<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 24 ottobre, 2018

La fiducia è un elemento fondamentale per far crescere la propria attività: difficilmente, se non si è credibili, si riesce a raggiungere un ottimo numero di vendite e ad instaurare un meccanismo di passaparola nel consumatore. È per questo che è importante improntare la propria strategia in questo senso: la fiducia non nasce autonomamente con la creazione del brand, ma viene costruita proprio come un palazzo, mattone dopo mattone. In questo articolo vedremo alcuni spunti di riflessione sui modi per acquisire la fiducia del consumatore sfruttando le potenzialità del mondo online. Buona lettura!

acquisire fiducia del consumatore

#1 Sii coerente con i tuoi valori

valori

Ogni azienda, anche la più piccola, si fonda su valori specifici, che dovrebbe perseguire nel corso del tempo, anche quando è già ben strutturata. Facciamo un esempio. La Ferrero, azienda multinazionale italiana che vede nei prodotti dolciari il proprio core business, dedica una sezione del proprio sito ai propri “valori fondanti”:

Ferrero

Ferrero sottolinea come lealtà, fiducia, rispetto e responsabilità, integrità e sobrietà, passione in qualità, ricerca ed innovazione ed imprenditorialità siano le parole chiave dell’azienda: se i primi possono apparire scontati (quale azienda annuncerebbe valori come disonestà e sfiducia?), è anche vero che Ferrero persegue fin dalla sua nascita un certo tipo d’imprenditorialità., intesa come “forte intraprendenza”. Da sempre, l’azienda nata ad Alba nel lontano 1946, investe nella progettazione e nella creazione di prodotti dolciari sempre nuovi, diversi, che possano catturare l’attenzione e mettere l’acquolina in bocca a grandi e piccini. Dopotutto, è proprio questa sua caratteristica di essere aperta a nuove idee e nuovi prodotti ad aver reso grande l’azienda, che oggi presenta numerose sedi sparse in tutto il mondo.

In tutto questo vorrei sottolineare l’importanza di essere coerente con i propri valori, sia online che offline. Per un consumatore sapere che l’azienda con cui si sta interfacciando presenta basi solide, elementi fondanti perseguiti nel corso del tempo, è sicuramente una certezza e ciò porta ad acquisire la sua fiducia nel corso del tempo. Facciamo l’esempio di un’azienda che pone l’innovatività come centro dei suoi valori e della sua vision e che poi non è presente online o il suo sito non è efficace come dovrebbe. Potrebbe davvero rappresentare l’innovatività tanto decantata? Allo stesso tempo, un’azienda che fa della tradizione italiana il proprio slogan e mette in evidenza principalmente prodotti provenienti da altri Stati può risultare credibile? Nell’ottica di acquisire la fiducia del consumatore è fondamentale tracciare una linea e perseguirla sia nell’online che nell’offline. Ciò permette di essere coerenti con i propri valori, di imprimere la propria storia e di acquisire fiducia, oltre che di costruire una brand awareness, tale per cui si viene ricordati per tutti questi elementi.

Il consiglio pratico. Progetta il tuo sito affinché sia coerente con ciò che hai sempre espresso attraverso le strategie di marketing più tradizionali. Riprendi il tuo slogan, i tuoi colori caratterizzanti, il tuo logo e realizza una sezione apposita all’interno del sito per raccontare la storia della tua attività, i valori che persegui, gli obiettivi che hai raggiunto. Può sembrare un passaggio superfluo: così non è. Il consumatore si basa anche su queste caratteristiche per decidere se acquistare o meno all’interno della tua azienda.

Migliora la tua brand reputation con NetStrategy! Scopri come!

#2 Metti in mostra i tuoi successi

successi

Quando un atleta vince una medaglia, di norma la mette in bella mostra in casa sua. Le società sportive, addirittura, dedicano intere stanze ai propri trofei, raggiunti con sacrificio e determinazione. Perché, allora, tu non dovresti fare lo stesso? Mettere in mostra i tuoi successi non rappresenta una smania di protagonismo, bensì può essere un ottimo modo per acquisire la fiducia del consumatore.

Noi di NetStrategy abbiamo un’intera sezione del nostro sito dedicata ai casi di successo, i cosiddetti “case study”. Questi articoli, dettagliati e ricchi di dati e testimonianze, ci aiutano ad avvicinare i visitatori del sito alla nostra agenzia di web marketing. In che modo? Nei nostri case study abbiamo preso in considerazione diversi tipi di clienti con cui siamo entrati in contatto e con cui abbiamo collaborato: aziende provenienti da settori diversi, che presentavano problematiche differenti, che avevano obiettivi a breve o lungo termine. In questo modo, sappiamo di poter toccare da vicino le esigenze della maggior parte dei consumatori che entra nel nostro sito, che può pensare: “Se NetStrategy ha raggiunto questi traguardi con un’azienda del mio stesso settore, che presentava problemi simili ai miei e che aveva i miei stessi obiettivi, può riuscirci anche con me”. E l’immedesimazione, da parte del consumatore, in un cliente che è stato soddisfatto dal nostro operato è già acquisire fiducia.

È proprio per tutti questi motivi che dovresti dedicare una categoria del sito ai tuoi “case study”. Approfondisci i tuoi piccoli, grandi successi per metterli in mostra di fronte a chi entra nel tuo sito. Per lui, sarà come entrare nella tua stanza dei trofei. Ciò, probabilmente, ti sarà più facile se sei un’azienda B2B: se hai collaborato con imprese molto note sul mercato a cui ti rivolgi, potrai rapidamente colpire l’utente, che ricorderà il brand e penserà “Quest’azienda ha lavorato anche per questo marchio super famoso!”. Proprio ieri mi sono imbattuta in un’azienda che ha collaborato con la casa di moda di lusso di Gucci: ebbene, non conoscevo minimamente quest’azienda, non ne avevo mai sentito parlare, ma solo il fatto che avesse lavorato per Gucci le ha permesso di scavalcare, ai miei occhi, i competitor che non avevano quest’esperienza alle spalle.

Il consiglio pratico. I “case study” devono rappresentare i successi migliori ottenuti dalla tua attività. Perciò, cerca di realizzare a monte una scrematura dei progetti che ti possono rappresentare e possono farti acquisire la maggior fiducia nei confronti degli utenti. I case study dovranno essere corredati con dati, prove e testimonianze di ciò che hai fatto per risultare credibili.

#3 Crea una presenza solida sui Social Network

social network-3

I Social Network sono piattaforme fondamentali per acquisire la fiducia del consumatore, per diversi motivi. Primo tra tutti il fatto che riescano a riunire in un unico “luogo” milioni e milioni di utenti: ciò ti consente di acquisire il massimo della visibilità e di portare nuovi potenziali clienti all’interno del tuo sito. In secondo luogo, attraverso strategie di Social Media Marketing mirate al pubblico giusto con i contenuti giusti è possibile catturare l’attenzione della vasta platea di spettatori. Basti pensare alla Barilla, azienda produttrice di pasta e di sughi, che ha aumentato la propria popolarità proprio grazie all’utilizzo corretto ed efficace di Facebook:

barilla-1

È inutile girarci attorno: non è facile creare una presenza solida sui Social Network, anche perché è probabile che i tuoi numerosi competitor stiano cercando di raggiungere il medesimo obiettivo. Tuttavia, i vantaggi che si possono ottenere affrontando con dedizione ed impegno questa strategia sono molteplici: prima di tutto, riesci ad interfacciarti, come abbiamo visto, con un pubblico particolarmente ampio. In secondo luogo, il consumatore impara a conoscerti e viene attirato verso la tua azienda, memorizzando il tuo marchio. Infine, hai la possibilità di creare uno stile comunicativo che permetta di contraddistinguere la tua impresa da quella dei competitor, acquisendo notorietà. Lo sa bene Taffo, impresa onoranze funebri di Roma: quest’azienda è divenuta famosa, ottenendo migliaia e migliaia di interazioni, grazie ai suoi post su Facebook, che riprendono fatti di attualità inseriti nel contesto dell’impresa. La particolarità? Si tratta di post originali e divertenti, che si discostano dalla tematica delicata che affronta un’impresa di onoranze funebri.

Taffo

Come possiamo constatare, il fatto di aver sfruttato al meglio la Social Media Strategy ha permesso a Taffo di accrescere anche il proprio numero di recensioni che, fittizie o veritiere non si sa, sono comunque positive. E permettono di acquisire la fiducia del consumatore.

Taffo 2

Il consiglio pratico. Alla base di una presenza positiva all’interno dei Social Network c’è l’originalità. Difficilmente un utente può sentirsi attratto da un’azienda che non ha nulla da dire. In secondo luogo, negli ultimi tempi il Real Time Marketing sta avendo particolare successo e potrebbe rappresentare un’idea vincente per la tua azienda. Si tratta di una strategia che sfrutta i “trend del momento” per portare visibilità in un determinato profilo sui Social Network. Ricorda, infine, che gli utenti che si “imbattono” nei tuoi post mentre navigano sui Social si aspettano una comunicazione più “umana”, semplice, senza forzature: di solito si connettono nei loro momenti liberi della giornata e non hanno sicuramente voglia di leggere post pesanti, ricchi di tecnicismi.

Se vuoi essere super aggiornato sulle strategie di Social Media Marketing del momento, puoi consultare la nostra guida al “Social Media Marketing: le tendenze del 2018 (e oltre)”.

Migliora la tua brand reputation con NetStrategy! Scopri come!

#4 Sii onesto in ciò che presenti

onestà

Non c’è cosa più avvilente e odiosa per un consumatore che constatare che i prodotti o i servizi presentati all’interno del sito non corrispondono esattamente alla realtà. Facciamo l’esempio di Booking.com: sono ancora molte le strutture – hotel, B&B o affittacamere – che pubblicano foto da angolazioni “strane”, che mostrano le stanze più grandi e belle di quello che sono. Allo stesso modo, qualche giorno fa, all’interno di un gruppo su Facebook, mi sono imbattuta in un’imbarazzante discussione: un’azienda ha realizzato una promozione per la quale, all’acquisto di un determinato prodotto si riceveva a casa un gioco interattivo ed elettronico per bambini dai 3 ai 7 anni. Tutto bellissimo. Peccato che, una volta ricevuto a casa questo gioco, ci si rendeva conto di come questo non corrispondesse minimamente alla descrizione che ne aveva dato l’azienda: il gioco era in cinese, motivo per cui era impensabile che un bambino potesse anche solo capirne il funzionamento. Anche se si trattava di un regalo, l’azienda non ha fatto sicuramente bella figura, “ingannando” o semplicemente omettendo particolare importanti ai propri consumatori. E, si sa, un utente ingannato non tornerà volentieri ad acquistare e, soprattutto, non incentiverà un buon passaparola.

L’onestà è un elemento fondamentale quando si cerca di acquisire la fiducia del consumatore, soprattutto quando si gestisce un negozio online. Il fatto di non poter toccare con mano i prodotti presentati è già di per sé una freccia in meno al proprio arco; se poi all’utente giunge voce che i nostri prodotti non corrispondono alla realtà, risulterà ancora più difficile acquisire la fiducia del consumatore. È per questo motivo che, nel momento in cui descriviamo un prodotto, dobbiamo essere il più trasparenti possibili: ciò non vuol dire mettere in evidenza i punti critici di ciò che vendiamo, tirandoci la cosiddetta “zappa sui piedi”, bensì far conoscere in modo chiaro agli utenti ciò che potranno fare con il prodotto. È lo stesso meccanismo che utilizzano siti come HD blog, che per ogni smartphone mostra le caratteristiche presenti e quelle assenti nel dispositivo:

hd blog

Sarà poi compito del nostro stile comunicativo e della nostra strategia di marketing evidenziare gli aspetti positivi del dispositivo, ossia il motivo per il quale i consumatori dovrebbero acquistarlo.

Il consiglio pratico. Le foto assumono grande rilevanza quando decidiamo di mostrare al mondo i nostri prodotti. È per questo motivo che, per ogni articolo, sarebbe opportuno avere più immagini da mettere a disposizione dell’utente. Come abbiamo visto nel nostro post intitolato “Come aumentare il tasso di conversione del tuo e-commerce oggi”, per acquisire fiducia nel consumatore dovremmo optare per foto in cui il prodotto è ripreso nella quotidianità. Chiediamoci: in che modo verrà utilizzato una volta acquistato? Qual è il contesto in cui può risultare più utile? Creiamo immagini di qualità in cui i nostri prodotti siano inseriti in un ambiente specifico, che potrebbe rappresentare anche la casa, l’auto, l’ufficio dell’utente che si avvicina ad essi.

#5 Realizza video

nuovo video

Non c’è nulla di più rassicurante che vedere in volto la persona con cui stiamo instaurando una trattativa commerciale, anche nell’online. Al giorno d’oggi si è così abituati a parlare al telefono o a scriversi attraverso le email o WhatsApp che quasi ci si dimentica dell’importanza del contatto fisico, di osservare la gestualità e la comunicazione non verbale di chi si ha di fronte. È per questo motivo che la realizzazione di un video potrebbe contribuire notevolmente ad acquisire la fiducia del consumatore.

Al giorno d’oggi l’importanza di YouTube, che viene considerato il “secondo motore di ricerca al mondo” – ovviamente dopo Google – sta crescendo a dismisura. È per questo che, se abbiamo intenzione di improntare la nostra strategia di marketing verso questa piattaforma, dovremo cominciare prima di subito: pena il fatto di venir oscurati dai video dei competitor. Ma perché i video sono così importanti per acquisire la fiducia del consumatore? Come abbiamo visto, grazie ai video il nostro interlocutore conosce il nostro volto e la nostra professionalità e, psicologicamente parlando, si sente rassicurato dalla nostra presenza fisica. In fondo, la cronaca insegna che online tutto è possibile, anche rischiare di cadere in una truffa: constatare che chi si ha di fronte pubblica i propri video di fronte al mondo intero ci porta ad ottenere una maggiore credibilità.

Oltre a ciò, i video contribuiscono a migliorare la nostra immagine aziendale: se realizzati appositamente per risultare di qualità e professionali, riguardanti argomenti di interesse pubblico, ci permettono di incrementare la nostra notorietà. Risultando esperti nel nostro settore, diventeremo un volto noto all’interno del vastissimo mondo del Web. Per tutti questi motivi, è bene non sottovalutare le potenzialità dei video.

Il consiglio pratico. Nell’ottica di riuscire a migliorare la propria credibilità e la percezione che gli utenti hanno nei confronti della nostra azienda, è bene realizzare video professionali. Certo, il costo sarà sicuramente più elevato, ma c’è una bella differenza tra presentarsi attraverso un video creato tramite smartphone ed uno creato tramite telecamera professionale. Nel momento in cui scegliamo l’argomento da trattare, ricordiamoci di seguire una scaletta ordinata e di spiegare in modo semplice e chiaro i concetti: se necessario, ripetiamo più e più volte le diverse scene, assemblandole alla fine. Ci impiegheremo più tempo, ma il risultato sarà eccezionale. Nel momento della pubblicazione su YouTube non dimentichiamo di ottimizzare i nostri video e di pubblicizzare il nostro canale: ciò ci permetterà di incrementare la visibilità della nostra attività.

Migliora la tua brand reputation con NetStrategy! Scopri come!

#6 Scrivi articoli per il blog

blog-2

Il blog rappresenta un altro strumento fondamentale per acquisire la fiducia del consumatore. Anche se al giorno d’oggi il blog viene utilizzato da milioni di aziende in tutto il mondo, la tua attività può ancora dire la sua attraverso uno dei punti chiave di una strategia di marketing: la scrittura.

L’attività di blog marketing rientra in uno dei parametri principali della SEO, Search Engine Optimization: questa strategia di marketing online vede nello studio degli algoritmi dei motori di ricerca il proprio core business. Le linee guida dettate da Google, Bing e tutti gli altri vengono perseguite nell’ottica di ottenere un posizionamento elevato al loro interno. Che cosa c’entra il blog marketing in tutto questo? Studiando a monte le parole chiave efficaci per la tua azienda avrai la possibilità di scrivere articoli che ottengano ranking – posizionamento – per tali keyword, ricercate dagli utenti attraverso i motori di ricerca. Tutto ciò renderà il tuo sito visibile online.

A livello di brand reputation, attraverso articoli ben scritti potrai dimostrare al mondo la professionalità e competenza nel tuo ambito. Suddividendo i vari topic a seconda della fase del processo decisionale in cui si trova l’utente (se si sta solamente informando, se sta scegliendo il prodotto o se sta decidendo da quale azienda acquistare), potrai raggiungere il suo bisogno attuale. A questo punto, avrai acquisito la sua fiducia e lui deciderà di mettersi in contatto con te. Addirittura, se i tuoi articoli risponderanno accuratamente alle domande del consumatore, potrai divenire la sua “guida”: ogni volta che avrà dubbi riguardo un determinato argomento del tuo settore, cercherà il tuo sito e troverà al suo interno chiarezza e trasparenza. In questo modo, accrescerai anche l’immagine della tua azienda, che diventerà un punto di riferimento sul Web.

Il consiglio pratico. Il primo suggerimento che mi sento di dare a chi vuole approcciarsi al blog marketing è quello di ritagliarsi del tempo per perseguire con costanza questa strategia: scrivere un articolo che abbia successo online non è semplice come potrebbe sembrare e non basta la sola passione per la scrittura per potersi dire a posto con la coscienza. Destinare almeno un giorno alla settimana per fare Content Marketing ci consente di evitare di scrivere in modo eccessivamente frettoloso, creando contenuti di scarsa qualità e poco appealing. Nel momento della stesura dell’articolo, cerchiamo di comprendere il bisogno che manifesta l’utente quando cerca una determinata parola chiave su Google: ci sarà più facile colpire il suo “mal di pancia” e proporgli così la migliore medicina. Mostrandoci esperti e professionali arriveremo, articolo dopo articolo, ad acquisire la fiducia del consumatore.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto come acquisire la fiducia del consumatore nel mondo del Web. Ottenere credibilità è fondamentale per incrementare le proprie vendite; tuttavia, la fiducia va costruita step by step e non è una cosa che si raggiungere da un giorno all’altro. La prima accortezza che bisogna avere in questi casi riguarda l’essere coerenti con i propri valori: il sito deve rispecchiare appieno ciò su cui si fonda l’azienda, quei valori caratterizzanti che la contraddistinguono dalla concorrenza. Un’altra strategia prevede la creazione dei “case study”, ossia degli esempi di successo, che dovranno essere testimonianza, attraverso dati specifici, di ciò che sai fare. Una presenza solida all’interno dei Social Network permette di catturare l’attenzione dell’utente ed orientarla verso i propri post: maggiori saranno le interazioni, maggiori saranno anche le probabilità di acquisire la fiducia dell’utente. I video, invece, sono fondamentali per dare un volto fidato alla tua impresa, mentre gli articoli del blog ti rendono competente e professionale agli occhi degli utenti. In tutto questo processo, ricorda di essere onesto in ciò che presenti all’interno del sito: ingannare chi si è affidato a te potrebbe essere controproducente a livello di immagine aziendale e brand reputation.

Vuoi conoscere la strategia migliore per assumere credibilità ed acquisire la fiducia del consumatore, aumentando le vendite nella tua azienda? Contattami direttamente o prenota una consulenza: valuteremo assieme la tua attuale situazione e le tue esigenze e, sulla base di queste, creeremo una strategia costruita su misura per te e nessun altro.   

Migliora la tua brand reputation con NetStrategy!

Share This Article

Letizia Poltronieri

Laureata in Lingue e Culture per l' Editoria, Letizia è specializzata nelle lingue tedesca e russa, ma conosce bene anche l'inglese e lo spagnolo. È da sempre appassionata di scrittura e ha maturato esperienza fin da giovanissima nel campo del giornalismo e dell'editoria. Grazie a queste sue caratteristiche, Letizia rappresenta un ottimo valore aggiunto all'interno di NetStrategy, dove gestisce la sezione relativa al Content Marketing.

Leave A Comment