<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 18 ottobre, 2018

Aprire un sito che rappresenti i valori, i prodotti ed i servizi, la storia su cui si basa la nostra attività è un’esperienza importante ed eccitante. L’entusiasmo, però, rischia di perdersi nel momento in cui ci si scontra con la dura realtà: un sito, anche se graficamente appare moderno e d’impatto, non produce visite automaticamente e, di conseguenza, non attira autonomamente potenziali clienti. È per questo che è importante sapere come promuovere un sito web: in questo articolo troverai 6 strategie super efficaci per farlo!

promuovere sito web

#1 Posizionati per keyword pertinenti alla tua attività

parole chiave

La prima domanda che ci si pone quando si dà il via ad una strategia per promuovere il sito web della propria azienda è: come faccio a renderlo visibile? In questo momento ti trovi esattamente nella situazione in cui il tuo bellissimo palazzo, lussuoso e pieno di comfort, si trova situato nel bel mezzo del deserto e non è raggiungibile da nessuno. È brutto, vero? Hai investito tempo e denaro in una struttura che, per il momento, rimane sconosciuta al mondo. È per questo motivo che devi intervenire immediatamente.

Qual è la strada migliore per spostare il tuo palazzo dal deserto ad una grande e affollatissima città, ponendolo proprio di fronte al monumento principale, in mezzo a milioni e milioni di potenziali clienti? Indubbiamente, la SEO, Search Engine Optimization. Questa strategia permette di promuovere il proprio sito web all’interno dei motori di ricerca, luoghi affollatissimi: basti pensare che solo Google conta quasi 4 miliardi di ricerche al giorno. Ciò vuol dire che, grazie alla SEO, potenzialmente potresti risultare visibile, quotidianamente, a più di metà popolazione mondiale.

La SEO ti permette di scalare la montagna e di raggiungere la cima dei risultati, posizionandoti all’interno della prima pagina ad una ricerca su Google. Cosa significa? Grazie ad un’attività tecnica e contenutistica rivolta alla SEO, per determinate parole chiave relative alla tua attività potrai comparire tra i primi risultati. Non è un elemento da sottovalutare: quasi tutti gli utenti riescono a trovare la risposta alle loro domande nei primi 10 risultati di Google. È per questo che il tuo scopo dev’essere proprio quello di apparire lì e rendere il tuo lussuoso palazzo accessibile a qualsiasi potenziale cliente.

Se in questo processo, particolarmente lungo ma intrigante e sicuramente soddisfacente, necessiti di un supporto immediato puoi optare per una strategia di SEM, Search Engine Marketing: si tratta di realizzare annunci, sulla base di keyword analizzate approfonditamente a monte e sulla base di un budget prestabilito, che otterranno un posizionamento elevato. In questo modo, se avrai realizzato una o più campagne di annunci efficaci per la tua azienda, noterai risultati in breve tempo in termini di visite a pagamento.

Vuoi conoscere più a fondo le tecniche SEO e SEM? Ecco una serie di articoli che potrebbero interessarti:

Vuoi promuovere il tuo sito? Scegli il canale giusto con NetStrategy!

#2 Lancia un messaggio sui Social Network

social network-3

Qualche giorno fa sono andata al cinema a guardare “A star is born”, film che è incentrato sulla tematica del successo e di ciò che esso comporta. Ad un certo punto, il fidanzato di Ally, la protagonista – interpretata dalla nota cantante Lady Gaga – che da umile cameriera sta diventando pop-star, viene messa in guardia dal marito: lui le dice qualcosa come “devi sempre avere qualcosa da dire al tuo pubblico come ora”. Questa frase può esprimere perfettamente anche ciò di cui parleremo in questo paragrafo: quando si decide di promuovere un sito web, è importante sapere con certezza qual è il messaggio che si vuole lanciare. Per questo, prima id intraprendere ogni ulteriore strategia, è bene chiedersi: perché ho voluto creare questo sito? Qual è il mio scopo? Perché per me è importante che venga messo in evidenza il mio sito e che raggiunga il maggior numero di utenti? Cosa voglio dire, cosa voglio gridare al mondo, cosa voglio che la gente sappia della mia azienda? Potrebbero sembrare domande banali, ma non lo sono affatto. Promuovere un sito web senza avere ben chiaro lo scopo che viene perseguito e il messaggio che si vuole lanciare è come affiggere in tutte le stazioni metropolitane di Milano un manifesto completamente vuoto e privo di valore.

Sulla base di ciò che abbiamo detto, possiamo sfruttare le potenzialità e l’enorme bacino d’utenza dei Social Network per lanciare il nostro messaggio e portare all’interno del sito aziendale il maggior numero di visitatori. Prima di tutto, è importante capire quale social può andare meglio per la nostra azienda: se Facebook risulta essere la piattaforma social “universale”, che si sposa perfettamente con ogni business, Instagram risulta più adatto a chi può mettere in mostra i propri prodotti e servizi sottoforma di immagini. LinkedIn è sicuramente il più professionale tra i Social Network e soddisfa maggiormente imprese che offrono servizi bancari, di consulenza, di assicurazioni o, in generale, aziende B2B.

Dopo aver scelto il Social Network sul quale puntare, è bene capire quale sarà lo stile che daremo alla nostra azienda: quale tono utilizzeremo? In che modo ci approcceremo al nostro target di riferimento? Quale potrebbe essere la strategia comunicativa più efficace? Ci sono aziende che hanno fatto dell’uso dei Social Network il proprio cavallo di battaglia, improntando la propria strategia verso un tono piacevole e divertente. Basti pensare a Ceres, la nota azienda produttrice di birra che incanta tutti commentando con ironia ogni evento che spopola sui Social, chiaro esempio di Real Time Marketing:

Ceres

Ovviamente, non tutte le imprese possono permettersi uno stile comunicativo così “sobrio” (passatemi il termine accostato alle birre): ciò che conta davvero quando un’azienda si inserisce nei Social Network è quello di perseguire con coerenza il messaggio che si vuole lanciare attraverso il proprio sito web, al quale tutti i post dovranno rimandare.

#3 Sfrutta la popolarità degli Influencer Marketing

Se ti dico Chiara Ferragni, è improbabile che tu non sappia di chi ti sto parlando: anche se non sei un fan o non ti interessi molto alla moda, è difficile non aver mai sentito parlare di questa fashion blogger. Basti pensare che, solamente negli ultimi giorni, quando è stato ufficializzato il lancio del suo nuovo prodotto, una bottiglia d’acqua Evian griffata, il nome di Chiara Ferragni è rimbalzato di Social in Social, divenendo un trend:

chiara ferragni

Ma perché questa premessa? Dall’esempio di Chiara Ferragni si può capire quanto, nel 2018, acquisisca importanza la strategia dell’Influencer Marketing per riuscire a promuovere il proprio sito web. In poche parole: un’azienda che viene promossa da qualcuno che fa parlare di sé ed è conosciuto sui Social Network ottiene sicuramente una visibilità maggiore rispetto ad un’azienda che tenta di farsi strada da sola, anche se quest’ultima risulta migliore. 

Quando si parla di Influencer Marketing, si parla di una strategia che mira principalmente a costruire la brand awareness di un’azienda, ossia a far ricordare il marchio al consumatore. E quale miglior modo di raggiungere questo scopo, se non quello di sfruttare la popolarità dei suoi beniamini? Si potrebbe pensare che l’Influencer Marketing possa raggiungere solamente un pubblico giovane, ma in un mondo dominato da Social Network super popolosi non è più così: basti pensare ad un importante chef che su Instagram promuove l’acquisto di un determinato marchio di pasta. Il primo pensiero delle mamme o delle nonne potrebbe essere “se uno degli chef più conosciuti al mondo mi consiglia questo brand, devo per forza comprare pasta di questo marchio”.

Esistono diversi siti che nascono come vere e proprie agenzie che mettono in contatto le imprese con gli influencer: non si tratta necessariamente di un VIP, persona quasi irraggiungibile se non con un budget elevatissimo, ma anche di qualcuno che detiene grande popolarità all’interno dei Social Network. Per esempio, qualche giorno fa mi sono imbattuta nel profilo di Instagram di una ragazza che ha partecipato a Temptation Island. Dal momento in cui il programma è finito, il suo profilo ha subìto un incremento incredibile di follower e nelle sue stories promuove prodotti e servizi di diverse aziende. Le community che mettono in relazione aziende ed influencer si trovano con una semplice ricerca su Google e rappresentano un ottimo punto d’appoggio per dare il via ad un’efficace strategia di “Influencer Marketing”.

Vuoi promuovere il tuo sito? Scegli il canale giusto con NetStrategy!

#4 Fai Comment Marketing in modo efficace

comment marketing

Comment marketing”. Il solo termine, per chi non lo conosce, potrebbe far accapponare la pelle e far pensare direttamente allo SPAM. In realtà, non è di questo che ti voglio parlare, bensì di una strategia di marketing che ti permette non solo di attirare nuovi utenti nel tuo sito, ma anche di costruire una reputazione aziendale online. Il mix perfetto, no? Come per tutte le cose belle ed efficaci, c’è però un “ma”: questa strategia dev’essere svolta con attenzione per non ottenere l’effetto contrario, quello di apparire fastidiosi e “spammosi”.

Ma, in definitiva, cos’è una strategia di Comment Marketing? Si tratta di un processo che prevede la stesura, l’ottimizzazione e la gestione dei commenti presenti su Internet. Se pensavi allo SPAM, ora saprai con certezza che non è assolutamente la stessa cosa: quando si fa SPAM non si presta attenzione alla piattaforma in cui si inserisce il commento, al modo in cui lo si inserisce e alla stesura di un commento particolare e personalizzato. BUM, si piazza lì il link al proprio sito e si fugge via, alla ricerca di un nuovo blog da intasare di SPAM. Nel Comment Marketing, invece, tutto viene studiato strategicamente, per arrivare a promuovere in modo saggio il proprio sito web.

Come fare Comment Marketing in modo efficace? Il primo consiglio è quello di ricercare blog inerenti al proprio core business, che possano realmente accettare in modo positivo il nostro commento, il contributo che vogliamo dare. Dopo aver creato una lista, utilizziamo tool specifici, quali SearchMetrics, per capire se i blog che abbiamo stilato presentano visibilità e risultano attivi, venendo aggiornati di settimana in settimana. Si tratta di uno step particolarmente importante: risulterebbe inutile cercare di promuovere il proprio sito web su una piattaforma che non presenta alcun numero di visitatori, non credi?

A questo punto avrai selezionato i blog sui quali effettuare un’attenta strategia di Comment Marketing e potrai cominciare a leggere gli articoli che ti interessano al loro interno. Attenzione: leggere è una fase importante per capire il contenuto e poter scrivere un commento che ti renda popolare. Con una lettura veloce e disattenta è difficile riuscire ad ottenere un risultato positivo.

Una volta letto l’articolo, sarai ufficialmente pronto per commentare: inserisci una foto profilo e crea un breve testo per il commento, non troppo lungo ma allo stesso tempo approfondito. Se l’autore dell’articolo ti risponde, cerca di instaurare un’interazione, scambiando con lui nuovi spunti di riflessione, che potrebbero, oltretutto, risultare utili alla tua azienda.

In che modo riuscirai a promuovere il tuo sito web attraverso il Comment Marketing? Prima di tutto, nel nome utente con cui pubblicherai il tuo commento, inserisci l’url del sito. Successivamente, nel testo potrai linkare articoli provenienti dal tuo blog aziendale o di una pagina specifica che approfondiscano il topic.

#5 Invita blogger famosi a scrivere per te

blogger-1

Una delle tendenze del 2018 vede l’attività di Guest Blogging come una delle più importanti attuate da chi vuole promuovere il proprio sito web. Fino ad oggi, nei nostri articoli abbiamo parlato quasi sempre di Guest Blogging “in uscita”, ossia quando siamo noi a pubblicare post su blog esterni. Oggi, però, voglio fare un’eccezione e spiegare in modo più approfondito perché promuovere il proprio sito web ospitando blogger esterni può rappresentare davvero un benefit.

So che l’idea di ospitare nel tuo blog persone che non conoscono la tua realtà, il tuo stile comunicativo e il tuo modo di esporre potrebbe farti storcere il naso. Molti, infatti, sono gelosi del proprio blog, inteso come la propria “creazione”, un qualcosa di estremamente personale. Ma se ti dicessi che questa strategia può davvero mettere in vetrina il tuo sito web? Ecco alcuni dei vantaggi a cui potrai accedere facendo Guest Blogging:

  • Intraprenderai relazioni con blogger del tuo settore, scambiandoti con loro suggerimenti ed opinioni e riuscendo ad ampliare ulteriormente le tue conoscenze.
  • Potrai “rinfrescare” gli argomenti del tuo blog: ultimamente stai scrivendo post inerenti allo stesso argomento? Non hai idee per il tuo nuovo piano editoriale? Una persona esterna, che vede da fuori il tuo blog, riuscirà a comprendere fin dal primo istante quali argomenti non hai trattato e vale la pena di approfondire.
  • Diversificherai il traffico che arriva al tuo sito. Cosa significa? Ospitare il blogger di un sito conosciuto, affermato, ti permette di raggiungere anche gli utenti di quel sito.

Come funziona il Guest Blogging e come svolgere questa strategia in modo efficace? Come per il Comment Marketing, è bene cercare il blog giusto a cui appoggiarsi: sarebbe inutile, infatti, cercare di promuovere il proprio sito web ospitando un blogger sconosciuto e con scarsa visibilità. Una volta trovati diversi siti, si procederà con l’osservare attentamente lo stile comunicativo e il modo di scrivere gli articoli, che devono essere approfonditi e concreti, non un’accozzaglia di concetti disordinati e confusi. A questo punto, potrai inviare un’email per richiedere una collaborazione: all’interno dell’email, linka alcuni articoli provenienti dal tuo blog, per mostrare la tua professionalità e il tuo modo di esporre concetti e definizione. Il blogger esterno capirà se ci possa davvero essere una collaborazione efficace che giovi entrambe le parti.

Una volta pubblicato l’articolo del blogger, crea una serie di post sui Social Network e “taggalo”: in questo modo, attirerai l’attenzione non solo di chi già ti segue, ma anche di coloro che ancora non ti conoscono ma seguono il blogger che ha scritto il post, e li reindirizzerai verso il tuo sito web.

Vuoi promuovere il tuo sito? Scegli il canale giusto con NetStrategy!

#6 Potenzia le email personalizzate

email personalizzate

Le email personalizzate rappresentano uno dei metodi migliori per catturare l’attenzione dell’utente. Questo perché il consumatore già ci conosce – altrimenti, sarebbe difficile averne l’indirizzo email – e abbiamo la possibilità di farlo sentire importante ed unico, valori fondamentali nel marketing del giorno d’oggi.

Grazie ad una strategia di email marketing, sarà possibile inviare email specifiche per coloro che hanno dimostrato interesse nei confronti di un determinato prodotto o servizio. Facciamo un esempio: Mario entra all’interno del nostro sito che vende oggetti di cancelleria e osserva attentamente le agende settimanali. Probabilmente, è proprio lì che risiede la sua esigenza: necessita di un’agenda per mettere nero su bianco tutti i suoi impegni ed organizzarsi le giornate lavorative. Perché, allora, dovremmo mandargli una newsletter generica riguardante la nuova gamma di matite? Potrebbe davvero spingerlo a tornare all’interno del nostro sito? Sicuramente la strategia di inviare newsletter generiche non potrebbe risultare efficace quanto l’invio di un’email personalizzata: questa mostrerà a Mario le nostre agende settimanali, le loro caratteristiche e perché sono diverse da quelle della concorrenza.

Se possiedi già un folto database di clienti o di contatti, potenzia l’invio di email personalizzate: impiegherai sicuramente più tempo a realizzare le newsletter, ma riuscirai a colpire esattamente il “mal di pancia” dell’utente e a riportarlo all’interno del tuo sito. In questo modo, potrai riattrarre contatti considerati “caldi”, in quanto già ti conoscono e hanno deciso di darti una possibilità lasciandoti il loro indirizzo email, e a trasformarli in clienti della tua azienda: si tratta del più grande successo che deriva da un’attività strategica volta a promuovere un sito web. In tutto questo processo, se ne sentirai l’esigenza, potrai essere supportato dalla marketing automation, che ti aiuterà automaticamente a non perdere contatti per la strada ed a trarne vantaggio, sfruttando al massimo le potenzialità dell’email marketing.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto alcune possibili strategie efficaci per promuovere il nostro sito web. Un sito, al contrario di quanto si possa pensare abitualmente, non sempre ha la fortuna di “camminare con le proprie gambe” ed è per questo motivo che è necessario realizzare una serie di attività volte a richiamare nuove visite. Le strategie principali in questo senso sono la SEO, ottimizzazione per i motori di ricerca, e la SEM, che permette di creare annunci a pagamento. L’obiettivo delle 2 strategie è lo stesso: ottenere un posizionamento elevato su Google, che vanta miliardi di ricerche giornaliere. In secondo luogo, per promuovere il proprio sito web è necessario lanciare un messaggio sui Social Network, scegliendo quello giusto ed efficace per la propria azienda. Oltre alla presenza sui Social Network, ricercare un influencer che promuova il nostro sito, il nostro business ed i nostri prodotti potrebbe risultare la pedina vincente della nostra attività di marketing. Anche il Comment Marketing, strategia che, se svolta con attenzione e “cognizione di causa”, diviene fondamentale in questo senso. Allo stesso modo, noteremo un’impennata delle visite se ospiteremo all’interno del nostro blog un blogger esterno, pronto a parlare di argomenti freschi e nuovi ed a promuovere il nostro sito. Infine, puntiamo sulle email personalizzate per far sentire unici ed importanti i nostri contatti e per riportarli all’interno del nostro sito, spinti dalla curiosità verso prodotti e servizi per i quali si sono già dimostrati interessati.

Vuoi conoscere quale potrebbe essere la strategia migliore per promuovere il tuo sito web, incrementando le visite e raggiungendo nuovi potenziali clienti? Contattami direttamente o prenota una consulenza!

Vuoi promuovere il tuo sito? Scegli il canale giusto!

Share This Article

Alessandro Agnoli

Laureato in comunicazione e diplomato in design, Alessandro è il talento artistico di NetStrategy®. Grazie ad un passato trascorso con importanti agenzie di comunicazione e un master in Social Media Marketing, Alessandro ha potuto approfondire le strategie più persuasive per una comunicazione efficace e rivolta al futuro. Esperto comunicatore, Alessandro riesce a coniugare la passione per la scrittura con quella del design formando un binomio vincente all'interno di NetStrategy®.

Leave A Comment