<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=955744661221576&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">
Il 17 maggio, 2016
Topic SEO

 

Come diciamo spesso, l'esperienza è la migliore scuola. E l'esperienza in consulenze di web marketing ci ha insegnato che c'è molta confusione sulla tematica dell’indicizzazione dei siti web nei motori di ricerca: cosa significa indicizzazione? Come funziona? Che differenza c'è - se c'è - tra indicizzazione e posizionamento? Prenditi 5 minuti per scoprirlo!

  

 

Trascrizione del video:

Buongiorno a tutti gli appassionati di web marketing!
Oggi la nostra agenzia SEO affronterà la tematica dell’indicizzazione dei siti web nei motori di ricerca e faremo chiarezza su uno degli argomenti più confusi in ambito SEO. Nei prossimi 5 minuti scopriremo assieme:

  • cos’è l’indicizzazione SEO
  • cosa significa avere un sito indicizzato
  • la differenza tra indicizzazione e posizionamento

Troppi utenti oggi confondono questi due termini, ma in realtà sono concetti molto differenti tra loro. E ora scopriamo il perché.

Cos’è l’indicizzazione SEO

Partiamo da una definizione: l’indicizzazione è un processo con il quale i motori di ricerca memorizzano le informazioni relative ad un certo sito internet o una certa pagina web e le archiviano nel proprio database.

Ricerca nei database di GoogleInnanzitutto, è necessario comprendere che l’indicizzazione SEO è un processo, quindi un insieme di azioni, che hanno come unico obiettivo quello di raccogliere le informazioni relative ad una certa pagina web e renderle disponibili nel grande database del motore di ricerca.

A questo punto la domanda è scontata: perché mai un motore di ricerca dovrebbe immagazzinare tutte le informazioni di ciascun sito e ciascuna pagina web?  Cerchiamo di rispondere al volo: quando un utente effettua una ricerca su Google, quest'ultimo deve interpretare il bisogno dell’utente celato dietro la ricerca, capire quale tra i tanti siti internet che compongono la rete risponda meglio a questo bisogno e restituire all’utente i 10 siti che a suo avviso soddisfano meglio la richiesta dell’utente.

Per compiere tutte queste azioni Google ha a disposizione solo pochi istanti e non può permettersi di far attendere l’utente diversi secondi prima di restituire i risultati di ricerca. Conseguentemente, ogni motore di ricerca deve già avere memorizzato nel proprio database o nel proprio indice dei risultati il numero più elevato possibile di pagine web ancora prima che l’utente effettui una ricerca. Infatti tutti i risultati non presenti in questo macro-indice di Google non verranno mai mostrati all’utente, perché Google ancora non li conosce e non ha informazioni a riguardo. Il processo con cui un sito viene memorizzato nel database di Google è detto appunto indicizzazione.

Scopri la strategia di SEO più efficace per la tua azienda, richiedi 60 minuti  di consulenza SEO gratuita

Cosa significa “avere un sito indicizzato su Google”?

Un sito è indicizzato da Google se le URL che lo compongono sono state inserite nel database del motore di ricerca. Quando si parla di indicizzazione è sempre meglio parlare in termini di URL e non di sito nel suo complesso. Infatti un sito può essere composto anche da decine di migliaia di URL e non è detto che tutte queste siano presenti nell’indice dei motori di ricerca: alcune possono essere duplicate, altre possono finire nell’indice secondario di Google, altre possono non essere ancora state scansionate dallo spider e quindi Google ancora non sa della loro esistenza.

In una prossima occasione approfondiremo le metriche chiave della scansione (o crawling) e dell’indicizzazione (indexing), ma per ora ciò che preme sottolineare è che avere un sito o una pagina indicizzata su Google significa solamente che questa pagina viene presa in considerazione da Google ogni volta che un utente effettua una ricerca. Importante: non significa che questa pagina apparirà tra i primi risultati!

La differenza tra indicizzazione e posizionamento

Indicizzazione e posizionamentoAbbiamo visto che l’indicizzazione è un processo, ovvero un insieme d’azioni, che vengono svolte dal motore di ricerca con l’obiettivo di inserire un sito nel vastissimo insieme che racchiude tutti i siti conosciuti da Google (siti indicizzati).

Le attività di SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca) sono anch’esse un processo, ma vengono svolte dalle persone (non dai motori di ricerca), con la finalità di incrementare il posizionamento organico di un sito nei risultati dei motori di ricerca, ovvero con l’obiettivo di far apparire il proprio sito in cima alle liste di risultati di Google. Si veda un esempio di ottimizzazione SEO sulle immagini nell'articolo qui linkato.

Quindi indicizzazione e posizionamento sono due processi molto differenti tra loro. Il primo ha come unica finalità quella di inserire un sito o una pagina web nel database del motore di ricerca; il secondo, invece, mira a portare un determinato sito nelle primissime posizioni dei risultati organici di Google.

Conclusione

Quindi, se volessimo incrementare le visite ai nostri siti internet l’indicizzazione è solo il primo step, ma non è sufficiente, servono infatti strategie mirate di Web e Inbound Marketing. Per aumentarle seriamente non basta solo essere inserito nell’indice di Google, ma bisogna apparire nelle prime posizioni dei risultati per tutti coloro che ogni giorno cercano i nostri prodotti o servizi nei motori di ricerca: in questo caso quindi si parla di posizionamento, non indicizzazione.

Ci auguriamo quindi di aver così risposto alle tue domande principali in merito a indicizzazione e posizionamento. Se qualcosa non è chiaro o se hai qualche altra domanda, scrivi pure nei commenti.

Buon search marketing a tutti da parte di NetStrategy!


Il tuo sito è solo indicizzato o
è anche POSIZIONATO?

Consulenza SEO Gratuita

 

 

Share This Article

Stefano Robbi

Appassionato di digital marketing con forte propensione all'analisi dei dati, ha fondato NetStrategy® nel lontano 2009. Alla passione e alle competenze maturate nel search marketing, Stefano può accostare una formazione specifica di marketing strategico, acquisita nel M.Sc. in Marketing Management all'Università Bocconi e nella pregressa esperienza presso Microsoft Italia.

Leave A Comment