio.
  • Continua con un sottotitolo efficace che aumenti l’interesse generato dal titolo, aggiungendo informazioni o creando una piccola narrazione.
  • Apri con un lead, che ti permetta di guadagnare credibilità con un ricalco situazionale o un’affermazione dei tuoi valori.
  • Scrivi il corpo della tua mail, delineando chiaramente l’offerta, mostrando i benefici associati e coinvolgendo il lettore.
  • All’interno del corpo, presenta le testimonianze dei tuoi clienti soddisfatti o i tuoi risultati passati.
  • Sempre all’interno del corpo, inserisci un conto alla rovescia per tenere il lettore incollato allo schermo fino alla fine della mail.
  • Alla fine del corpo, stupisci il lettore con una sorpresa che dia valore aggiunto, che sia distintiva e che faccia dire WOW! al lettore.
  • Passa alla Call to Action e di’ al lettore in maniera precisa e concisa cosa deve fare per avere tutti i benefici che hai elencato.
  • Rileggi tutto almeno due volte: correggi gli errori, chiarisci, migliora.

Naturalmente, non è detto che si riesca sempre a inserire ciascuno di questi elementi: ma più sono, meglio è!

In conclusione...

Se hai seguito attentamente tutti i punti della guida passo-passo di NetStrategy, ora hai ben chiaro qual è il procedimento per scrivere una mail promozionale professionale. Ma, come avrai capito, c’è dell’altro da fare per renderla davvero speciale:

  1. Devi darle una strategia, che metta in moto una comunicazione virtuosa e continuativa con i tuoi clienti.
  2. Devi regalarle una veste grafica, che la faccia brillare come una stella.
  3. Devi pensare all’analisi dei risultati, che ti dia quegli importanti indicatori tecnici per capire come migliorare la tua comunicazione per le prossime mail promozionali.

Insomma, se vuoi davvero che la tua mail promozionale raggiunga i tuoi obiettivi commerciali, fino a superarli, questo è il momento giusto per contattarci. Siamo qui per questo! Clicca qui e parliamo di come far crescere il tuo progetto.

Stefano Robbi

Stefano Robbi

C.E.O. di NetStrategy. Appassionato di digital marketing con forte propensione all’analisi quantitativa dei dati, ha dato vita al cuore digitale di NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate sul campo nell’ambito del search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all’Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Inizia a fare marketing sul serio. Parla con NetStrategy